Concorsi

Pubblici

Ministero Della Difesa Direzione Generale Per Il Personale Militare

IL DIRETTORE GENERALE Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241, recante nuove norme inmateria di procedimento amministrativo e di diritto di accesso aidocumenti amministrativi e successive modifiche e integrazioni; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994,n. 487, concernente il regolamento recante norme per l'accesso agliimpieghi nelle Pubbliche amministrazioni e le modalita' disvolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme diassunzione nei pubblici impieghi e successive modifiche; Vista la legge 15 maggio 1997, n. 127, recante misure urgenti perlo snellimento dell'attivita' amministrativa e dei procedimenti didecisione e di controllo e successive modifiche e integrazioni; Visto il decreto ministeriale 14 settembre 1998, concernente ladefinizione per gli Ufficiali di complemento e per gli appartenential ruolo dei Marescialli delle corrispondenze tra Armi, Corpi, ruoli,categorie e specialita' ai fini della partecipazione ai concorsi perla nomina a Ufficiale in servizio permanente dei ruoli specialidell'Esercito; Visto il decreto ministeriale 21 dicembre 1998, concernente, tral'altro, i titoli di studio, ulteriori requisiti e le modalita' disvolgimento dei concorsi per il reclutamento degli Ufficiali inservizio permanente dei ruoli speciali dell'Esercito; Visto l'art. 16 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165,concernente le funzioni dei Dirigenti di Uffici dirigenzialigenerali; Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recantecodice in materia di protezione dei dati personali; Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante ilcodice dell'amministrazione digitale e successive modifiche eintegrazioni; Vista la direttiva tecnica in data 5 dicembre 2005 dellaDirezione generale della sanita' militare, e successive modifiche eintegrazioni, riguardante l'accertamento delle imperfezioni e delleinfermita' che sono causa di inidoneita' al servizio militare; Vista la direttiva tecnica in data 5 dicembre 2005 dellaDirezione generale della sanita' militare, e successive modifiche eintegrazioni, per delineare il profilo sanitario dei soggettigiudicati idonei al servizio militare; Vista la legge 27 dicembre 2013, n. 147, recante disposizioni perla formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (leggedi stabilita' 2014); Vista la legge 27 dicembre 2013, n. 148, concernente il bilanciodi previsione dello Stato per l'anno finanziario 2014 e il bilanciopluriennale per il triennio 2014-2016; Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, recanteCodice dell'ordinamento militare e successive modifiche eintegrazioni, e, in particolare, il titolo II del libro IV,concernente norme per il reclutamento del personale militare, el'art. 2186 che fa salva l'efficacia dei decreti ministeriali nonregolamentari, delle direttive, delle istruzioni, delle circolari,delle determinazioni generali del Ministero della difesa, dello Statomaggiore della Difesa, degli Stati maggiori di Forza armata e delComando generale dell'Arma dei carabinieri emanati in attuazionedella precedente normativa abrogata dal predetto codice, fino allaloro sostituzione; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010,n. 90, recante Testo unico delle disposizioni regolamentari inmateria di ordinamento militare, e successive modifiche eintegrazioni, e, in particolare, il titolo II del libro IV,concernente norme per il reclutamento del personale militare; Vista la legge 12 luglio 2010, n. 109, recante disposizioni perl'ammissione dei soggetti fabici nelle Forze amate e di Polizia; Visto il decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito conmodificazioni legge 4 aprile 2012, n. 35, e ,in particolare, l'art. 8concernente semplificazioni per la partecipazioni a concorsi e proveselettive; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 7 febbraio 2012,concernente la sua nomina a Direttore generale per il personalemilitare; Decreta: Art. 1 Posti a concorso 1. Sono indetti i seguenti concorsi, per titoli ed esami: a) concorso per il reclutamento di sessantatre Ufficiali inservizio permanente nel ruolo speciale delle Armi di fanteria,cavalleria, artiglieria, genio, trasmissioni dell'Esercito, conriserva di nove posti a favore del coniuge e dei figli superstitiovvero dei parenti in linea collaterale di secondo grado (se unicisuperstiti) del personale delle Forze armate e delle Forze di poliziadeceduto in servizio e per causa di servizio e con riserva diquarantasette posti a favore degli appartenenti al ruolo deiMarescialli; b) concorso per il reclutamento di dieci Ufficiali in serviziopermanente nel ruolo speciale dell'Arma dei trasporti e materialidell'Esercito, con riserva di due posti a favore del coniuge e deifigli superstiti ovvero dei parenti in linea collaterale di secondogrado (se unici superstiti) del personale delle Forze armate e delleForze di polizia deceduto in servizio e per causa di servizio e conriserva di sette posti a favore degli appartenenti al ruolo deiMarescialli; c) concorso per il reclutamento di due Ufficiali in serviziopermanente nel ruolo speciale del Corpo sanitario dell'Esercito, conriserva di uno posto a favore degli appartenenti al ruolo deiMarescialli; d) concorso per il reclutamento di dieci Ufficiali in serviziopermanente nel ruolo speciale del Corpo di commissariatodell'Esercito, con riserva di due posti a favore del coniuge e deifigli superstiti ovvero dei parenti in linea collaterale di secondogrado (se unici superstiti) del personale delle Forze armate e delleForze di polizia deceduto in servizio e per causa di servizio e conriserva di sette posti a favore degli appartenenti al ruolo deiMarescialli. 2. In ciascuno dei concorsi di cui al precedente comma 1, i postiriservati eventualmente non ricoperti per insufficienza diriservatari idonei potranno essere devoluti alle altre categorie diconcorrenti di cui al successivo art. 2, secondo l'ordine dellagraduatoria di merito. 3. In ciascuno dei concorsi di cui al precedente comma 1, ivincitori saranno nominati Sottotenenti in servizio permanente, adeccezione di quelli provenienti dalla categoria degli Ufficiali inferma prefissata di cui al successivo art. 2, comma 1, lettera b) edegli Ufficiali inferiori delle Forze di completamento di cui alsuccessivo art. 2, comma 1, lettera c) i quali saranno nominati conil grado rivestito alla data di scadenza del termine di presentazionedelle domande e iscritti in ruolo - al superamento del corsoapplicativo di cui al successivo art. 16, dopo l'ultimo dei parigrado dello stesso ruolo. Resta impregiudicata per l'Amministrazione la facolta',esercitabile in qualunque momento, di revocare il presente bando diconcorso, variare il numero dei posti, modificare, annullare,sospendere o rinviare lo svolgimento delle attivita' previste daiconcorsi o l'ammissione al corso applicativo dei vincitori, inragione di esigenze attualmente non valutabili ne' prevedibili,ovvero in applicazione di leggi di bilancio dello Stato o finanziarieo di disposizioni di contenimento della spesa pubblica. In tal caso,ove necessario, l'Amministrazione della difesa ne dara' immediatacomunicazione nel sito www.persomil.difesa.it, che avra' valore dinotifica a tutti gli effetti e per gli interessati, nonche' nelportale dei concorsi on-line del Ministero della difesa. In ogni casola stessa Amministrazione provvedera' a formalizzare la citatacomunicazione mediante avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale -4 serie speciale. 4. Nel caso in cui l'Amministrazione eserciti la potesta' diauto-organizzazione prevista dal comma precedente, non sara' dovutoalcun rimborso pecuniario ai candidati circa eventuali spese daglistessi sostenute per la partecipazione alle selezioni concorsuali. 5. La Direzione generale per il personale militare si riservaaltresi' la facolta', nel caso di eventi avversi di carattereeccezionale che impediscano oggettivamente a un rilevante numero dicandidati di presentarsi nei tempi e nei giorni previsti perl'espletamento delle prove concorsuali, di prevedere sessioni direcupero delle prove stesse. In tal caso, sara' data notizia medianteavviso pubblicato nel portale dei concorsi on-line di cui alsuccessivo art. 3 e nei siti Internet www.persomil.difesa.it,www.esercito.difesa.it, definendone le modalita'. Il citato avvisoavra' valore di notifica a tutti gli effetti, per tutti gliinteressati.