Concorsi

Pubblici

Ministero Della Difesa Direzione Generale Per Il Personale Militare

IL VICE DIRETTORE GENERALE Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, concernentecodice dell'ordinamento militare e successive modifiche eintegrazioni; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010,n. 90, recante testo unico delle disposizioni regolamentari inmateria di ordinamento militare e successive modifiche eintegrazioni; Visto il decreto dirigenziale n. 55 del 28 febbraio 2014 emanatodalla Direzione Generale per il Personale Militare (DGPM), pubblicatonella Gazzetta Ufficiale - 4 serie speciale - n. 20 dell'11 marzo2014, con il quale e' stato indetto un concorso, per titoli, perl'accesso al Centro sportivo dell'Esercito, per il 2014, di 29volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP 4), in qualita' diatleta, di cui 11 posti nella 1^ immissione e 18 posti nella 2^immissione; Visto il foglio n. M_D E0012000 0856075 del 15 maggio 2014, conil quale lo Stato Maggiore dell'Esercito ha chiesto di apportare, perla 2^ immissione, alcune modifiche alla ripartizione dei posti nellediscipline/specialita'; Tenuto conto che l'articolo 1, comma 3 del citato decretodirigenziale n. 55 del 28 febbraio 2014 prevede la possibilita' diapportare modifiche al bando di concorso; Ritenuto pertanto di dover modificare l'articolo 1, comma 1,lettera b) del bando di concorso; Visto l'articolo 1 del decreto dirigenziale del 31 maggio 2013emanato dalla DGPM, con cui al dirigente dr. Berardinelli Concezio,quale Vice Direttore Generale della DGPM, e' stata conferita ladelega all'adozione di taluni atti di gestione amministrativa inmateria di reclutamento del personale delle Forze Armate e dell'Armadei Carabinieri, Decreta: L'articolo 1, comma 1 del decreto dirigenziale n. 55 del 28febbraio 2014 emanato dalla DGPM e' cosi' modificato: E' indetto, per il 2014, un concorso pubblico, per titoli, perl'accesso al Centro sportivo dell'Esercito di 29 VFP 4, in qualita'di atleta, di cui: a) (... omissis ...); b) 18 posti nella 2^ immissione, ripartiti nellediscipline/specialita' di seguito indicate: 1) atletica leggera: 1 atleta di sesso femminile nella specialita' giavellotto; 2) nuoto: 1 atleta di sesso femminile nella specialita' 50m/100mstile libero; 3) scherma: 1 atleta di sesso maschile nella specialita' spada; 4) karate: 1 atleta di sesso femminile nella specialita' kumite - 55kg; 5) sci alpino: 2 atleti di sesso femminile nelle specialita'slalom/superG/discesa libera; 2 atleti di sesso maschile nelle specialita'slalom/superG/discesa libera; 6) sci di fondo: 2 atleti di sesso maschile; 7) biathlon: 1 atleta di sesso femminile; 2 atleti di sesso maschile; 8) snowboard: 1 atleta di sesso maschile nella specialita' boarder-cross; 9) slittino su pista artificiale: 1 atleta di sesso femminile nella specialita' singolo; 10) arrampicata sportiva: 2 atleti di sesso maschile nella specialita' lead eboulder; 11) taekwondo: 1 atleta di sesso maschile nella categoria 58 kg. Il presente decreto, composto da 2 pagine, sara' sottoposto alcontrollo previsto dalla normativa vigente. Roma, 20 maggio 2014 Il Dirigente: dr. Concezio Berardinelli