Concorsi

Pubblici

Ministero Della Difesa Direzione Generale Per Il Personale Militare

IL VICE DIRETTORE GENERALE Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, concernente"codice dell'ordinamento militare" e successive modifiche eintegrazioni; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010,n. 90, recante "testo unico delle disposizioni regolamentari inmateria di ordinamento militare" e successive modifiche eintegrazioni; Visto il decreto dirigenziale n. 211 del 19 settembre 2013emanato dalla Direzione Generale per il Personale Militare (DGPM),pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4 serie speciale - n. 78 del1 ottobre 2013, successivamente modificato con decreto dirigenzialen. 44 del 20 febbraio 2014, con il quale e' stato indetto, per il2014, un bando di reclutamento di 7.000 volontari in ferma prefissatadi un anno (VFP 1) nell'Esercito; Visto il foglio n. 885 Cod.id. RESTAV3 Ind.cl. 5.2.11/6 del 26febbraio 2014, con cui lo Stato Maggiore dell'Esercito ha chiesto dimodificare, nei termini ivi indicati, la tabella relativaall'attribuzione del punteggio per la conoscenza di lingue straniere,di cui all'allegato A al bando; Visto il foglio n. 1347 Cod.id. RESTAV3 Ind.cl. 5.2.11/6 del 20marzo 2014, con cui lo Stato Maggiore dell'Esercito ha chiesto dimodificare il bando, eliminando ogni previsione circa ilriconoscimento delle attestazioni informatiche possedute daicandidati e l'attribuzione dei relativi punteggi; Visto il foglio n. M_D E0012000 0841294 dell'11 aprile 2014, concui lo Stato Maggiore dell'Esercito ha chiesto di modificare ilbando, aumentando di 600 unita' il numero di aspiranti da convocareagli accertamenti psico-fisici e attitudinali per il 2 blocco; Ritenute condivisibili le proposte di modifica avanzate dalloStato Maggiore dell'Esercito; Tenuto conto che l'art. 1, comma 5 del citato decretodirigenziale n. 211 del 19 settembre 2013 prevede la possibilita' diapportare modifiche al bando di reclutamento; Visto il decreto ministeriale 16 gennaio 2013 - registrato allaCorte dei conti il 1 marzo 2013, registro n. 1, foglio n. 390 -concernente, tra l'altro, struttura ordinativa e competenze dellaDGPM; Visto l'art. 1 del decreto dirigenziale del 31 maggio 2013emanato dalla DGPM, con cui al dirigente dr. Concezio BERARDINELLI,quale Vice Direttore Generale della DGPM, e' stata conferita ladelega all'adozione di taluni atti di gestione amministrativa inmateria di reclutamento del personale delle Forze Armate e dell'Armadei Carabinieri; Decreta: Art. 1 L'art. 10, comma 1 del decreto dirigenziale n. 211 del 19settembre 2013, per l'attribuzione del punteggio per i titoli dimerito posseduti dai candidati per il 4 blocco, e' cosi' sostituito: "Per ogni blocco, la commissione valutatrice redige lagraduatoria di merito dei candidati utilmente collocati nellagraduatoria prevista dall'art. 9, provvedendo a sommare il precedentepunteggio con quello dei seguenti titoli di merito: a) titoli previsti dall'art. 8, comma 2, lettera b) del decretodel Ministro della difesa 1 settembre 2004: 1) brevetto di paracadutista militare o civile: punti 2; 2) patente di guida civile categoria B: punti 1; 3) porto d'armi: punti 1; b) titoli previsti dal presente bando di reclutamento: 1) diploma di laurea magistrale/specialistica: punti 12; 2) diploma di laurea (triennale), non cumulabile con il punteggiodi cui al precedente punto 1) della lettera b): punti 10; 3) diploma di istruzione secondaria di secondo grado(quinquennale), non cumulabile con il punteggio di cui ai precedentipunti 1) e 2) della lettera b): con votazione da 60/100 a 69/100: punti 6; con votazione da 70/100 a 79/100: punti 7; con votazione da 80/100 a 89/100: punti 8; con votazione da 90/100 a 100/100: punti 9; 4) diploma di istruzione secondaria di secondo grado(quadriennale, esclusivamente per il liceo artistico indirizzoarchitettura), non cumulabile con il punteggio di cui ai precedentipunti 1), 2) e 3) della lettera b): con votazione da 60/100 a 69/100: punti 5; con votazione da 70/100 a 79/100: punti 6; con votazione da 80/100 a 89/100: punti 7; con votazione da 90/100 a 100/100: punti 8; 5) diploma di istruzione secondaria/qualifica (triennale), noncumulabile con il punteggio di cui ai precedenti punti 1), 2), 3) e4) della lettera b): con votazione da 60/100 a 69/100: punti 1; con votazione da 70/100 a 79/100: punti 2; con votazione da 80/100 a 89/100: punti 3; con votazione da 90/100 a 100/100: punti 4; 6) attestato di formazione professionale rilasciato da Entistatali o regionali legalmente riconosciuti: punti 1,5; 7) maestro di sci: punti 4; 8) guida alpina, non cumulabile con il punteggio di cui alprecedente punto 7) della lettera b): punti 4; 9) aspirante guida alpina, non cumulabile con il punteggio di cuiai precedenti punti 7) e 8) della lettera b): punti 2,5; 10) istruttore o aiuto istruttore del Club alpino italiano: punti2; 11) brevetto di assistente bagnanti o di bagnino di salvataggio odi nuoto per salvamento, rilasciato da Enti riconosciutidall'Amministrazione della Difesa: punti 1,5; 12) patente di guida civile, cumulabile con il punteggio di cuial precedente punto 2 della lettera a): categoria BE: punti 0,5; categoria C1/C: punti 1; categoria C1E/CE: punti 1,5; categoria D1/D: punti 2; categoria D1E/DE: punti 2,5; 13) patente nautica: punti 1; 14) brevetto di equitazione per sport olimpici - da nonconfondere con la patente A ludica, che invece non costituisce titolodi merito - rilasciato dalla Federazione italiana sport equestri:punti 1; 15) aver svolto per almeno un anno servizio militare, a qualunquetitolo e senza demerito, nell'Esercito: punti 1; 16) corsi di abilitazione basic life support (BLS) e basic lifesupport-defibrillation (BLSD), non cumulabile con il punteggio di cuial precedente punto 11) della lettera b): punti 0,5; 17) conoscenza di lingue straniere: punteggio attribuibile a unasola lingua, come indicato nell'allegato A al presente bando; 18) conseguimento di risultati in competizioni sportive nazionaliassolute, europee o mondiali, riconosciuti dalle Federazioni sportivenazionali ovvero dal CONI, negli ultimi tre anni dalla data discadenza del termine di presentazione delle domande: punti 1,5; 19) iscrizione alle Federazioni sportive nazionali riconosciutedal CONI, a decorrere dal compimento del 14 anno di eta' delcandidato: punti 0,5 per ogni anno di iscrizione, escluso il primo,fino a un massimo di punti 2,5.".