Concorsi

Pubblici

Ministero Della Difesa Direzione Generale Per Il Personale Militare

IL DIRETTORE GENERALE di concerto con IL COMANDANTE GENERALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241, concernente nuove norme inmateria di procedimento amministrativo e di diritto di accesso aidocumenti amministrativi e successive modifiche e integrazioni; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994,n. 487, concernente norme sull' accesso agli impieghi nellePubbliche Amministrazioni e le modalita' di svolgimento dei concorsi,dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubbliciimpieghi e successive modifiche; Vista la legge 15 maggio 1997, n. 127, concernente misureurgenti per lo snellimento dell'attivita' amministrativa e deiprocedimenti di decisione e di controllo e successive modifiche; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre2000, n. 445, concernente testo unico delle disposizioni legislativee regolamentari in materia di documentazione amministrativa esuccessive modifiche; Visto il decreto legislativo 30 marzo 200 l, n. 165, recantenorme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delleAmministrazioni Pubbliche e successive modifiche; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 14 novembre2002, n. 313, concernente testo unico delle disposizioni legislativee regolamentari in materia di casellario giudiziale, di anagrafedelle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativicarichi pendenti; Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recantecodice in materia di protezione dei dati personali e successivemodifiche e integrazioni; Visto il decreto del Ministro della Difesa 16 settembre 2003,recante l'elenco delle imperfezioni e infermita' che sono causa dinon idoneita' ai servizi di navigazione aerea e criteri da adottareper l'accertamento e la valutazione ai fini dell'idoneita'; Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, concernente ilcodice dell'amministrazione digitale e successive modifiche eintegrazioni; Visto il decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198, recanteCodice per le pari opportunita' tra uomo e donna, a norma dell'art.6 della legge 28 novembre 2005, n. 246; Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, concernenteCodice dell'Ordinamento Militare e successive modifiche eintegrazioni e, in particolare, il libro IV, contenente le norme peril reclutamento del personale militare; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010,n. 90, recante Testo Unico delle disposizioni regolamentari inmateria di Ordinamento Militare e successive modifiche eintegrazioni e, in particolare, il libro IV, contenente le norme peril reclutamento del personale militare; Vista la legge 12 luglio 2010, n. 109, recante disposizioni perl'ammissione dei soggetti fabici nelle Forze Armate e di Polizia,che tuttavia non puo' trovare applicazione al reclutamento divolontari in ferma prefissata quadriennale (VFP 4) nelle Forzespeciali e Componenti specialistiche della Marina Militare, tenutoconto dei requisiti minimi richiesti per quanto attiene al profilosanitario; Considerato che, pur nelle more dell'emanazione dei Decretiapplicativi previsti dal decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82precedentemente citato, appare necessario improntare l'attivita'della Direzione Generale per il Personale Militare (DGPM) ai principidi carattere generale dettati dal citato codice dell'amministrazionedigitale; Visto il decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito, conmodificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35; Visto il decreto del Ministro della Difesa 4 giugno 2014,contenente la direttiva tecnica per l'applicazione dell'elenco delleimperfezioni e delle infermita' che sono causa di non idoneita' alservizio militare e la direttiva tecnica per delineare il profilosanitario dei soggetti giudicati idonei al servizio militare; Vista la pubblicazione SMM/IS/150 dello Stato Maggiore dellaMarina, recante Requisiti fisici e sensoriali per l'idoneita' aivari Corpi, ruoli, categorie, qualificazioni, specialita' eabilitazioni del personale della Marina Militare - edizione 2014; Vista la legge 12 gennaio 2015, n. 2, concernente modificaall'art. 635 del Codice dell'Ordinamento Militare, di cui al decretolegislativo 15 marzo 2010, n. 66, e altre disposizioni in materia diparametri fisici per l'ammissione ai concorsi per il reclutamentonelle Forze Armate, nelle Forze di Polizia e nel Corpo Nazionale deiVigili del Fuoco; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 17 dicembre2015, n. 207, recante regolamento in materia di parametri fisici perl'ammissione ai concorsi per il reclutamento nelle Forze Armate,nelle Forze di Polizia a ordinamento militare e civile e nel CorpoNazionale dei Vigili del Fuoco, a norma della legge 12 gennaio 2015,n. 2; Vista la direttiva tecnica dello Stato Maggiore della Difesa -Ispettorato Generale della Sanita' Militare, recante modalita'tecniche per l'accertamento e la verifica dei parametri fisici,emanata ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 17dicembre 2015, n. 207 - edizione 2016; Visto il decreto del Ministro della Difesa 23 aprile 2015,concernente le modalita' di svolgimento dei concorsi per ilreclutamento dei VFP 4 dell'Esercito, della Marina Militare, compresoil Corpo delle Capitanerie di Porto, e dell'Aeronautica Militare; Visto il foglio n. M_INF.CGCCP U. 0093950 del 29 luglio 2016, conil quale il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto hatrasmesso il prospetto riepilogativo dei reclutamenti del personaledel Corpo delle Capitanerie di Porto pianificati per il 2017; Visto il foglio n. M_D SSMD REG2016 0117167 del 22 agosto 2016,con il quale lo Stato Maggiore della Difesa ha comunicato le entita'massime dei reclutamenti del personale militare autorizzate per il2017; Visto il foglio n. M_D SSMD REG2017 0011044 del 25 gennaio 2017,con il quale lo Stato Maggiore della Difesa ha espresso il nulla ostaall'emanazione di un bando di concorso straordinario, per titoli edesami, per il reclutamento, per il 2017, di VFP 4 nelle Forzespeciali e Componenti specialistiche della Marina Militare, di cuimassimo 120 nel Corpo Equipaggi Militari Marittimi e 6 nel Corpodelle Capitanerie di Porto; Visti i fogli n. M_D MSTAT 0009905 del 13 febbraio 2017 e n. M_DMSTAT 0034487 del 19 maggio 2017 dello Stato Maggiore della Marina,contenenti gli elementi di programmazione per l'emanazione del bandodi concorso in questione; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 30 novembre2015, concernente la nomina dell'Ammiraglio Ispettore (CP) VincenzoMELONE a Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 5 dicembre 2014- registrato alla Corte dei conti il 19 dicembre 2014, al foglio n.2512 - concernente la sua nomina a Direttore Generale per ilPersonale Militare e il decreto del Presidente della Repubblica 4ottobre 2016 - registrato alla Corte dei conti il 25 ottobre 2016, alfoglio n. 2028 - relativo alla sua conferma nell'incarico; Visto il decreto del Ministro della Difesa 16 gennaio 2013 -registrato alla Corte dei conti il 1 marzo 2013, registro n. 1,foglio n. 390 - concernente, tra l'altro, struttura ordinativa ecompetenze della DGPM, Decreta: Art. 1 Posti a concorso e destinatari 1. E' indetto, per il 2017, un concorso straordinario, per titolied esami, per il reclutamento di 112 VFP 4 nelle Forze speciali eComponenti specialistiche della Marina Militare, riservato aivolontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1) della MarinaMilitare in servizio, anche in rafferma annuale, o in congedo perfine ferma, in possesso dei requisiti di cui al successivo art. 2. 2. I posti a concorso sono cosi' suddivisi tra le seguenticategorie e settori d'impiego: a) 106 posti nel Corpo Equipaggi Militari Marittimi (CEMM),cosi' distribuiti: - 61 posti per la categoria Fucilieri di Marina (FCM); - 4 posti per la categoria Incursori (IN); - 4 posti per la categoria Palombari (PA); - 15 posti per la categoria Marinai - settore d'impiegoSommergibilisti; - 22 posti per la categoria Marinai - settore d'impiegoComponente aeromobili; b) 6 posti nel Corpo delle Capitanerie di Porto (CP), per lacategoria Nocchieri di Porto - settore d'impiego Componenteaeromobili. 3. Non e' possibile partecipare al concorso, neanche presentandodistinte domande, per piu' di una delle categorie e settori d'impiegodi cui al precedente comma 2. Coloro che partecipano al concorso di cui al presente bando nondevono aver partecipato al distinto concorso, per titoli ed esami,per il reclutamento, per il 2017, di VFP 4, indetto con il decretoInterdirigenziale n. 3 del 9 marzo 2017, pubblicato nella GazzettaUfficiale - 4 Serie Speciale - n. 22 del 21 marzo 2017. 4. Se in una qualsiasi categoria e settore d'impiego di cui alprecedente comma 2 i posti a concorso risulteranno non coperti perinsufficienza di concorrenti idonei, su indicazione dello StatoMaggiore della Marina, potra' procedersi alla rimodulazione dei postifra le categorie e settori d'impiego di cui al medesimo comma 2ovvero alla devoluzione dei posti a quelli previsti rispettivamenteper il CEMM o per le CP nel concorso, per titoli ed esami, per ilreclutamento di VFP 4, indetto con il citato decretoInterdirigenziale n. 3 del 9 marzo 2017. 5. Il 10% dei posti e' riservato alle seguenti categorie previstedall'art. 702 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66: diplomatipresso le Scuole Militari; assistiti dell'Opera Nazionale diAssistenza per gli Orfani dei Militari di Carriera dell'Esercito;assistiti dell'Istituto Andrea Doria, per l'assistenza dei familiarie degli orfani del personale della Marina Militare; assistitidell'Opera Nazionale Figli degli Aviatori; assistiti dell'OperaNazionale di Assistenza per gli Orfani dei Militari dell'Arma deiCarabinieri; figli di militari deceduti in servizio. In caso dimancanza, anche parziale, di candidati idonei appartenenti allesuindicate categorie di riservatari, i relativi posti sarannodevoluti agli altri concorrenti idonei, secondo l'ordine dellarelativa graduatoria di merito. 6. Per VFP 1 in servizio si intendono i volontari in fermaprefissata di un anno (anche in rafferma annuale), ancorche'precedentemente congedati da altra ferma prefissata di un anno, inservizio alla data di scadenza del termine di presentazione delladomanda di partecipazione al concorso. Ai fini del presente bando non e' considerato militare inservizio il concorrente che, alla medesima data, presti servizionelle Forze di completamento. 7. Per VFP 1 in congedo si intendono i volontari in fermaprefissata di un anno (anche in rafferma annuale) che sono statiposti in congedo e che in tale posizione si trovano alla data discadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazioneal concorso. L'eventualita' che il concorrente, alla predetta data,si trovi nella posizione di richiamo nelle Forze di completamento nonrileva ai fini della modifica della suddetta posizione di congedo. 8. I concorrenti in servizio che risultano, da dichiarazione delComando di Corpo, impossibilitati all'effettuazione della prova diselezione a carattere culturale, logico-deduttivo e professionale,perche' impiegati - alla data di previsto svolgimento della stessa -in operazioni fuori dal territorio nazionale o in attivita' operativaa bordo di unita' in navigazione, saranno ammessi alla prova inquestione e agli eventuali accertamenti psico-fisici e attitudinali eprove di efficienza fisica relativi al concorso successivo. 9. Nei casi accertati di concorrenti che, nell'adempimento diattivita' operative svolte sul territorio nazionale o all'estero,hanno riportato ferite o lesioni determinanti assenza dal servizioper un periodo superiore a 90 giorni alla data di scadenza deltermine di presentazione della domanda di partecipazione al concorso,l'Amministrazione della Difesa valutera' l'eventualita' diassicurarne la partecipazione alla procedura concorsuale nei modi enei tempi da essa stabiliti. 10. Resta impregiudicata per l'Amministrazione della Difesa lafacolta', esercitabile in qualunque momento, di revocare il presentebando di concorso, variare il numero dei posti, modificare,annullare, sospendere o rinviare lo svolgimento delle attivita'previste dal presente bando, in ragione di esigenze attualmente nonvalutabili ne' prevedibili, ovvero in applicazione di leggi dibilancio dello Stato o finanziarie o di disposizioni di contenimentodella spesa pubblica. In tal caso, se necessario, l'Amministrazionedella Difesa ne dara' immediata comunicazione nel sito internet delMinistero della Difesa (www.difesa.it, area siti di interesse eapprofondimenti, link concorsi e scuole militari e successivo linkreclutamento volontari e truppa), che avra' valore di notifica atutti gli effetti per gli interessati. In ogni caso la stessaAmministrazione provvedera' a formalizzare la citata comunicazionemediante avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4 SerieSpeciale. 11. Nel caso in cui l'Amministrazione eserciti la potesta' diauto-organizzazione prevista dal comma precedente, non sara' dovutoalcun rimborso pecuniario ai candidati circa eventuali spese daglistessi sostenute per la partecipazione alle selezioni concorsuali.

Art. 2 Requisiti di partecipazione 1. Possono partecipare al concorso i candidati appartenenti allecategorie di destinatari di cui al precedente art. 1 che sono inpossesso dei seguenti requisiti: a) cittadinanza italiana; b) godimento dei diritti civili e politici; c) aver compiuto il 18 anno di eta' e non aver superato ilgiorno del compimento del 30 anno di eta'; d) possesso del diploma di istruzione secondaria di primo grado(ex scuola media inferiore); e) non essere stati condannati per delitti non colposi, anchecon sentenza di applicazione della pena su richiesta, a penacondizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero nonessere in atto imputati in procedimenti penali per delitti noncolposi; f) non essere stati destituiti, dispensati o dichiaratidecaduti dall'impiego in una Pubblica Amministrazione, licenziati dallavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni a seguito diprocedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d'autorita' od'ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze Armate o diPolizia, a esclusione dei proscioglimenti a domanda e per inidoneita'psico-fisica; g) non essere stati sottoposti a misure di prevenzione; h) aver tenuto condotta incensurabile; i) non aver tenuto comportamenti nei confronti delleistituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento discrupolosa fedelta' alla Costituzione repubblicana e alle ragioni disicurezza dello Stato; j) idoneita' psico-fisica e attitudinale per l'impiego nelleForze Armate in qualita' di volontario in servizio permanente,conformemente alla normativa vigente alla data di pubblicazione delpresente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana; k) esito negativo agli accertamenti diagnostici per l'abuso dialcool e per l'uso, anche saltuario od occasionale, di sostanzestupefacenti nonche' per l'utilizzo di sostanze psicotrope a scoponon terapeutico. 2. I candidati devono possedere, oltre ai requisiti di cui alprecedente comma 1, anche uno dei seguenti attestati/abilitazioni: - abilitazione anfibia, ove si concorra per la categoriaFucilieri di Marina (FCM); - attestato di frequenza del corso propedeutico incursore -fase 1 con esito favorevole, ove si concorra per la categoriaIncursori (IN); - attestato di frequenza del corso propedeutico palombaro -fase 1 con esito favorevole, ove si concorra per la categoriaPalombari (PA); - abilitazione sommergibilista, ove si concorra per lacategoria Marinai - settore d'impiego Sommergibilisti; - attestato di frequenza del corso propedeutico Componenteaeromobili con esito favorevole, ove si concorra per la categoriaMarinai - settore d'impiego Componente aeromobili o per lacategoria Nocchieri di Porto - settore d'impiego Componenteaeromobili. 3. I concorrenti devono essere, inoltre, in possessodell'idoneita' psico-fisica specifica prevista per il settored'impiego richiesto dalla pubblicazione SMM/IS/150 dello StatoMaggiore della Marina e dal decreto del Ministro della Difesa 16settembre 2003, citati entrambi nelle premesse. 4. Tutti i requisiti sopra indicati devono essere posseduti alladata di scadenza del termine di presentazione delle domande emantenuti, fatta eccezione per quello dell'eta', fino alla data dieffettiva ammissione alla ferma prefissata quadriennale. 5. I concorrenti che risulteranno, a seguito di accertamentianche successivi, in difetto di uno o piu' dei requisiti previsti dalpresente articolo e/o che non appartengono alle categorie didestinatari di cui al precedente art. 1, saranno esclusi dal concorsoovvero, se dichiarati vincitori, decadranno dalla nomina conprovvedimento adottato dalla DGPM. Pertanto, i concorrenti che nonavranno ricevuto comunicazione di esclusione dovranno ritenersiammessi con riserva alle fasi successive del concorso.

Art. 3 Portale dei concorsi on-line del Ministero della Difesa 1. Nell'ambito dell'iter di snellimento e semplificazionedell'azione amministrativa e al fine di ridurre i costi e i tempidelle attivita' concorsuali, la procedura di reclutamento di cuiall'art. 1 del presente bando sara' gestita tramite il portale deiconcorsi on-line del Ministero della Difesa (nel prosieguo: portaledei concorsi), raggiungibile attraverso il sito internetwww.difesa.it, area siti di interesse e approfondimenti, linkconcorsi e scuole militari e successivo link concorsi on-line. 2. Attraverso detto portale i concorrenti potranno presentare ladomanda di partecipazione e ricevere, con le modalita' indicate nelsuccessivo art. 5, le comunicazioni che perverranno dalla DGPM. 3. Per poter accedere al portale, i concorrenti potrannoutilizzare le proprie credenziali rilasciate nell'ambito del SistemaPubblico di Identita' Digitale (SPID) da un gestore riconosciuto econ le modalita' fissate dall'Agenzia per l'Italia Digitale (AgID)oppure dovranno essere in possesso di apposite chiavi di accesso chesaranno fornite al termine di una procedura guidata di accreditamentonecessaria per attivare il proprio univoco profilo nel portalemedesimo. 4. I concorrenti potranno svolgere la procedura guidata diaccreditamento con una delle seguenti modalita': a) fornendo un indirizzo di posta elettronica, una utenza ditelefonia mobile (intestata al concorrente stesso o da luiutilizzata) e gli estremi di un documento di riconoscimento in corsodi validita' rilasciato da un'Amministrazione dello Stato, ai sensidell'art. 35 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre2000, n. 445; b) mediante carta d'identita' elettronica (CIE), cartanazionale dei servizi (CNS), tessera di riconoscimento elettronicarilasciata da un'Amministrazione dello Stato (decreto del Presidentedella Repubblica 28 luglio 1967, n. 851) ai sensi dell'art. 66, comma8 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82; c) mediante smart card e credenziali della propria firmadigitale. Prima di iniziare la procedura guidata di accreditamento -descritta nella sezione del portale dei concorsi relativa alleistruzioni - i concorrenti dovranno visionare attentamente leinformazioni inerenti al software e alla configurazione necessari perpoter operare efficacemente nel portale. L'uso di programmi non consigliati o non previsti potrebbedeterminare la mancata acquisizione dei dati inseriti daiconcorrenti. 5. Conclusa la procedura di accreditamento, i concorrenti sarannoin possesso delle credenziali (userid e password) per poter accedereal proprio profilo nel portale dei concorsi. Con dette credenziali iconcorrenti potranno partecipare, presentando la relativa domanda, atutte le procedure concorsuali di interesse senza dover di volta involta ripetere la procedura di accreditamento. In caso di smarrimentodi dette credenziali di accesso, i concorrenti potranno seguire laprocedura di recupero delle stesse, attivabile dalla pagina inizialedel portale dei concorsi.

Art. 4 Compilazione e inoltro della domanda di partecipazione 1. La domanda di partecipazione al concorso, il cui modello e'disponibile nel citato portale dei concorsi, dovra' essere compilatanecessariamente on-line e inviata, con esclusione di qualsiasi altramodalita' diversa da quella indicata nel successivo comma 4, dal 5luglio 2017 al 3 agosto 2017. 2. Per poter partecipare al concorso, i candidati dovrannoaccedere al proprio profilo nel portale dei concorsi, scegliere ilconcorso al quale intendono partecipare e compilare on-line ladomanda di partecipazione. 3. Durante la compilazione della domanda i concorrenti, se nonsono in possesso di tutte le informazioni richieste dal modello didomanda, possono salvare, esclusivamente on-line nel proprio profilo,una bozza della stessa che potra' essere completata e inviata in unsecondo momento, comunque entro il termine di presentazione di cui alprecedente comma 1. Non sara' possibile effettuare lo scaricamento(download) della domanda di partecipazione parzialmente compilata. 4. Terminata la compilazione della domanda, i concorrentipotranno inviarla al sistema informatico centrale di acquisizionedelle domande on-line senza uscire dal proprio profilo. Circa l'andamento a buon fine o meno della presentazione dellastessa, i concorrenti riceveranno una comunicazione a video e,successivamente, una comunicazione con messaggio di posta elettronicadella sua corretta acquisizione e protocollazione. Tale messaggio,valido come ricevuta di presentazione della domanda, dovra' esserestampato e conservato dai concorrenti che dovranno essere in grado diesibirlo, all'occorrenza, sia all'atto della presentazione per losvolgimento della prova di selezione a carattere culturale,logico-deduttivo e professionale, sia presso il Centro di Selezionedella Marina Militare di Ancona per l'accertamento dei requisitipsico-fisici e attitudinali e le prove di efficienza fisica. Qualorail candidato non riceva il messaggio di posta elettronicadell'avvenuta acquisizione puo' comunque constatare l'avvenutapresentazione della domanda di partecipazione accedendo alla propriaarea privata del portale dei concorsi ove trovera' la ricevuta dellastessa e, nella sezione le mie notifiche copia del messaggio diacquisizione. Dopo l'inoltro della domanda, e' possibile salvare inlocale una copia della stessa. In particolare, ai VFP 1 in servizio e' fatto obbligo di stamparecopia di tale domanda e di consegnarla al piu' presto all'Ente oReparto di appartenenza per le necessarie incombenze istruttorie. 5. Con l'invio della domanda tramite il portale si conclude laprocedura della presentazione della stessa e i dati sui qualil'Amministrazione effettuera' la verifica del possesso sia deirequisiti di partecipazione al concorso sia dei titoli di merito, dipreferenza e di precedenza, nonche' del diritto alla riserva deiposti, si intenderanno acquisiti. I candidati possono integrare o modificare quanto dichiaratonella domanda di partecipazione entro il termine previsto per lapresentazione della stessa accedendo al proprio profilo on-line delportale, annullando la domanda presentata, che verra' ripristinata instato di bozza, e modificando le dichiarazioni di interesse. Ladomanda modificata dovra', quindi, essere rinviata al sistemainformatico centrale di acquisizione on-line delle domande. 6. Domande di partecipazione inoltrate, anche in via telematica,con qualsiasi altro mezzo rispetto a quello sopraindicato e senza cheil candidato abbia effettuato la procedura di registrazione alportale dei concorsi non saranno prese in considerazione e ilcandidato non verra' ammesso alla procedura concorsuale. 7. In caso di avaria temporanea del sistema informatico centraledi acquisizione delle domande on-line, che si verifichi inprossimita' della scadenza del termine di presentazione delledomande, il predetto termine verra' prorogato di un tempo pari aquello necessario per il ripristino del sistema stesso. Dell'avvenutoripristino e della proroga del termine per la presentazione delledomande sara' data notizia con avviso pubblicato nel sito internetdel Ministero della Difesa e nel portale dei concorsi on-line delMinistero della Difesa, secondo quanto previsto dal successivo art.5. In tal caso, resta comunque invariata, rispetto all'inizialetermine di scadenza per la presentazione delle domande (di cui alprecedente comma 1), la data relativa al possesso dei requisiti dipartecipazione indicata al precedente art. 2. 8. Qualora l'avaria del sistema informatico centrale diacquisizione delle domande on-line sia tale da non consentire unripristino della procedura in tempi rapidi, la DGPM provvedera' ainformare i concorrenti con avviso pubblicato nel sito internet delMinistero della Difesa circa le determinazioni adottate al riguardo. 9. Nella domanda di partecipazione i concorrenti dovrannoindicare i loro dati anagrafici, compresi quelli relativi allaresidenza e al recapito presso il quale intendono ricevere eventualicomunicazioni relative al concorso, nonche' tutte le informazioniattestanti il possesso dei requisiti di partecipazione al concorsostesso. In particolare, essi dovranno dichiarare nella domanda, sottoforma di autocertificazione, quanto segue: a) il cognome, il nome e il sesso; b) la data e il luogo di nascita; c) il codice fiscale; d) la residenza; e) il possesso della cittadinanza italiana; f) il godimento dei diritti civili e politici; g) di non aver riportato condanne per delitti non colposi,anche con sentenza di applicazione della pena su richiesta, a penacondizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, e di nonessere in atto imputati in procedimenti penali per delitti noncolposi; h) di non essere stati destituiti, dispensati o dichiaratidecaduti dall'impiego in una Pubblica Amministrazione, licenziati dallavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni a seguito diprocedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d'autorita' od'ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze Armate o diPolizia, a esclusione dei proscioglimenti a domanda e per inidoneita'psico-fisica; i) di non essere stati sottoposti a misure di prevenzione; j) di aver tenuto condotta incensurabile; k) di non aver tenuto comportamenti nei confronti delleistituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento discrupolosa fedelta' alla Costituzione repubblicana e alle ragioni disicurezza dello Stato; l) il possesso di uno dei seguenti attestati/abilitazioni: - abilitazione anfibia, ove si concorra per la categoriaFucilieri di Marina (FCM); - attestato di frequenza del corso propedeutico incursore -fase 1 con esito favorevole, ove si concorra per la categoriaIncursori (IN); - attestato di frequenza del corso propedeutico palombaro -fase 1 con esito favorevole, ove si concorra per la categoriaPalombari (PA); - abilitazione sommergibilista, ove si concorra per lacategoria Marinai - settore d'impiego Sommergibilisti; - attestato di frequenza del corso propedeutico Componenteaeromobili con esito favorevole, ove si concorra per la categoriaMarinai - settore d'impiego Componente aeromobili o per lacategoria Nocchieri di Porto - settore d'impiego Componenteaeromobili; m) di non aver partecipato al distinto concorso, per titoli edesami, per il reclutamento, per il 2017, di VFP 4, indetto con ildecreto Interdirigenziale n. 3 del 9 marzo 2017, pubblicato nellaGazzetta Ufficiale - 4 Serie Speciale - n. 22 del 21 marzo 2017; n) l'eventuale diritto alla riserva dei posti di cui all'art.1, comma 5; o) l'eventuale possesso di titoli di preferenza di cui all'art.5 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 esuccessive modifiche e integrazioni. Inoltre, dovranno indicare nella domanda: p) il Corpo (CEMM o CP), la categoria e settore d'impiego percui intendono concorrere; q) l'indirizzo di posta elettronica e l'eventuale indirizzo diposta elettronica certificata; r) il numero di utenza di telefonia mobile e di telefoniafissa; s) per i concorrenti in servizio, la data di decorrenzagiuridica quale VFP 1 e il relativo blocco, nonche' l'Ente o Repartodi appartenenza; t) per i concorrenti in congedo, le date di decorrenzagiuridica quale VFP 1 e di congedo, il relativo blocco, nonche'l'ultimo Ente o Reparto di appartenenza e la Capitaneria di Porto diascrizione nella forza in congedo; u) il numero di matricola; v) di aver preso conoscenza del bando di concorso e diacconsentire senza riserve a tutto cio' che in esso e' stabilito. 10. Con l'invio telematico della domanda con la modalita'indicata nel precedente comma 4, il candidato, oltre a manifestareesplicitamente il consenso alla raccolta e al trattamento dei datipersonali che lo riguardano e che sono necessari all'espletamentodell'iter concorsuale (in quanto il conferimento di tali dati e'obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti dipartecipazione), si assume la responsabilita' penale e amministrativacirca eventuali dichiarazioni mendaci, ai sensi dell'art. 76 deldecreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

Art. 5 Comunicazioni con i concorrenti 1. Tramite il proprio profilo nel portale dei concorsi, ilconcorrente puo' anche accedere alla sezione relativa allecomunicazioni. Tale sezione e' suddivisa in un'area pubblica relativaalle comunicazioni di carattere collettivo (avvisi di modifica delbando, ecc.) e un'area privata nella quale saranno rese disponibilile comunicazioni di carattere personale relative a ciascunconcorrente. Della presenza di tali comunicazioni i concorrentiriceveranno notizia mediante messaggio di posta elettronica, inviatoall'indirizzo fornito in fase di accreditamento, ovvero con sms. Lecomunicazioni di carattere collettivo inserite nell'area pubblica delportale dei concorsi hanno valore di notifica a tutti gli effetti enei confronti di tutti i concorrenti. Per ragioni di carattere organizzativo, tali comunicazioni dicarattere personale potranno essere inviate ai concorrenti anche conmessaggio di posta elettronica certificata (se posseduta e indicatadai concorrenti nella domanda di partecipazione), con letteraraccomandata o telegramma. 2. Le comunicazioni di carattere collettivo inserite nell'areapubblica della sezione relativa alle comunicazioni nel portale deiconcorsi saranno anche pubblicate nel sito internet del Ministerodella Difesa e della Marina Militare (www.marina.difesa.it). 3. Salvo quanto previsto dall'art. 4, comma 5, i concorrentipotranno inviare, successivamente alla scadenza del termine dipresentazione delle domande di cui all'art. 4, comma 1, eventualicomunicazioni (variazioni della residenza o del recapito,dell'indirizzo di posta elettronica, dell'eventuale indirizzo diposta elettronica certificata, del numero di utenza di telefoniafissa o mobile, ecc.), mediante messaggio di posta elettronicacertificata - utilizzando esclusivamente un account di postaelettronica certificata - all'indirizzo persomil@postacert.difesa.itovvero mediante messaggio di posta elettronica - utilizzandoesclusivamente un account di posta elettronica - all'indirizzopersomil@persomil.difesa.it , indicando il concorso al qualepartecipano. A tale messaggio dovra' comunque essere allegata copiaper immagine (file in formato PDF) di un valido documento diidentita' rilasciato da un'Amministrazione dello Stato, come definitoal precedente art. 3, comma 4, lettera a). 4. L'Amministrazione della Difesa non assume alcunaresponsabilita' circa possibili disguidi derivanti da errate, mancateo tardive segnalazioni di variazione dell'indirizzo di postaelettronica ovvero del numero di utenza di telefonia mobile da partedei candidati.

Art. 6 Istruttoria delle domande prodotte dai militari in servizio 1. Gli Enti/Reparti che riceveranno dai candidati in serviziocopia delle domande di partecipazione - cosi' come prescrittoall'art. 4, comma 4 - dovranno attenersi a quanto stabilitonell'allegato A al presente bando e alle eventuali disposizioniemanate al riguardo dalla DGPM. 2. Nei confronti dei militari in servizio l'estratto delladocumentazione di servizio, di cui al modello in allegato B alpresente bando, deve essere compilato dal proprio Comando di Corpo inogni sua parte alla data di scadenza del termine di presentazionedelle domande di partecipazione al concorso, tenendo presente che ititoli richiesti e da trascrivere nel predetto modello sonospecificati nell'allegato A al presente bando, nel paragrafo relativoai titoli, e che i titoli relativi al servizio prestato, allesanzioni disciplinari e all'ultimo documento caratteristico devonoessere riferiti al servizio in atto quale VFP 1, mentre quellirelativi a: a) titolo di studio; b) missioni in territorio nazionale ed estero; c) riconoscimenti, ricompense e benemerenze; d) attestati, brevetti e abilitazioni; e) idoneita' ai corsi formativi iniziali, sono validi anche se non riferiti al periodo di servizio qualeVFP 1, purche', comunque, conseguiti alla data di scadenza deltermine di presentazione delle domande. Nel caso in cui nei riguardi del candidato non sia stato redattoalcun documento caratteristico (scheda valutativa o rapportoinformativo), ma solo dichiarazioni di mancata redazione didocumentazione caratteristica, il Comandante dell'Ente o Reparto diappartenenza dovra' comunque esprimere, in forma libera, un giudiziosul servizio prestato - da allegare al sopracitato modello inallegato B - dal quale la commissione valutatrice desumera' glielementi necessari per attribuire il relativo punteggio. Anche talegiudizio - chiuso alla data di scadenza del termine di presentazionedelle domande - dovra' essere sottoscritto dall'interessato. 3. Nell'eventualita' di collocamento in congedo in datasuccessiva alla presentazione della domanda e prima della conclusionedella procedura concorsuale, il Comando di Corpo e', comunque, tenutoa redigere l'estratto della documentazione di servizio di cui almodello in allegato B sulla base della documentazione matricolare ecaratteristica disponibile. Il Dirigente del Servizio Sanitarioovvero l'Ufficiale medico del Servizio Sanitario di riferimento e'tenuto, altresi', a redigere l'attestazione richiesta ai fini degliaccertamenti sanitari, cosi' come indicato - per i militari inservizio - nell'allegato A al presente bando. Il Comando di Corpo e',inoltre, tenuto a comunicare al volontario nel frattempo congedato,presso il recapito indicato nella domanda di partecipazione,l'eventuale convocazione presso il Centro di Selezione - per isuccessivi accertamenti e prove - che sia comunque frattantopervenuta al Comando stesso. 4. Ai fini della valutazione dei titoli, i concorrenti inservizio quali VFP 1 che sono stati precedentemente congedati daaltra ferma prefissata di un anno devono produrre copia per immagine(file in formato PDF) dell'estratto della documentazione di serviziorelativo al precedente servizio svolto in qualita' di VFP 1 erilasciato all'atto del collocamento in congedo. Cio' dovra' avvenire effettuandone il caricamento (upload) nelproprio profilo nel portale dei concorsi, secondo le istruzioni enella finestra temporale che saranno resi noti con le modalita'indicate nel precedente art. 5. La mancata produzione nei termini sopraindicati dell'estrattodella documentazione di servizio di cui al presente comma comportera'la mancata valutazione dei relativi titoli. 5. Se il concorrente in servizio ritiene di essere in possesso dititoli valutabili ai sensi del successivo art. 11, comma 5 nonriportati nella documentazione matricolare e caratteristica e nonimmediatamente disponibili, potra', sotto forma diautocertificazione, utilizzando il modello in allegato C al presentebando, comunicarli al Comando di Corpo, tenendo presente che, inquesto caso, sara' sottoposto, da parte dell'Ente o Reparto diappartenenza, ai controlli previsti dal decreto del Presidente dellaRepubblica 28 dicembre 2000, n. 445. Qualora da tale controllo emergala mancata veridicita' della dichiarazione rilasciata, il dichiarantesara' escluso dalla procedura concorsuale e verra' segnalato - aisensi dell'art. 76 del citato decreto del Presidente della Repubblica28 dicembre 2000, n. 445 - all'Autorita' Giudiziaria. 6. L'Ente o Reparto di appartenenza dovra' comunicare alla DGPM inominativi dei concorrenti che si trovano nelle condizioni di cuiall'art. 1, comma 8, nonche' inoltrare alla DGPM stessa ladichiarazione del Comando di Corpo attestante la sussistenza dellecondizioni richieste dal citato art. 1, comma 8.

Art. 7 Fasi della procedura concorsuale Lo svolgimento del concorso prevede: a) una prova di selezione a carattere culturale,logico-deduttivo e professionale; b) l'accertamento dell'idoneita' psico-fisica e attitudinale; c) le prove di efficienza fisica; d) la valutazione dei titoli.

Art. 8 Commissioni 1. Con Decreti del Direttore Generale per il Personale Militare odi autorita' da lui delegata saranno nominate le seguenticommissioni: a) commissione valutatrice; b) commissione per gli accertamenti psico-fisici; c) commissione per gli accertamenti attitudinali; d) commissione per le prove di efficienza fisica. 2. La commissione di cui al precedente comma 1, lettera a) sara'composta da: - un Ufficiale di grado non inferiore a Capitano di Vascello,presidente; - due Ufficiali di grado non inferiore a Tenente di Vascello,membri; - un Sottufficiale di grado non inferiore a Capo di 3^Classe, segretario senza diritto di voto. Un componente, con diritto di voto, deve essere appartenente alCorpo delle Capitanerie di Porto. 3. La commissione di cui al precedente comma 1, lettera b) sara'composta da: - un Ufficiale del Corpo Sanitario Militare Marittimo di gradonon inferiore a Capitano di Vascello, presidente; - due Ufficiali del Corpo Sanitario Militare Marittimo di gradonon inferiore a Capitano di Corvetta, membri; - un Sottufficiale del ruolo Marescialli della Marina Militare,segretario senza diritto di voto. Detta commissione potra' avvalersi del supporto di Ufficialimedici specialisti o di medici specialisti esterni. 4. La commissione di cui al precedente comma 1, lettera c) sara'cosi' composta: - un Ufficiale di grado non inferiore a Capitano di Corvetta,presidente; - due Ufficiali specialisti in selezione attitudinale dellaMarina Militare, membri; - un Sottufficiale del ruolo Marescialli della Marina Militare,segretario senza diritto di voto. Detta commissione potra' avvalersi del supporto di Ufficialispecialisti in selezione attitudinale della Marina Militare. 5. La commissione di cui al precedente comma 1, lettera d) sara'cosi' composta: - un Ufficiale di grado non inferiore a Capitano di Corvetta,presidente; - un Ufficiale, membro; - un Sottufficiale del ruolo Marescialli della Marina Militare,membro e segretario. Detta commissione potra' avvalersi del supporto di Ufficiali e/oSottufficiali esperti di settore della Marina Militare, ovvero diesperti di settore esterni a tale Forza Armata. 6. Il Direttore Generale per il Personale Militare o autorita' dalui delegata nominera', per l'attribuzione dellequalificazioni/abilitazioni ai concorrenti utilmente inseriti nellegraduatorie di merito per i settori d'impiego Sommergibilisti eComponente aeromobili, una commissione composta da: - un Ufficiale di grado non inferiore a Capitano di Fregata,presidente; - due Ufficiali, di cui uno appartenente al Corpo delleCapitanerie di Porto, membri; - un Sottufficiale del ruolo Marescialli della Marina Militareesperto di informatica, segretario senza diritto di voto. Successivamente alla definizione delle graduatorie di cuiall'art. 12 e all'attuazione di eventuali ripianamenti, la suddettacommissione, nel rispetto delle esigenze di Forza Armata, attribuira'le qualificazioni/abilitazioni secondo le modalita' e i criteristabiliti dal Comando Scuole della Marina Militare con appositadirettiva. 7. La commissione di cui al precedente comma 1, lettera a)presiedera' altresi' allo svolgimento della prova di selezione acarattere culturale, logico-deduttivo e professionale.

Art. 9 Prova di selezione a carattere culturale, logico-deduttivo e professionale 1. I concorrenti saranno sottoposti a una prova di selezione acarattere culturale, logico-deduttivo e professionale, mediante lasomministrazione di un questionario, da espletare in un tempopredeterminato, vertente su nozioni ed elementi di conoscenzacommisurati al livello di istruzione secondaria di primo gradoovvero, per le materie professionali, alle indicazioni fornite nelsuccessivo comma 2. 2. La suddetta prova consistera' nella somministrazione di 100quesiti a risposta multipla ripartiti tra le seguenti materie,secondo le percentuali sotto indicate: - 10% matematica; - 15% italiano; - 20% educazione civica e regolamenti militari (di cui 10%educazione civica e 10% regolamenti militari); - 10% storia; - 10% geografia; - 10% scienze; - 15% inglese; - 10% deduzioni logiche (alcuni quesiti potranno fareriferimento a grafici e diagrammi). I quesiti in materia di regolamenti militari riguarderanno gliargomenti di seguito elencati, per ciascuno dei quali vengonoindicati i relativi riferimenti normativi: Parte di provvedimento in formato grafico 3. Il punteggio ottenuto nella prova in questione non potra'essere superiore a 67. Per ogni risposta esatta verranno attribuitipunti 0,67; per ogni risposta sbagliata o non data o doppia verrannoattribuiti punti 0. 4. A tale prova ciascun concorrente si dovra' presentare munitodi un documento di riconoscimento in corso di validita', provvisto difotografia, rilasciato da un'Amministrazione dello Stato, comedefinito al precedente art. 3, comma 4, lettera a), nonche' di unapenna a sfera a inchiostro nero non cancellabile. Per lo svolgimentodella prova di selezione a carattere culturale, logico-deduttivo eprofessionale non e' ammessa la consultazione di vocabolari,dizionari, testi e tavole, ne' l'utilizzo di supporti elettronici ocartacei di qualsiasi specie. Non e' consentito ai concorrenti,durante la prova, di comunicare in qualunque modo tra loro. L'inosservanza di tali disposizioni, nonche' di ogni altradisposizione stabilita dalla commissione preposta allo svolgimentodella prova, comporta l'immediata esclusione dalla prova stessa. 5. La prova di selezione a carattere culturale, logico-deduttivoe professionale si svolgera' nel luogo, nei giorni e secondo lemodalita' specificate mediante avviso che sara' pubblicato entro il1 settembre 2017. Il calendario della prova sara' reso noto nel portale deiconcorsi e nel sito internet del Ministero della Difesa e dellaMarina Militare. 6. I concorrenti, senza attendere alcuna comunicazione personale,sono tenuti a presentarsi - per sostenere la prova di selezione acarattere culturale, logico-deduttivo e professionale -all'indirizzo, nel giorno e nell'ora specificati nel calendariopubblicato con le modalita' indicate nel precedente comma 5. L'abbigliamento dei concorrenti dovra' essere decoroso e consonoalla struttura di svolgimento della prova. La mancata presentazione presso la sede d'esame nella data enell'ora stabilite sara' considerata rinuncia e comportera'l'esclusione dalle successive fasi concorsuali. Non sono ammessidifferimenti della data di effettuazione della prova di selezione acarattere culturale, logico-deduttivo e professionale, prevista dalcalendario pubblicato, salvo cause di forza maggiore adeguatamentedocumentate e riconosciute tali dalla DGPM. In particolare, la DGPMsi riserva la facolta', nel caso di eventi avversi di carattereeccezionale che impediscano oggettivamente a un rilevante numero dicandidati di presentarsi nei tempi e nei giorni previsti perl'espletamento della prova di selezione a carattere culturale,logico-deduttivo e professionale, di prevedere sessioni di recuperodella prova stessa. In tal caso, ne sara' dato avviso nel portale deiconcorsi e nel sito internet del Ministero della Difesa e dellaMarina Militare, definendone le modalita'. L'avviso in questione avra' valore di notifica a tutti glieffetti per gli interessati. Nel caso di personale militare inservizio impegnato in eventi a carattere nazionale o internazionaledi eccezionale rilevanza, la DGPM, su motivata e documentatarichiesta avanzata da parte dello Stato Maggiore della Marina, tenutoanche conto delle entita' numeriche del personale interessato, potra'prevedere una sessione straordinaria per lo svolgimento della provadi selezione a carattere culturale, logico-deduttivo e professionale. 7. Per la partecipazione alla prova, i concorrenti in serviziodovranno fruire della licenza straordinaria per esami. 8. Tutti i concorrenti che non siano stati precedentementeesclusi devono ritenersi ammessi alla prova di selezione a carattereculturale, logico-deduttivo e professionale, con riserva diaccertamento dei requisiti di partecipazione previsti dal presentebando. 9. La commissione di cui al precedente art. 8, comma 7consegnera' alla DGPM gli elenchi - distinti per Corpo (CEMM o CP),categorie e settori d'impiego di cui al precedente art. 1, comma 2 -dei concorrenti idonei con il punteggio conseguito nella prova diselezione a carattere culturale, logico-deduttivo e professionale.Saranno considerati idonei i concorrenti che abbiano riportato unpunteggio positivo (superiore a 0). 10. I concorrenti risultati idonei alla prova di selezione acarattere culturale, logico-deduttivo e professionale sono ammessialle successive fasi concorsuali secondo le modalita' riportate neiseguenti articoli e nell'allegato A al presente bando. 11. L'elenco dei concorrenti che hanno sostenuto la prova diselezione a carattere culturale, logico-deduttivo e professionale,con i relativi punteggi, potra' essere consultato nel portale deiconcorsi e nel sito internet del Ministero della Difesa.

Art. 10 Accertamenti fisio-psico-attitudinali e prove di efficienza fisica 1. Il Centro di Selezione della Marina Militare, sulla base deglielenchi predisposti dalla DGPM, provvedera' a convocare i concorrentirisultati idonei - ai sensi del precedente art. 9, comma 9 - persottoporli agli accertamenti fisio-psico-attitudinali indicatinell'allegato A al presente bando, secondo i criteri e le modalita'in esso specificati. 2. Gli accertamenti fisio-psico-attitudinali comprendono: a) accertamento dell'idoneita' fisio-psico-attitudinale perl'impiego nella Marina Militare in qualita' di volontario in serviziopermanente, nonche' dell'idoneita' psico-fisica specifica previstadalla pubblicazione SMM/IS/150 dello Stato Maggiore della Marina edal decreto del Ministro della Difesa 16 settembre 2003. Per il personale in servizio, l'Ente o Reparto di appartenenzadovra' provvedere alla compilazione del modello riportato in allegatoD al presente bando, secondo le modalita' specificate nel citatoallegato A. I concorrenti in congedo, invece, dovranno presentare uncertificato di stato di buona salute - conforme al modello riportatoin allegato E al presente bando - rilasciato dal proprio medico indata non anteriore a sei mesi, che attesti la presenza/assenza dipregresse manifestazioni emolitiche, di gravi manifestazioniimmunoallergiche, di gravi intolleranze e idiosincrasie a farmaci oalimenti; b) accertamenti diagnostici per l'abuso di alcool e per l'uso,anche saltuario od occasionale, di sostanze stupefacenti, nonche' perl'utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico. 3. I concorrenti saranno altresi' sottoposti alle prove diefficienza fisica secondo le modalita' riportate negli allegati A e Fal presente bando. Le prove in questione, tenuto conto dellepeculiari esigenze tecnico-operative da soddisfare, prevedonoparametri indifferenziati tra i sessi. 4. La convocazione, fatta con le modalita' indicate nelprecedente art. 5, contiene l'indicazione della sede in cui sisvolgeranno gli accertamenti e/o le prove, nonche' della data edell'ora di presentazione. I concorrenti devono essere muniti di undocumento di riconoscimento in corso di validita', provvisto difotografia, rilasciato da un'Amministrazione dello Stato, comedefinito al precedente art. 3, comma 4, lettera a). Essi possono fruire, per la durata degli accertamenti e delleprove, se disponibili, di vitto e alloggio a caricodell'Amministrazione. I concorrenti che non si presenteranno nel giorno e nell'oraindicati nella convocazione saranno considerati rinunciatari, salvocause di forza maggiore adeguatamente documentate e riconosciute talidal Centro di Selezione della Marina Militare. Per il personale in costanza di servizio, temporaneamente nonidoneo per causa di servizio ovvero nelle more della definizionedella stessa ovvero in presenza di una dichiarazione medica dilesione traumatica, previa specifica richiesta del Comando di Corpo,e' consentito il differimento nell'ambito della specifica sessioneprogrammata. 5. La convocazione contiene, altresi', le indicazioni necessarieaffinche' i concorrenti possano presentarsi muniti delladocumentazione/certificazione prevista per lo svolgimento degliaccertamenti fisio-psico-attitudinali, indicata nel sopracitatoallegato A. 6. Il giudizio relativo a ciascuno dei predetti accertamenti e'definitivo e, nel caso di inidoneita' - nonche' di non superamento odi mancata effettuazione delle prove di efficienza fisica - comportal'esclusione dagli eventuali successivi accertamenti e, comunque, dalconcorso. 7. Tale giudizio sara' subito comunicato ai concorrenti, a curadella preposta commissione, mediante apposito foglio di notifica. 8. I concorrenti il cui servizio e' stato prolungato ai finidell'espletamento delle prove concorsuali, ai sensi dell'art. 2204del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, devono presentare ilpredetto foglio di notifica al Comando di appartenenza che, in casodi inidoneita' e qualora non risultino utilmente collocati nellagraduatoria per la rafferma di un ulteriore anno, dovranno provvedereal loro collocamento in congedo, in quanto esclusi dall'ammissionealle successive fasi concorsuali. 9. L'esclusione dal concorso per effetto del giudizio diinidoneita' di cui al precedente comma 6 avviene per delega dellaDGPM alle competenti commissioni. 10. Avverso il giudizio di inidoneita' il candidato esclusopotra' avanzare unicamente ricorso giurisdizionale al tribunaleamministrativo regionale del Lazio o, in alternativa, ricorsostraordinario al Presidente della Repubblica (per il quale e' dovuto- ai sensi della normativa vigente - il contributo unificato di euro650,00) entro il termine, rispettivamente, di 60 e 120 giorni dalladata di notifica del provvedimento di esclusione.

Art. 11 Valutazione dei titoli 1. I titoli da valutare e il punteggio, espresso in centesimi, daattribuire agli stessi sono indicati nell'allegato A al presentebando. I titoli valutabili sono ricompresi nelle seguenti tipologie,a ciascuna delle quali puo' essere attribuito fino al punteggiomassimo indicato nel citato allegato A: a) periodi di servizio prestati in qualita' di VFP 1 ovvero inrafferma; b) missioni in territorio nazionale e all'estero; c) valutazione relativa all'ultimo documento caratteristico; d) riconoscimenti, ricompense e benemerenze; e) titolo di studio; f) eventuali altri attestati, brevetti e abilitazionipossedute, compresa la conoscenza di lingue straniere; g) ferite subite per atti ostili in attivita' operativa sia interritorio nazionale che all'estero, che abbiano comportato l'assenzadal servizio per un periodo superiore a 90 giorni. Il punteggio ottenuto nella valutazione dei titoli non potra'essere superiore a 33. Le sanzioni disciplinari comportano un decremento dal punteggiocomplessivo ottenuto nella valutazione dei titoli, fino a un massimodi 10 punti. 2. La valutazione dei titoli verra' effettuata dalla commissionedi cui al precedente art. 8, comma 1, lettera a) sulla basedell'estratto della documentazione di servizio e dell'eventualeautocertificazione prodotta dal candidato in congedo che ritenga diessere in possesso di ulteriori titoli valutabili. In particolare, ai fini della valutazione dei titoli iconcorrenti dovranno produrre copia per immagine (file in formatoPDF) di quanto appresso indicato, effettuandone il caricamento(upload) nel proprio profilo nel portale dei concorsi, secondo leistruzioni e nella finestra temporale che saranno resi noti con lemodalita' indicate nel precedente art. 5: - se in servizio, dell'estratto della documentazione diservizio svolto in qualita' di VFP 1, compilato dall'Ente/Reparto diappartenenza e chiuso alla data di scadenza del termine dipresentazione delle domande di partecipazione, nonche' - qualoraprecedentemente congedati da altra ferma prefissata di un anno -dell'estratto della documentazione di servizio relativo al precedenteservizio svolto in qualita' di VFP 1 e rilasciato all'atto delcollocamento in congedo; - se in congedo, dell'estratto/degli estratti delladocumentazione di servizio relativo/i al precedente servizio svoltoin qualita' di VFP 1 e rilasciato/i all'atto del collocamento incongedo, nonche' - qualora in possesso di titoli valutabili ai sensidel successivo comma 5 non riportati nell'estratto/negli estrattidella documentazione di servizio - di apposita autocertificazione,secondo il modello in allegato C al presente bando. 3. Per i militari in servizio, l'estratto della documentazione diservizio, di cui al modello in allegato B al presente bando, deveessere compilato dal proprio Comando di Corpo - anche sulla basedell'eventuale autocertificazione presentata dall'interessato - equindi sottoscritto dal concorrente, il quale con la propria firmaattesta di aver verificato la completezza e l'esattezza dei dati alui riferiti alla data di scadenza del termine di presentazione delladomanda di partecipazione e di essere consapevole che tali dati fannofede ai fini dell'attribuzione del punteggio e dell'inclusione nellagraduatoria di merito. 4. Per i militari in congedo, l'estratto della documentazione diservizio deve essere quello rilasciato dal Comando di Corpo all'attodel collocamento in congedo. 5. Sono considerati validi, ai fini della valutazione, solo ititoli posseduti alla data di scadenza del termine di presentazionedella domanda di partecipazione. In particolare: a) per i concorrenti in servizio quali VFP 1, saranno presi inconsiderazione: - i titoli relativi al servizio prestato, alle sanzionidisciplinari e all'ultimo documento caratteristico, riferitiesclusivamente al servizio prestato quali VFP 1, anche in rafferma; - i titoli relativi al titolo di studio, alle missioni interritorio nazionale e all'estero, alle ferite subite per atti ostiliin attivita' operativa in territorio nazionale e all'estero, airiconoscimenti, ricompense e benemerenze, ad attestati, brevetti eabilitazioni, nonche' all'idoneita' ai corsi formativi iniziali,anche se non riferiti al periodo di servizio quali VFP 1, purche'comunque conseguiti entro la data di scadenza del termine dipresentazione delle domande; b) per i concorrenti in servizio quali VFP 1, maprecedentemente congedati da altra ferma prefissata di un anno,saranno presi in considerazione: - i titoli ottenuti nel corso del servizio in atto svolto inqualita' di VFP 1 e attestati nell'estratto della documentazione diservizio redatto dal Comando di Corpo; - i titoli ottenuti nel corso del precedente servizio svoltoin qualita' di VFP 1 - con esclusione della valutazione dell'ultimodocumento caratteristico - riportati nell'estratto delladocumentazione di servizio redatto dal Comando di Corpo all'atto delcollocamento in congedo; - i titoli relativi alle missioni in territorio nazionale eall'estero effettuate in occasione dello svolgimento di altre fermevolontarie, alle ferite subite per atti ostili in attivita' operativain territorio nazionale e all'estero, al titolo di studio, airiconoscimenti, ricompense e benemerenze, ad attestati, brevetti eabilitazioni, nonche' all'idoneita' ai corsi formativi iniziali,conseguiti anche nel periodo di collocamento in congedo,opportunamente documentati ai sensi del precedente art. 6, comma 5; c) per i concorrenti in congedo quali VFP 1, precedentementecongedati da altra ferma prefissata di un anno, saranno presi inconsiderazione: - i titoli ottenuti nel corso dell'ultimo servizio svolto inqualita' di VFP 1 e attestati nell'estratto della documentazione diservizio redatto dal Comando di Corpo all'atto del collocamento incongedo; - i titoli ottenuti nel corso dei precedenti servizi svoltiin qualita' di VFP 1 - con esclusione della valutazione dell'ultimodocumento caratteristico - riportati nell'estratto delladocumentazione di servizio redatto dal Comando di Corpo all'atto delcollocamento in congedo; - i titoli relativi alle missioni in territorio nazionale eall'estero effettuate in occasione dello svolgimento di altre fermevolontarie, alle ferite subite per atti ostili in attivita' operativain territorio nazionale e all'estero, al titolo di studio, airiconoscimenti, ricompense e benemerenze, ad attestati, brevetti eabilitazioni, nonche' all'idoneita' ai corsi formativi iniziali,conseguiti anche nel periodo di collocamento in congedo,opportunamente documentati ai sensi del precedente comma 2. 6. La mancata produzione, da parte del candidato, dell'estrattodella documentazione di servizio relativo al servizio precedentementesvolto in qualita' di VFP 1, redatto dal Comando di Corpo all'attodel collocamento in congedo, comporta la mancata valutazione deirelativi titoli. 7. Nei confronti dei militari impiegati in operazioni fuori dalterritorio nazionale o in attivita' operativa a bordo di unita' innavigazione e ammessi alle prove e/o accertamenti relativi alconcorso successivo a quello per il quale hanno presentato domanda dipartecipazione, verranno valutati i titoli comunque acquisiti eattestati nell'estratto della documentazione di servizio chiuso alladata di scadenza del termine di presentazione delle domande a suotempo prodotte dai concorrenti.

Art. 12 Graduatorie di merito 1. La commissione valutatrice di cui al precedente art. 8, comma1, lettera a) redige le graduatorie di merito - per ogni Corpo (CEMMo CP), categoria e settore d'impiego di cui al precedente art. 1,comma 2 - sulla base della somma dei punteggi ottenuti daiconcorrenti nella prova di selezione a carattere culturale,logico-deduttivo e professionale e nella valutazione dei titoli. 2. La predetta commissione, nella redazione delle graduatorie dimerito, deve tenere conto di quanto previsto dal precedente art. 1,comma 5 in materia di riserva dei posti a concorso. 3. A parita' di punteggio, e' data la precedenza ai concorrentiin possesso dei titoli preferenziali di cui all'art. 5 del decretodel Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 e successivemodifiche e integrazioni. Tali titoli devono essere posseduti alladata di scadenza del termine di presentazione della domanda dipartecipazione. In caso di ulteriore parita' e' data la precedenza alconcorrente piu' giovane d'eta'. 4. Le graduatorie di merito sono approvate con decretoInterdirigenziale emanato dalla DGPM di concerto con il ComandoGenerale del Corpo delle Capitanerie di Porto. 5. Prima della formale approvazione di cui al precedente comma 4,il punteggio assegnato ai concorrenti sara' reso noto - con caratteredi provvisorieta' e fatti salvi ulteriori provvedimenti di esclusioneadottati dalla DGPM. nel portale dei concorsi e nel sito internet delMinistero della Difesa. Entro i 10 giorni successivi allapubblicazione, i concorrenti potranno avanzare alla DGPM richiesta diriesame del punteggio attribuito: - se in servizio, per il tramite del Comando di appartenenza; - se in congedo, direttamente alla DGPM, mediante messaggio di posta elettronica certificata da inviare -utilizzando esclusivamente un account di posta elettronicacertificata. all'indirizzo persomil@postacert.difesa.it ovveromediante messaggio di posta elettronica da inviare - utilizzandoesclusivamente un account di posta elettronica. all'indirizzopersomil@persomil.difesa.it . Tale messaggio dovra' recare qualeoggetto la dicitura CONCORSO STRAORDINARIO VFP 4 MM - COGNOME NOME. 6. Le graduatorie di merito sono valide esclusivamente per ilpresente bando, ferma restando la previsione dell'art. 13. 7. Le suddette graduatorie saranno rese note nel portale deiconcorsi e nel sito internet del Ministero della Difesa e verrannoaltresi' pubblicate nel Giornale Ufficiale della Difesa, consultabilenel sito www.difesa.it/SGD-DNA/GiornaleUfficiale/Pagine/default.aspx. Di tale pubblicazione sara' dato avviso nella Gazzetta Ufficiale.

Art. 13 Posti non coperti L'Amministrazione della Difesa, in relazione alle esigenze diForza Armata, si riserva, nei tempi da essa stabiliti, la facolta'insindacabile di ripianare, in tutto o in parte, i postieventualmente non coperti al termine delle operazioni concorsuali,esauriti i concorrenti compresi nella relativa graduatoria, con leseguenti procedure, in ordine di priorita': a) incrementando i posti previsti per le altre categorie esettori d'impiego, in presenza di candidati idonei; b) devolvendo i posti a quelli previsti rispettivamente per ilCEMM o per le CP nel concorso, per titoli ed esami, per ilreclutamento di VFP 4, indetto con il piu' volte citato decretoInterdirigenziale n. 3 del 9 marzo 2017.

Art. 14 Ammissione alla ferma prefissata quadriennale 1. I concorrenti utilmente collocati nelle graduatorie di cui alprecedente art. 12, nonche' quelli destinatari di eventualiripianamenti, saranno convocati - con le modalita' indicate nelprecedente art. 5. nei tempi e nei modi concordati con la ForzaArmata, presso gli Enti a tal fine designati, per la frequenza delcorso di formazione e specializzazione di cui al successivo art. 15. La dichiarazione di accettazione o di rinuncia alla ferma dovra'essere inviata all'indirizzo r1d2s4@persomil.difesa.it 2. Con decreto Interdirigenziale emanato dalla DGPM di concertocon il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto ivincitori incorporati sono ammessi alla ferma prefissata quadriennalecon il grado di Comune di 1^ classe, previa perdita del gradoeventualmente rivestito. 3. L'ammissione alla ferma prefissata quadriennale decorre, pergli effetti giuridici, dal 31 dicembre 2017 e, per gli effettiamministrativi, dalla data di effettiva presentazione presso gli Entidesignati. 4. Coloro che non si presenteranno nella data fissata per laconvocazione saranno considerati rinunciatari, salvo motivate causedi impedimento che dovranno essere rappresentate entro i due giornisuccessivi alla DGPM, mediante messaggio di posta elettronicacertificata - utilizzando esclusivamente un account di postaelettronica certificata - all'indirizzo persomil@postacert.it ovvero mediante messaggio di posta elettronica - utilizzandoesclusivamente un account di posta elettronica - all'indirizzopersomil@persomil.difesa.it . La DGPM potra' differire la data dellaconvocazione, a seguito di valutazione insindacabile dei motividell'impedimento, per un periodo comunque non superiore a 10 giorni. 5. Gli idonei convocati, all'atto della presentazione presso gliEnti designati dalla Forza Armata, devono essere muniti di undocumento di riconoscimento in corso di validita', provvisto difotografia, rilasciato da un'Amministrazione dello Stato - comedefinito al precedente art. 3, comma 4, lettera a) - nonche' delcodice fiscale. 6. Gli idonei convocati che sono stati differiti ai sensi delprecedente art. 1, comma 8 sono ammessi alla ferma prefissataquadriennale con decorrenza giuridica dalla data di presentazioneprevista per il concorso alle cui prove e/o accertamenti sono statidifferiti. 7. All'atto della presentazione, i volontari provenienti dalcongedo sono sottoposti, da parte del Dirigente del ServizioSanitario dell'Ente o di un Ufficiale medico del Servizio Sanitariodi riferimento, a visita medica al fine di verificare il mantenimentodei requisiti fisici richiesti. Qualora emergano possibili motivi di inidoneita', essi sonoimmediatamente inviati presso le Infermerie presidi