Concorsi

Pubblici

Ministero Dell'interno

IL CAPO DELLA POLIZIA DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA Visto l'art. 2199, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66,recante Concorsi per il reclutamento nelle carriere iniziali delleForze di polizia; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957,n. 3, concernente lo statuto degli impiegati civili dello Stato ed ilrelativo regolamento di esecuzione, approvato con decreto delPresidente della Repubblica 3 maggio 1957, n. 686 e successivemodifiche; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976,n. 752, cosi' come modificato dal decreto legislativo 9 settembre1997, n. 354, recante norme di attuazione dello Statuto Specialedella Regione Trentino-Alto Adige in materia di proporzionale etnicanegli uffici statali siti nella provincia di Bolzano e di conoscenzadelle due lingue nel pubblico impiego; Vista la legge 1 aprile 1981, n. 121 e successive modifiche,recante l'ordinamento dell'Amministrazione della Pubblica Sicurezza; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982,n. 335 e successive modifiche, recante l'ordinamento del personaledella Polizia di Stato che espleta funzioni di polizia; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 23 dicembre1983, n. 903, relativo all'approvazione del regolamento per l'accessoai ruoli del personale della Polizia di Stato che espleta funzioni dipolizia; Visto l'art. 26 della legge 1 febbraio 1989, n. 53, concernentele qualita' morali e di condotta di cui devono essere in possesso icandidati ai concorsi per l'accesso ai ruoli del personale dellaPolizia di Stato; Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modifiche edintegrazioni, recante nuove norme in materia di procedimentoamministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994,n. 487 e successive modifiche, recante norme sull'accesso agliimpieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalita' disvolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme diassunzione nei pubblici impieghi; Vista la legge 15 maggio 1997, n. 127 e successive modifiche edintegrazioni, recante misure urgenti per lo snellimentodell'attivita' amministrativa e dei procedimenti di decisione e dicontrollo; Vista la legge 31 marzo 2000, n. 78, recante Delega al Governoin materia di riordino dell'Arma dei Carabinieri, del Corpo Forestaledello Stato, del Corpo della Guardia di Finanza e della Polizia diStato. Norme di coordinamento delle Forze di polizia; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre2000, n. 445, recante il testo unico delle disposizioni legislative eregolamentari in materia di documentazione amministrativa; Visto il decreto legislativo 28 febbraio 2001, n. 53, contenentedisposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 12maggio 1995, n. 197, in materia di riordino delle carriere delpersonale non direttivo della Polizia di Stato; Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, concernentele norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delleamministrazioni pubbliche; Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, concernentenorme in materia di protezione dei dati personali; Visto il decreto ministeriale 30 giugno 2003, n. 198, concernenteil regolamento dei requisiti di idoneita' fisica-psichica eattitudinale di cui devono essere in possesso i candidati ai concorsiper l'accesso ai ruoli del personale della Polizia di Stato e gliappartenenti ai predetti ruoli; Visto il decreto del Ministero dell'interno 28 aprile 2005, n.129, concernente il regolamento recante le modalita' di accesso allaqualifica iniziale dei ruoli degli agenti ed assistenti, degliispettori, degli operatori e collaboratori tecnici, dei revisoritecnici e dei periti tecnici della Polizia di Stato; Visto il decreto del Ministero dell'interno di concerto con ilMinistero della difesa 22 febbraio 2006, con il quale, in attuazionedell'art. 16, comma 3, della legge 23 agosto 2004, n. 226, abrogatadall'art. 2268, comma 1, n. 1029, del decreto legislativo 15 marzo2010, n. 66, sono state emanate le modalita' di reclutamento, nellaqualifica iniziale del ruolo degli agenti ed assistenti della Poliziadi Stato, riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno,ovvero in rafferma annuale in servizio o in congedo; Visto il decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198 Codice dellepari opportunita' tra uomo e donna, a norma dell'art. 6 della legge28 novembre 2005, n. 246; Visto il decreto legislativo 21 gennaio 2011, n. 11, recanteNorme di attuazione dello statuto speciale della regioneTrentino-Alto Adige recanti modifiche all'art. 33 del decreto delPresidente della Repubblica 15 luglio 1988, n. 574, in materia diriserva di posti per i candidati in possesso dell'attestato dibilinguismo, nonche' di esclusione dall'obbligo del servizio militarepreventivo, nel reclutamento del personale da assumere nelle Forzedell'ordine; Vista legge 27 dicembre 2013, n. 147, disposizioni per laformazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge distabilita' 2014); Visto il decreto legislativo 28 gennaio 2014, n. 8, recanterevisione della disciplina in materia di reclutamento, statogiuridico ed avanzamento dei volontari in servizio permanente ed inferma prefissata delle FF.AA.; Vista la nota del 4 marzo 2014, con la quale lo Stato Maggioredella Difesa - 1 Reparto Personale - Ufficio Reclutamento, Stato,Avanzamento, ha comunicato che in virtu' del sopracitato decretolegislativo n. 8/2014, per l'anno 2014, non risultano disponibiliadeguate risorse per l'immissione di personale VFP4 leasing neiranghi delle Forze Armate; Valutate le attuali disponibilita' finanziarie che consentono direclutare per l'anno 2014 n. 650 allievi agenti della Polizia diStato da ammettere direttamente alla frequenza del prescritto corsodi formazione; Ritenuta la necessita' di bandire un concorso, per titoli edesami, per il reclutamento di n. 650 allievi agenti della Polizia diStato, riservato, ai sensi dell'art. 2199, comma 1, del decretolegislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata diun anno o quadriennale, ovvero in rafferma annuale, in servizio o incongedo, in possesso dei requisiti previsti dai rispettiviordinamenti per l'accesso alle predette carriere; Decreta: Art. 1 Posti a concorso 1. E' indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per ilreclutamento di n. 650 allievi agenti della Polizia di Stato,riservato ai sensi dell'art. 2199, comma 1, del decreto legislativo15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno oquadriennale ovvero in rafferma annuale i quali, se in servizio,abbiano svolto alla data di scadenza del termine di presentazionedella domanda almeno sei mesi in tale stato o, se collocati incongedo, abbiano concluso tale ferma di un anno: i 650 candidati saranno nominati allievi agenti della Poliziadi Stato ed ammessi direttamente alla frequenza del prescritto corsodi formazione, fermo restando il completamento della ferma prefissatadi un anno. 2. Dei suddetti 650 posti, subordinatamente al possesso deglialtri requisiti prescritti, n. 2 sono riservati ai concorrenti inpossesso dell'attestato di bilinguismo (lingua italiana e tedesca)riferito ad un livello non inferiore al diploma di istituto diistruzione secondaria di primo grado di cui all'art. 4 del decretodel Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 e successivemodificazioni, a prescindere dallo status di volontario in fermaprefissata di cui al comma 1, ai sensi del decreto legislativo 21gennaio 2011, n. 11, citato nelle premesse. 3. Dei suddetti 650 posti, subordinatamente al possesso deglialtri requisiti prescritti, n. 32 sono riservati, ai sensi dell'art.8 della legge 20 novembre 1987, n. 472, ai candidati diplomati pressoil Centro Studi di Fermo. 4. L'attestato di bilinguismo, previsto dal precedente punto 2,dovra' pervenire, entro venti giorni dalla data di scadenza dipresentazione delle domande di partecipazione pena il suo mancatoriconoscimento, al Dipartimento della Pubblica Sicurezza - DirezioneCentrale per le Risorse Umane - Ufficio Attivita' Concorsuali - Viadel Castro Pretorio, 5 - 00185 Roma. 5. I posti riservati, di cui al punto 2 e 3, non coperti permancanza di vincitori, sono conferiti, secondo l'ordine digraduatoria, ai candidati che abbiano superato le prove concorsuali. 6. Qualora il numero delle domande di partecipazione al concorsosia: superiore al quintuplo dei posti messi a concorso, i postieventualmente non coperti sono portati in aumento a quelli riservatiper il concorso successivo; inferiore al quintuplo dei posti messi a concorso, per i postieventualmente non coperti possono essere banditi concorsi ai qualipartecipano i cittadini in possesso dei prescritti requisiti. 7. Il Capo della Polizia - Direttore Generale della PubblicaSicurezza, in relazione all'applicazione di disposizioni in materiadi contenimento della spesa pubblica, si riserva la facolta' direvocare o annullare il presente bando, nonche' di differire o dicontingentare l'ammissione dei vincitori alla frequenza delprescritto corso di formazione. Di quanto sopra si provvedera' a darecomunicazione con avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dellaRepubblica italiana - 4 serie speciale Concorsi ed esami.