Concorsi

Pubblici

Ministero Della Difesa

IL DIRETTORE GENERALE per il personale militare Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241, recante Nuove norme inmateria di procedimento amministrativo e di diritto di accesso aidocumenti amministrativi e successive modificazioni e integrazioni; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994,n. 487, concernente il regolamento recante Norme sull'accesso agliimpieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalita' disvolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme diassunzione nei pubblici impieghi e successive modifiche; Vista la legge 15 maggio 1997, n. 127, recante Misure urgentiper lo snellimento della attivita' amministrativa e dei procedimentidi decisione e di controllo e successive modifiche e integrazioni; Visto il decreto del Ministro dell'universita' e della ricercascientifica e tecnologica 3 novembre 1999, n. 509, concernente ilregolamento in materia di autonomia didattica degli Atenei,modificato dal decreto del Ministro dell'istruzione, dell'universita'e della ricerca del 22 ottobre 2004, n. 270; Visto l'art. 16 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165,concernente le funzioni dei dirigenti di uffici dirigenzialigenerali; Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, concernenteil Codice in materia di protezione dei dati personali; Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, concernente ilCodice dell'amministrazione digitale e successive modifiche eintegrazioni; Visto il decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198, contenenteCodice delle pari opportunita' tra uomo e donna; Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, recanteCodice dell'ordinamento militare e successive modifiche eintegrazioni, e, in particolare, il titolo II del libro IV,concernente norme per il reclutamento del personale militare e l'art.2186 che fa salva l'efficacia dei decreti ministeriali nonregolamentari, delle direttive, delle istruzioni, delle circolari,delle determinazioni generali del Ministero della difesa, dello Statomaggiore della Difesa, degli Stati maggiori di Forza armata e delComando generale dell'Arma dei Carabinieri emanati in attuazionedella precedente normativa abrogata dal predetto codice, fino allaloro sostituzione; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010,n. 90, recante Testo unico delle disposizioni regolamentari inmateria di ordinamento militare, e successive modifiche eintegrazioni, e, in particolare, il titolo II del libro IV,concernente norme per il reclutamento del personale militare; Vista la legge 12 luglio 2010, n. 109, recante disposizioni perl'ammissione dei soggetti fabici nelle Forze armate e di polizia; Visto il decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito conmodificazioni legge 4 aprile 2012, n. 35, e, in particolare, l'art. 8concernente semplificazioni per la partecipazioni a concorsi e proveselettive; Visto il decreto ministeriale 16 gennaio 2013, registrato allaCorte dei conti il 1 marzo 2013, registro 1, foglio n. 390, recante,tra l'altro, struttura ordinativa e competenze della Direzionegenerale per il personale militare; Visto il decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito dallalegge 9 agosto 2013, n. 98, in particolare l'art. 73, comma 14,secondo il quale l'esito positivo dello stage di formazione svoltopresso gli uffici giudiziari dai laureati in giurisprudenza aventi irequisiti di cui al comma 1 costituisce titolo di preferenza, aparita' di titoli e di merito, a norma dell'art. 5 del decreto delPresidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 nei concorsiindetti da amministrazioni dello Stato diverse da quelle dellagiustizia, della giustizia amministrativa e dell'Avvocatura delloStato; Vista la legge 12 gennaio 2015, n. 2, recante Modifica all'art.635 del Codice dell'ordinamento militare, di cui al decretolegislativo 15 marzo 2010, n. 66, e altre disposizioni in materia diparametri fisici per l'ammissione ai concorsi per il reclutamentonelle Forze armate, nelle Forze di polizia e nel Corpo nazionale deivigili del fuoco; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 17 dicembre2015, n. 207, recante Regolamento in materia di parametri fisici perl'ammissione ai concorsi per il reclutamento delle Forze armate,nelle Forze di polizia a ordinamento militare e civile e nel Corponazionale dei vigili del fuoco, a norma della legge 12 gennaio 2015,n. 2; Vista la direttiva tecnica edizione 2016 dell'Ispettoratogenerale della sanita' militare, recante modalita' tecniche perl'accertamento e la verifica dei parametri fisici, emanata ai sensidel precitato il decreto del Presidente della Repubblica 17 dicembre2015, n. 207; Vista la legge 27 dicembre 2017, n. 205, recante Bilancio diprevisione dello Stato per l'anno finanziario 2017 e bilanciopluriennale per il triennio 2017-2019; Visto il decreto ministeriale 4 giugno 2014 recante la Direttivatecnica riguardante i criteri per delineare il profilo sanitario deisoggetti giudicati idonei al servizio militare e della direttivatecnica riguardante i criteri per delineare il profilo sanitario deisoggetti giudicati idonei al servizio militare; Visto il decreto del Ministro della difesa 30 giugno 2015,registrato presso la Corte dei conti il 24 luglio 2015 al foglio n.1574, recante Disciplina dei concorsi per il reclutamento degliufficiali dell'Esercito italiano emanato ai sensi dell'art. 647 delsopraindicato decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66; Visto l'art. 1 del decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 94,recante Disposizioni in materia di riordino dei ruoli e dellecarriere del personale delle Forze armate, che ha modificato l'art.635, comma 2 del Codice dell'ordinamento militare, disponendo che iparametri fisici correlati alla composizione corporea, alla forzamuscolare e alla massa metabolicamente attiva non sono accertati neiconfronti del personale militare in servizio in possessodell'idoneita' incondizionata al servizio militare; Vista la lettera dello Stato maggiore della Difesa n. M_D SSMDREG2017 0121617 del 16 agosto 2017; Vista la lettera dello Stato maggiore dell'Esercito n. M_DE0012000 REG2018 0029420 del 13 febbraio 2018; Visto il comma 4-bis dell'art. 643 del citato Codicedell'ordinamento militare, introdotto dal decreto legislativo 26aprile 2016, n. 91, il quale stabilisce che nei concorsi per ilreclutamento del personale delle Forze armate, i termini di validita'delle graduatorie finali approvate, ai fini dell'arruolamento dicandidati risultati idonei ma non vincitori, sono prorogabili solonei casi e nei termini previsti dal Codice stesso; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 5 dicembre 2014- registrato presso la Corte dei conti il 19 dicembre 2014, al foglion. 2512, concernente la sua nomina a direttore generale per ilpersonale militare e i decreti del Presidente della Repubblica indata 4 ottobre 2016, registrato alla Corte dei conti il 25 ottobre2016, al foglio n. 2028, e in data 31 luglio 2017, registrato allaCorte dei conti il 21 agosto 2017, al foglio n. 1688, relativi allasua conferma nell'incarico; Ravvisata la necessita' di indire, al fine di soddisfarespecifiche esigenze, un concorso straordinario per il reclutamento diquattro sottotenenti in servizio permanente nel ruolo speciale delCorpo sanitario dell'Esercito per l'anno 2018; Decreta: Art. 1 Posti a concorso 1. E' indetto un concorso straordinario, per titoli ed esami, peril reclutamento di quattro sottotenenti psicologi in serviziopermanente nel ruolo speciale del Corpo sanitario dell'Esercito, conriserva di un posto a favore del coniuge e dei figli superstitiovvero dei parenti in linea collaterale di secondo grado (se unicisuperstiti) del personale delle Forze armate e delle Forze di poliziadeceduto in servizio e per causa di servizio. 2. Resta impregiudicata per l'Amministrazione la facolta',esercitabile in qualunque momento, di revocare il presente bando diconcorso, variare il numero dei posti, modificare, annullare,sospendere o rinviare lo svolgimento delle attivita' previste dalconcorso o l'ammissione al corso applicativo dei vincitori, inragione di esigenze attualmente non valutabili ne' prevedibili,ovvero in applicazione di leggi di bilancio dello Stato o finanziarieo di disposizioni di contenimento della spesa pubblica. In tal caso,ove necessario, l'Amministrazione della Difesa ne dara' immediatacomunicazione nel sito www.persomil.difesa.it che avra' valore dinotifica a tutti gli effetti e per gli interessati, nonche' nelportale dei concorsi on-line del Ministero della difesa. In ogni casola stessa Amministrazione provvedera' a formalizzare la citatacomunicazione mediante avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale -4 Serie speciale Concorsi ed esami. 3. Nel caso in cui l'Amministrazione eserciti la potesta' diauto-organizzazione prevista dal comma precedente, non sara' dovutoalcun rimborso pecuniario ai candidati circa eventuali spese daglistessi sostenute per la partecipazione alle selezioni concorsuali. 4. La Direzione generale per il personale militare si riservaaltresi' la facolta', nel caso di eventi avversi di carattereeccezionale che impediscano oggettivamente a un rilevante numero dicandidati di presentarsi nei tempi e nei giorni previsti perl'espletamento delle prove concorsuali, di prevedere sessioni direcupero delle prove stesse. In tal caso, sara' data notizia medianteavviso pubblicato nel portale dei concorsi on-line di cui alsuccessivo art. 3 e nei siti internet www.persomil.difesa.itwww.esercito.difesa.it definendone le modalita'. Il citato avvisoavra' valore di notifica a tutti gli effetti, per tutti gliinteressati.

Art. 2 Requisiti di partecipazione 1. Al concorso di cui al precedente art. 1 possono partecipare icittadini italiani di entrambi i sessi che, alla data di scadenza deltermine di presentazione delle domande indicato nel successivo art.4, comma 1: a) non abbiano superato il giorno di compimento del 35 anno dieta'. Eventuali aumenti dei limiti di eta' previsti dalle vigentidisposizioni di legge per l'ammissione ai pubblici impieghi non siapplicano al limite di eta' sopraindicato; b) godano dei diritti civili e politici; c) siano in possesso della laurea magistrale in psicologia edell'abilitazione all'esercizio della professione. Saranno ritenutivalidi anche i diplomi di laurea conseguiti secondo il precedenteordinamento e sostituiti dalla laurea magistrale suindicata, comeindicato nel decreto interministeriale 9 luglio 2009. Per i titoli di studio conseguiti all'estero e' richiesta ladichiarazione di equipollenza ovvero di equivalenza secondo laprocedura prevista dall'art. 38 del decreto legislativo n. 165/2001,la cui modulistica e' disponibile sul sito web del Dipartimento dellafunzione pubblica(http://www.funzionepubblica.gov.it/articolo/dipartimento/22-02-2016/modulo-la-richiesta-dellequivalenza-del-titolo-di-studio-stranieri).Il candidato che non sia ancora in possesso del provvedimento diequipollenza o equivalenza dovra' dichiarare nella domanda dipartecipazione di aver presentato la relativa richiesta; d) non siano stati destituiti, dispensati o dichiarati decadutidall'impiego presso una pubblica amministrazione, licenziati dallavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito diprocedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d'autorita' od'ufficio, da precedente arruolamento volontario nelle Forze armate odi polizia, per motivi disciplinari o di inattitudine alla vitamilitare, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneita'psico-fisica; e) non siano stati dichiarati obiettori di coscienza ovveroammessi a prestare servizio sostitutivo civile ai sensi dell'art.636, comma 1 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, a menoche, decorsi almeno cinque anni dalla data in cui sono staticollocati in congedo, secondo le norme previste per il servizio dileva, abbiano presentato apposita dichiarazione irrevocabile dirinuncia allo status di obiettore di coscienza presso l'Ufficionazionale per il servizio civile (solo se concorrenti di sessomaschile); f) non siano stati condannati per delitti non colposi, anchecon sentenza di applicazione di pena su richiesta, a penacondizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero nonsono in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi.Ogni variazione della posizione giudiziaria che intervenga fino alconferimento della nomina a ufficiale in servizio permanente deveessere segnalata con immediatezza con le modalita' indicate nelsuccessivo art. 5, comma 3; g) non siano stati sottoposti a misure di prevenzione; h) abbiano tenuto condotta incensurabile; i) non abbiano tenuto comportamenti nei confronti delleistituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento discrupolosa fedelta' alla Costituzione repubblicana e alle ragioni disicurezza dello Stato. 2. Il conferimento della nomina ai vincitori del concorso indettocon il presente bando e l'ammissione dei medesimi al prescritto corsoapplicativo e' subordinato al possesso della idoneita' psico-fisicaed attitudinale al servizio militare incondizionato quali ufficialiin servizio permanente dei ruoli speciali dell'Esercito, daaccertarsi con le modalita' prescritte dai successivi articoli 10, 11e 12, comunque entro la data di approvazione della graduatoria dimerito di cui al successivo art. 15. 3. I requisiti di cui al precedente comma 2 devono essereposseduti alla data di scadenza del termine di presentazione delledomande di partecipazione ai concorsi. Gli stessi, ad eccezione diquello di cui al precedente comma 1, lettera a) dovranno esseremantenuti all'atto del conferimento della nomina a ufficiale inservizio permanente e per tutta la durata del corso applicativo.

Art. 3 Portale dei concorsi on-line del Ministero della difesa 1. Le procedure di concorso di cui all'art. 1 del presente bandosaranno gestite tramite il portale dei concorsi on-line del Ministerodella difesa (da ora in poi portale), raggiungibile attraverso ilsito internet www.difesa.it area siti di interesse eapprofondimenti, pagina Concorsi e Scuole Militari, link concorsion-line ovvero collegandosi direttamente al sitohttps://concorsi.difesa.it. 2. Attraverso detto portale, i candidati potranno presentaredomanda di partecipazione al concorso di cui al precedente art. 1 ericevere con le modalita' di cui al successivo art. 5 le successivecomunicazioni inviate dalla Direzione generale per il personalemilitare o da enti dalla stessa delegati alla gestione dei concorsi. 3. Per usufruire dei servizi offerti dal portale, i candidatidovranno essere in possesso di credenziali rilasciate da un gestoredi identita' digitale nell'ambito del Sistema pubblico di identita'digitale (SPID) ovvero di apposite chiavi di accesso che sarannofornite al termine di una procedura guidata di accreditamentonecessaria per attivare il proprio univoco profilo nel portalemedesimo. 4. La procedura guidata di registrazione, descritta alla voceistruzioni del portale, viene attivata con una delle seguentimodalita': a) senza smart card: fornendo un indirizzo di postaelettronica, una utenza di telefonia mobile intestata ovveroutilizzata dal concorrente e gli estremi di un documento diriconoscimento in corso di validita' rilasciato da un'Amministrazionedello Stato; b) con smart card: mediante carta d'identita' elettronica(CIE), carta nazionale dei servizi (CNS), tessera di riconoscimentoelettronica rilasciata da un'Amministrazione dello Stato (decreto delPresidente della Repubblica 28 luglio 1967, n. 851) ai sensi delcomma 8 dell'art. 66 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82,ovvero firma digitale. Prima di iniziare la procedura guidata di registrazione, nonche'prima di effettuare tutte le operazioni consentite tramite il portale(compresa la presentazione delle domande di partecipazione aiconcorsi), i concorrenti dovranno leggere attentamente leinformazioni inerenti le modalita' di utilizzo del portale stesso. 5. Conclusa la fase di accreditamento, l'interessato acquisiscele credenziali (userid e password) per poter accedere al proprioprofilo cosi' creato nel portale. In caso di smarrimento, e'attivabile la procedura di recupero delle stesse dalla paginainiziale del portale.

Art. 4 Domande di partecipazione 1. Previo accesso al proprio profilo sul portale, i candidaticompilano e inoltrano la domanda di partecipazione al concorso,secondo le modalita' descritte ai commi successivi, entro il termineperentorio di trenta giorni decorrenti da quello successivo allapubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale - 4 Seriespeciale Concorsi ed esami. 2. I concorrenti devono accedere al proprio profilo sul portale,scegliere il concorso al quale intendono partecipare e compilareon-line la domanda. Il sistema informatico salva automaticamente nelproprio profilo on-line una bozza della candidatura all'atto delpassaggio ad una successiva pagina della domanda, ferma la necessita'di completarla e/o inoltrarla entro il termine di presentazione dicui al precedente comma 1. Per gli allegati alla domanda, qualoraprevisti, il modulo riportera' le indicazioni che guideranno ilconcorrente nel corretto inserimento degli stessi. 3. I candidati potranno integrare o modificare quanto dichiaratonella domanda di partecipazione, ovvero revocare la stessa, entro lascadenza del termine previsto per la presentazione della stessa. Successivamente alla scadenza del termine di presentazione delladomanda di partecipazione al concorso, dichiarazioni integrative omodificative rispetto a quanto dichiarato nella domanda stessa gia'inoltrata potranno essere trasmesse dai candidati con le modalita'indicate nel successivo art. 5. 4. Terminata la compilazione i candidati procedono all'inoltro alsistema informatico centrale di acquisizione on-line senza uscire dalproprio profilo, per poi ricevere una comunicazione a video e,successivamente, un messaggio di posta elettronica dell'avvenutaacquisizione. Con l'inoltro della candidatura il sistema generera'una ricevuta della stessa che riporta tutti i dati inseriti in sededi compilazione. Tale ricevuta, che verra' automaticamente salvata edeventualmente aggiornata a seguito di integrazioni e/o modifica daparte dell'utente, nell'area personale del profilo utente nellasezione i miei concorsi, sara' sempre disponibile per le esigenzedel concorrente e dovra' essere esibita e, ove richiesto, consegnatain occasione della prima prova concorsuale. 5. Con l'inoltro telematico della domanda, il candidato, oltre amanifestare esplicitamente il consenso alla raccolta e al trattamentodei dati personali che lo riguardano e che sono necessariall'espletamento dell'iter concorsuale, compresa la verifica deirequisiti di partecipazione per il tramite degli organi competentie/o dipendenti, si assume la responsabilita' penale circa eventualidichiarazioni mendaci, ai sensi dell'art. 76 del decreto delPresidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445. 6. Le domande di partecipazione inoltrate con qualsiasi mezzo,anche telematico, diverso rispetto a quelli sopraindicati e/o senzala previa registrazione al portale non saranno prese inconsiderazione e il candidato non sara' ammesso alla proceduraconcorsuale. 7. In caso di avaria temporanea del sistema informatico centrale,che si verificasse durante il periodo previsto per la presentazionedelle domande, l'Amministrazione si riserva di prorogare il relativotermine di scadenza per un numero di giorni congruo rispetto a quellidi mancata operativita' del sistema. Dell'avvenuto ripristino e dellaproroga del termine per la presentazione delle domande sara' datanotizia con avviso pubblicato nel sito www.difesa.it e nel portale,secondo quanto previsto dal successivo art. 5. In tal caso, restacomunque invariata, all'iniziale termine di scadenza per lapresentazione delle domande di cui al precedente comma 1, la datarelativa al possesso dei requisiti di partecipazione indicata alprecedente art. 2 del presente bando. 8. Qualora l'avaria del sistema informatico centrale per lapresentazione delle domande on-line del portale dei concorsi sia taleda non consentire un ripristino della procedura in tempi rapidi, laDirezione generale per il personale militare provvedera' a informarei candidati con avviso pubblicato sul sito www.difesa.it circa ledeterminazioni adottate al riguardo. 9. Nella domanda di partecipazione i concorrenti devono indicarei loro dati anagrafici, le informazioni attestanti il possesso deirequisiti di partecipazione, i titoli cha danno luogo a riserva opreferenza a parita' di punteggio. Per i concorrenti in servizio il sistema provvedera' a informarei comandi degli enti/reparti d'appartenenza, tramite messaggioall'indirizzo di posta elettronica istituzionale (non PEC) indicatodal candidato in sede di compilazione della domanda, dell'avvenutapresentazione della stessa da parte del personale alle rispettivedipendenze e a trasmettere ai suddetti comandi copia della domanda dipartecipazione. Detti candidati dovranno verificare l'avvenuta ricezione delmessaggio di cui al precedente comma 9 e l'avvenuta acquisizionedella copia della domanda di partecipazione da parte dei comandidegli enti/reparti d'appartenenza che provvederanno agli adempimentiprevisti.

Art. 5 Comunicazioni con i concorrenti 1. Tramite il proprio profilo nel portale il candidato accedealla sezione relativa alle comunicazioni, suddivisa in un'areapubblica relativa alle comunicazioni di carattere collettivo (avvisidi modifica del bando, variazione del diario di svolgimento delleprove scritte, calendari di svolgimento delle selezionifisico-psico-attitudinali, delle prove di efficienza fisica, delleprove orali, ecc.), e in un'area privata relativa alle eventualicomunicazioni di carattere personale. I candidati ricevono notiziadella presenza di tali comunicazioni mediante messaggio di postaelettronica, inviato all'indirizzo fornito in fase di registrazione,ovvero mediante sms. 2. Le comunicazioni di carattere collettivo, pubblicate anche nelsito www.difesa.it hanno valore di notifica a tutti gli effetti e neiconfronti di tutti i candidati. Le eventuali comunicazioni dicarattere personale potranno essere inviate ai concorrenti anche conmessaggio di posta elettronica, posta elettronica certificata (sedichiarata dai concorrenti nella domanda di partecipazione), conlettera raccomandata o telegramma. 3. Successivamente alla scadenza del termine per la presentazionedelle domande, variazioni e/o integrazioni della domanda dipartecipazione al concorso (variazioni della residenza o delrecapito, dell'indirizzo di posta elettronica, dell'eventualeindirizzo di posta elettronica certificata, del numero di utenza ditelefonia fissa e mobile, variazioni relative alla propria posizionegiudiziaria, ecc.) possono essere trasmesse a mezzo e-mailall'indirizzo di posta elettronica istituzionalepersomil@persomil.difesa.it ovvero all'indirizzo di posta certificatapersomil@postacert.difesa.it, e per conoscenza in aggiuntaall'indirizzo r1d1s2@persomil.difesa.it. Non saranno prese inconsiderazione le comunicazioni pervenute al solo indirizzor1d1s2@persomil.difesa.it. Non saranno, altresi', prese inconsiderazione variazioni riguardanti l'omessa o l'incompletaindicazione di titoli di merito e/o di preferenza previsti dalpresente decreto ancorche' posseduti entro i termini di scadenza dicui al precedente art. 4, comma 1. A tutti i messaggi di cui al presente comma dovra' comunqueessere allegata copia per immagine (file formato PDF o JPEG condimensione massima 3 Mb) di un valido documento di identita'rilasciato da un'Amministrazione dello Stato. 4. Resta a carico del candidato la responsabilita' circaeventuali disguidi derivanti da errate, mancate o tardivecomunicazioni da parte del medesimo di variazioni dell'indirizzo diposta elettronica ovvero del numero di utenza di telefonia fisso omobile. 5. Per semplificare le operazioni di gestione del flussoautomatizzato della posta in ingresso, l'oggetto di tutte lecomunicazioni inviate dai candidati dovra' essere preceduto dalcodice RS_EI_STR_18.

Art. 6 Svolgimento del concorso 1. Lo svolgimento del concorso prevede: a) prova scritta di cultura generale e militare; b) accertamento scritto di lingua inglese; c) prova scritta di cultura tecnico-professionale; d) valutazione dei titoli; e) prove di efficienza fisica; f) accertamenti sanitari; g) accertamento attitudinale; h) prova orale; i) prova orale facoltativa di lingua straniera. Alle prove e agli accertamenti i concorrenti dovranno esibire lacarta d'identita' o altro documento di riconoscimento provvisto difotografia, rilasciato da un'Amministrazione dello Stato, in corso divalidita'. 2. L'Amministrazione non rispondera' di eventuale danneggiamentoo perdita di oggetti personali che i concorrenti lascerannoincustoditi nel corso delle prove ed accertamenti di cui al comma 1del presente articolo; per contro provvedera' ad assicurare iconcorrenti per eventuali infortuni che si verificheranno durante ilperiodo di permanenza presso la sede di svolgimento delle prove edegli accertamenti stessi.

Art. 7 Commissioni 1. Con successivi decreti dirigenziali, saranno nominate leseguenti commissioni: a) commissione esaminatrice per le prove scritte e orale, perla valutazione dei titoli e per la formazione della graduatoria dimerito; b) commissione per le prove di efficienza fisica; c) commissione per gli accertamenti sanitari; d) commissione per gli ulteriori accertamenti sanitari; e) commissione per l'accertamento attitudinale. 2. La commissione esaminatrice, di cui al precedente comma 1,lettera a) sara' composta da: a) un ufficiale medico di grado non inferiore a brigadieregenerale del Corpo sanitario dell'Esercito in servizio, presidente; b) due ufficiali in servizio permanente di grado non inferiorea maggiore del Corpo sanitario dell'Esercito; c) un docente di lingua per la prova scritta di inglese, membroaggiunto; d) un docente o esperto, che potra' essere diverso in funzionedella lingua prescelta dai concorrenti, membro aggiunto per la provaorale facoltativa di lingua straniera; e) un capitano in servizio permanente, segretario senza dirittodi voto. 3. La commissione per le prove di efficienza fisica, di cui alprecedente comma 1, lettera b) sara' composta da: a) un ufficiale in servizio permanente di grado non inferiore acolonnello, preferibilmente istruttore militare di educazione fisica,presidente; b) due ufficiali in servizio permanente di grado non inferiorea maggiore qualificati istruttori militari di educazione fisica,membri; c) un ufficiale dell'Esercito in servizio permanente di gradonon inferiore a capitano, segretario senza diritto di voto. La commissione si avvarra', durante l'espletamento delle prove,di personale del Centro di selezione e reclutamento nazionaledell'Esercito, fra cui un ufficiale medico. 4. La commissione per gli accertamenti sanitari, di cui alprecedente comma 1, lettera c) sara' composta da: a) un ufficiale medico in servizio permanente di grado noninferiore a colonnello del Corpo sanitario dell'Esercito, presidente; b) due ufficiali medici in servizio permanente di grado noninferiore a maggiore del Corpo sanitario dell'Esercito, membri; c) un ufficiale in servizio permanente di grado non inferiore atenente, segretario senza diritto di voto. Detta commissione si avvarra' del supporto di ufficiali medicispecialisti dell'Esercito o di medici specialisti esterni. 5. La commissione per gli ulteriori accertamenti sanitari, di cuial precedente comma 1, lettera d) sara' composta da: a) un ufficiale medico di grado non inferiore a brigadieregenerale del Corpo sanitario dell'Esercito in servizio permanente,presidente; b) due ufficiali superiori medici del Corpo sanitariodell'Esercito in servizio permanente, membri. Gli Ufficiali medici facenti parte di detta commissione dovrannoessere diversi da quelli che avranno fatto parte della commissioneesaminatrice di cui al precedente comma 2 del presente articolo e diquella per gli accertamenti sanitari di cui al precedente comma 4 delpresente articolo. 6. La commissione per l'accertamento attitudinale, di cui alprecedente comma 1, lettera e) sara' composta da: a) un ufficiale in servizio permanente di grado non inferiore acolonnello, presidente; b) due ufficiali in servizio permanente dell'Esercitospecialisti in selezione attitudinale, membri; c) un ufficiale in servizio permanente dell'Esercito, di gradonon inferiore a tenente, segretario senza diritto a voto. Tali ufficiali dovranno essere diversi da quelli che avrannofatto parte delle commissioni di cui ai precedenti commi 2 e 4 delpresente articolo. Detta commissione si avvarra' del contributotecnico-specialistico di ufficiali del Corpo sanitario in serviziopermanente che potranno essere coadiuvati da psicologi civiliconvenzionati presso il Centro di selezione e reclutamento nazionaledell'Esercito.

Art. 8 Prove scritte 1. I partecipanti al concorso di cui al precedente art. 1dovranno sostenere: a) una prova scritta di cultura generale e militare consistentein una serie di quesiti a risposta multipla predeterminata volti adaccertare il grado di conoscenza della lingua italiana anche sulpiano ortogrammaticale e sintattico, di argomenti di attualita', dieducazione civica, di storia, di geografia, di matematica, nonche'della normativa di interesse delle Forze armate, il cui programma e'riportato nell'allegato A, che costituisce parte integrante delpresente decreto. Il numero dei quesiti (dei quali il 50% di culturagenerale e il 50% di cultura militare), la durata massima della provae i criteri per la valutazione saranno fissati dalla commissioneesaminatrice di cui al precedente art. 7, comma 2 e comunicati aiconcorrenti prima dell'inizio della prova stessa; b) un accertamento scritto di lingua inglese, effettuata lostesso giorno della prova scritta di cultura generale e militare,secondo le modalita' riportate nel menzionato allegato A. La duratamassima verra' stabilita dalla commissione esaminatrice di cui alprecedente art. 7, comma 2 e comunicata ai concorrenti primadell'inizio della prova stessa; c) una prova scritta di cultura tecnico-professionale,consistente nello svolgimento di un componimento vertente su materietecnico-professionali i cui programmi e la tipologia sono riportatinel gia' citato allegato A al presente decreto. 2. Dette prove scritte avranno luogo, con inizio non prima delle9,30, presso il Centro di selezione e reclutamento nazionaledell'Esercito, caserma Gonzaga del Vodice, viale Mezzetti n. 2,Foligno, secondo il seguente calendario: a) 23 maggio 2018, prova scritta di cultura generale e provascritta di lingua inglese; b) 24 maggio 2018, prova scritta di culturatecnico-professionale. Eventuali modificazioni della sede o delle date di svolgimento didette prove saranno rese note a partire dal 7 maggio 2018, medianteavviso inserito nell'area pubblica della sezione comunicazioni delportale e nei siti www.esercito.difesa.it e www.persomil.difesa.it.Si potranno chiedere informazioni al Centro di selezione ereclutamento nazionale dell'Esercito - SM-Ufficio reclutamento econcorsi al numero 0742/357814 (mail:centro_selezione@esercito.difesa.it) o Ministero della difesa -Direzione generale per il personale militare - sezione relazioni conil pubblico numero 06/517051012 (mail: urp@persomil.difesa.it). I concorrenti, ai quali non e' stata comunicata l'esclusione dalconcorso, sono tenuti a presentarsi presso la sede d'esame almenoun'ora prima di quella fissata per l'inizio della prova, muniti dicarta d'identita' o di altro valido documento di riconoscimento,provvisto di fotografia, rilasciato da un'Amministrazione delloStato, avendo al seguito il messaggio di avvenuta acquisizione delladomanda ovvero copia della stessa con gli estremi di acquisizione,rilasciati al concorrente medesimo con le modalita' di cui all'art.4, comma 4 del presente decreto. L'occorrente per lo svolgimento della prova sara' fornito aiconcorrenti sul posto, compresa una penna a sfera con inchiostroindelebile, l'unica con la quale dovra' essere redatta la provascritta. I concorrenti assenti al momento dell'inizio della prova sarannoconsiderati rinunciatari e quindi esclusi dal concorso, quali chesiano le ragioni dell'assenza, comprese quelle dovute a causa diforza maggiore. 3. La correzione della prova scritta di cultura generale emilitare e della prova scritta di lingua inglese sara' effettuatasubito dopo lo svolgimento con l'ausilio di sistemi informatizzati. La valutazione sara' espressa in trentesimi in relazione alnumero di risposte esatte. Per essere ammessi a sostenere la provascritta di cultura tecnico-professionale, di cui al successivo comma4, i concorrenti dovranno conseguire il punteggio minimo di 18/30. Siprecisa che l'accertamento della conoscenza della lingua inglese nonnecessita del raggiungimento di un punteggio minimo per ilsuperamento della prova (il punteggio massimo ottenibile e' di 15punti). L'esito della prova sara' reso noto ai concorrenti il giornostesso, all'ora che sara' stata indicata dal presidente dellacommissione esaminatrice. Nella sede d'esame verra' affisso inbacheca l'elenco degli idonei e quello degli inidonei. Gli esitidella prova scritta di cultura generale saranno inseriti nell'areapubblica della sezione comunicazioni del portale dei concorsi e neisiti www.esercito.difesa.it e www.persomil.difesa.it. Talepubblicazione avra' valore di notifica a tutti gli effetti e neiconfronti di tutti i concorrenti. 4. Ai concorrenti ammessi a sostenere la prova scritta di culturatecnico-professionale sara' fornito sul posto l'occorrente per losvolgimento della prova stessa, compresa una penna a sfera coninchiostro indelebile, l'unica con la quale dovra' essere redatta laprova scritta. I concorrenti assenti al momento dell'inizio della prova sarannoconsiderati rinunciatari e quindi esclusi dal concorso, quali chesiano le ragioni dell'assenza, comprese quelle dovute a causa diforza maggiore. 5. La prova scritta di cultura tecnico-professionale sara'superata da coloro che avranno conseguito un punteggio non inferiorea 18/30. Essi riceveranno comunicazione del superamento di dettaprova. L'esito delle prove scritte, il calendario con i giorni diconvocazione e le modalita' di presentazione degli ammessi alle provee accertamenti di cui ai successivi articoli 10, 11 e 12 del presentedecreto saranno resi noti a partire dal 5 giugno 2018 con avvisoinserito nell'area pubblica della sezione comunicazioni del portaledei concorsi. Tale avviso sara', inoltre, consultabile nei sitiwww.esercito.difesa.it e www.difesa.it

Art. 9 Valutazione dei titoli di merito 1. Allo scopo di contrarre i tempi delle procedure concorsualinel rispetto della economicita' e celerita' dell'azioneamministrativa, la commissione esaminatrice di cui al precedente art.7, comma 1 valutera', previa identificazione dei relativi criteri, ititoli di merito dei soli concorrenti che risulteranno idonei allaprova scritta di cultura tecnico professionale. A tal fine lacommissione esaminatrice, dopo aver corretto in forma anonima glielaborati, procedera' a identificare esclusivamente gli autori diquelli giudicati insufficienti, in modo da definire, per sottrazione,l'elenco dei concorrenti idonei. Il riconoscimento di questi ultimidovra' comunque avvenire dopo la valutazione dei titoli di merito. La commissione esaminatrice valutera' i titoli, posseduti alladata di scadenza del termine di presentazione delle domande, chesiano stati dichiarati con le modalita' indicate nel precedente art.4. E' onere dei concorrenti fornire informazioni dettagliate suciascuno dei titoli posseduti ai fini della loro corretta valutazioneda parte della commissione esaminatrice. Qualora sul modello didomanda on-line l'area relativa alla descrizione dei titoli di meritoposseduti fosse ritenuta insufficiente per elencare gli stessi inmaniera dettagliata e completa, i concorrenti potranno allegare alladomanda delle dichiarazioni sostitutive rilasciate ai sensi deldecreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, conle modalita' indicate nel precedente art. 5, comma 2. Per quantoattiene all'attivita' pubblicistica svolta da concorrenti, qualora lastessa sia reperibile sui siti internet delle societa' editrici odelle riviste on-line nelle quali sono stati inseriti, i concorrentidovranno indicate nella domanda i percorsi (URL - Uniform ResourceLocator) necessari per raggiungere nella rete la pubblicazione diinteresse. Per le pubblicazioni edite a stampa, i concorrenti, dopoaverle indicate nella domanda di partecipazione, dovranno consegnarlealla commissione esaminatrice, in originale o copia resa conformesecondo le modalita' stabilite dalla legge, all'atto dellapresentazione per sostenere la prova di cultura tecnico - scientificaovvero la prova di cultura tecnico - professionale. 2. Il punteggio massimo attribuibile ai titoli di merito e' paria 10/30, cosi' ripartiti: a) laurea magistrale prevista per la partecipazione alconcorso, fino a punti 1 come di seguito specificato: 1) voto pari a 101, punti 0,10; 2) voto pari a 102, punti 0,20; 3) voto pari a 103, punti 0,30; 4) voto pari a 104, punti 0,40; 5) voto pari a 105, punti 0,50; 6) voto pari a 106, punti 0,60; 7) voto pari a 107, punti 0,70; 8) voto pari a 108, punti 0,80; 9) voto pari a 109, punti 0,90; 10) voto pari a 110 ovvero 110 e lode, punti 1; b) titoli accademici e tecnici, fino a punti 5 come di seguitospecificato: 1) per ogni master di I livello afferente allaprofessionalita' posseduta, punti 0,25; 2) per ogni master di II livello afferente allaprofessionalita' posseduta, punti 0,50; 3) per ogni ulteriore laurea magistrale, punti 1; 4) corsi di formazione post-universitaria della durata dialmeno un anno accademico, inerenti alla psicologia del lavoro edelle organizzazioni: punti 1/30. 5) corsi post-laurea di formazione in tecniche dipsicodiagnostica di durata biennale: punti 2/30; 6) per ogni dottorato di ricerca, punti 2; 7) specializzazione in psicoterapia: 3; c) pubblicazioni a stampa di carattere tecnico - scientifico,attinenti allo specifico indirizzo professionale e riportate inriviste scientifiche, con esclusione delle tesi di laurea e dispecializzazione attinenti alla professione, fino a punti 1 cosi'suddivisi: 0,20 punti per ogni testo (articolo/capitolo/saggio)pubblicato come unico autore; 0,10 punti per ogni testo (articolo/capitolo/saggio)pubblicato insieme ad altri/in collaborazione con altri; d) servizio prestato, senza demerito, nelle Forze armate ocorpi armati dello Stato, desumibile dalla documentazionecaratteristica e matricolare, fino a punti 1 cosi' suddivisi: servizio pari a 12 mesi alla data di scadenza del termine dipresentazione delle domande; servizio inferiore a 12 mesi, punti 0,10 per ciascun mese, apartire dal terzo, di servizio; e) possesso dell'attestato di bilinguismo italo-tedescoriferito al titolo di studio richiesto per la partecipazione alconcorso di cui all'art. 4 del decreto del Presidente dellaRepubblica 26 luglio 1976, n. 752 e successive modificazioni, fino apunti 2 cosi' suddivisi: Tipo A, punti 2; Tipo B, punti 1,5; Tipo C, punti 1; Tipo D, punti 0,50.

Art. 10 Prove di efficienza fisica 1. I concorrenti risultati idonei nella prova scritta di culturatecnico-professionale saranno ammessi a sostenere le prove diefficienza fisica e, se idonei, saranno sottoposti agli accertamentisanitari e attitudinale. Le prove di efficienza fisica, gli accertamenti sanitari e quelloattitudinale avranno luogo, indicativamente nel mese di luglio 2018,presso il Centro di selezione e reclutamento nazionale dell'Esercitodi Foligno. La convocazione nei confronti dei concorrenti idoneisara' effettuata con le modalita' previste dal precedente art. 5,comma 1. Coloro che non si presenteranno nel giorno previsto sarannoconsiderati rinunciatari e, quindi, esclusi dal concorso, quali chesiano le ragioni dell'assenza, comprese quelle dovute a causa diforza maggiore. 2. I concorrenti, nel periodo di permanenza presso il Centro,compatibilmente con le disponibilita' dello stesso, potrannousufruire di alloggio a carico dell'Amministrazione militare. Imedesimi dovranno presentarsi presso il predetto Centro muniti ditenuta ginnica con al seguito i seguenti documenti: a) certificato di idoneita' all'attivita' sportiva agonisticaper l'atletica leggera, in corso di validita' rilasciato da mediciappartenenti alla Federazione medico-sportiva italiana ovvero astrutture sanitarie pubbliche o private convenzionate che esercitanoin tali ambiti in qualita' di medici specializzati in medicina dellosport. Il documento dovra' avere validita' annuale con scadenza nonanteriore al 31 dicembre 2018. La mancata presentazione di talecertificato determinera' l'esclusione dal concorso; b) referto, rilasciato da una struttura sanitaria pubblica,anche militare, o privata accreditata con il Servizio sanitarionazionale, con data non anteriore a giorni sessanta rispetto a quelladi presentazione, relativo al risultato della ricerca dei markersvirali anti HAV IgG, HBsAg, anti HBs, anti HBc, anti HCV. La mancatapresentazione di detto certificato determinera' l'esclusione delconcorrente dal concorso; c) certificato conforme all'allegato B, che costituisce parteintegrante del presente decreto, rilasciato dal proprio medico difiducia di cui all'art. 25 della legge 23 dicembre 1978, n. 833, econtrofirmato dall'interessato, che attesta lo stato di buona salute,la presenza/assenza di pregresse manifestazioni emolitiche, gravimanifestazioni immunoallergiche, gravi intolleranze ed idiosincrasiea farmaci o alimenti (e la presenza di altre patologie di rilievo peril reclutamento). Tale certificato dovra' avere una data di rilascionon anteriore a 6 mesi rispetto a quella di presentazione; d) referto rilasciato da una struttura sanitaria, anchemilitare, o privata accreditata con il Servizio sanitario nazionale,da non oltre giorni sessanta dalla data di presentazione agliaccertamenti sanitari, attestante l'esito del test per l'accertamentodella positivita' per anticorpi HIV. La mancata presentazione di talereferto comportera' l'esclusione del concorrente dal concorso; e) referto rilasciato da una struttura sanitaria, anchemilitare, o privata accreditata con il Servizio sanitario nazionale,da non oltre giorni sessanta dalla data di presentazione agliaccertamenti sanitari, relativo al risultato dell'intradermoreazionedi Mantoux o, in alternativa, relativo al risultato del TestQuantiferon, e, per i positivi, Rx del torace in due proiezioni. Lamancata presentazione di tale referto comportera' l'esclusione delconcorrente dal concorso; f) test per la ricerca dei cataboliti urinari, rilasciato indata non anteriore a un mese antecedente la visita, delle seguentisostanze: oppiacei, cocaina, cannabinoidi, amfetamina, e metadone inaccordo con il provvedimento Stato-Regioni del 30 ottobre 2007integrato con il provvedimento del 18 settembre 2008. Il CSRNEeffettuera', comunque, a campione randomizzato, l'accertamento di cuial presente sottoparagrafo. Tutta la documentazione sanitaria di cui al presente comma dovra'essere presentata in originale o in copia resa conforme secondo lemodalita' stabilite dalla legge. I soli concorrenti risultativincitori del concorso - entro trenta giorni dalla data di ammissioneai corsi - dovranno produrre il certificato anamnestico dellevaccinazioni effettuate. 3. In aggiunta alle sopraindicate certificazioni di cui alprecedente comma 2, i concorrenti di sesso femminile dovrannopresentare i seguenti documenti: a) referto attestante l'esito di ecografia pelvica eseguitopresso struttura sanitaria pubblica, anche militare, o privataaccreditata con il Servizio sanitario nazionale entro i giornisessanta precedenti la data di presentazione. La mancatapresentazione di detto certificato determinera' l'esclusione dellaconcorrente dal concorso; b) referto attestante l'esito del test di gravidanza - medianteanalisi su sangue o urine - effettuato presso struttura pubblica,anche militare, o privata accreditata con il Servizio sanitarionazionale entro i cinque giorni precedenti la data di presentazionealle prove medesime. Le concorrenti che non esibiranno tale referto del test digravidanza saranno sottoposte, al solo fine della effettuazione inpiena sicurezza delle prove di efficienza fisica e degli esamiprevisti al successivo art. 11, comma 2 al test di gravidanza, cheescluda la sussistenza di detto stato. L'accertato stato digravidanza impedira' alla concorrente di essere sottoposta alle provedi efficienza fisica e produrra' l'effetto indicato al successivoart. 11, comma 4. Tutta la documentazione sanitaria di cui al presente comma dovra'essere prodotta in originale o in copia resa conforme secondo lemodalita' stabilite dalla legge. 4. La documentazione sanitaria di cui ai precedenti commi 2 e 3del presente articolo dovra' essere consegnata al personale delCentro di selezione e reclutamento nazionale dell'Esercito che, conl'ausilio di personale medico in servizio al predetto del Centro,verifichera' la validita' temporale delle certificazioni di volta involta prodotte dai concorrenti, redigendo per ciascuno appositoverbale. La mancata presentazione anche di uno solo dei suddettidocumenti sanitari determinera' l'esclusione del concorrente, fattaeccezione per l'esame radiografico, - per il personale femminile -del test di gravidanza. Contestualmente, verranno avviate senza indugio alla competentecommissione per gli accertamenti sanitari le concorrenti per le qualiil test di gravidanza sara' risultato positivo ai fini dell'adozionedel provvedimento di cui al precedente comma 3 del presente articolo. 5. Il prospetto delle prove di efficienza fisica e' riportatonell'allegato C, che costituisce parte integrante del presentedecreto. In tale allegato sono precisate la modalita' di svolgimentodelle prove, sia per i concorrenti di sesso maschile sia per quellidi sesso femminile, al fine di rendere piu' omogeneo l'andamento ditali prove, ridurre le cause di incidente nell'esecuzione dellestesse e per una preparazione piu' mirata da parte dei concorrenti.Inoltre il medesimo allegato C contiene disposizioni circa icomportamenti che dovranno tenere i concorrenti, a pena diesclusione, per le ipotesi di esiti di precedente infortunio o diinfortunio verificatosi durante l'effettuazione degli esercizi. Il mancato superamento anche di uno solo degli esercizi indicatiper le due categorie di concorrenti, determinera' giudizio diinidoneita' e quindi l'esclusione dal concorso. 6. La commissione preposta alle prove di efficienza fisica: a) sottoporra' i concorrenti agli esercizi secondo quantoprevisto nei commi precedenti, redigendo o completando il relativoverbale; b) attribuira' il punteggio corrispondente indicato nel gia'citato allegato C al presente decreto. Tale punteggio, che in ognicaso non potra' superare complessivamente i 12,5 punti, sara'comunicato seduta stante ai concorrenti e concorrera' alla formazionedella graduatoria di cui al successivo art. 15.

Art. 11 Accertamenti sanitari 1. I concorrenti risultati idonei alle prove di efficienza fisicasaranno sottoposti, a cura della commissione di cui al precedenteart. 7, comma 4, ad accertamenti sanitari volti all'accertamento delpossesso dell'idoneita' psico-fisica al servizio militare qualeufficiale in servizio permanente del ruolo speciale del Corposanitario dell'Esercito. 2. Sulla scorta del vigente Elenco delle imperfezioni e delleinfermita' che sono causa di inidoneita' al servizio militare di cuiall'art. 582 del decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo2010, n. 90, e delle vigente direttiva applicativa emanata condecreto ministeriale 4 giugno 2014, la commissione di cui alprecedente art. 7, comma 1, lettera b) dovra' accertare il possessodei seguenti specifici requisiti: a) parametri fisici: composizione corporea, forza muscolare emassa metabolicamente attiva nei limiti previsti dall'art. 587 deldecreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 90, comemodificato dall'art. 4, comma 1, lettera c) del decreto delPresidente della Repubblica 17 dicembre 2015, n. 207, rilevatisecondo le prescrizioni fissate con la direttiva tecnica edizione2016 dell'Ispettorato generale della sanita' militare. I predettiparametri fisici non sono accertati nei confronti del personalemilitare in servizio in possesso dell'idoneita' incondizionata alservizio militare, come previsto dall'art. 635, comma 2 del Codicedell'ordinamento militare, cosi' come modificato dall'art. 1 deldecreto legislativo 29 maggio 2017, n. 94; b) acutezza visiva uguale o superiore complessivi 16/10 e noninferiore a 7/10 nell'occhio che vede meno, raggiungibile concorrezione non superiore a 4 diottrie per la sola miopia, anche in unsolo occhio, e non superiore a 3 diottrie, anche in un solo occhio,per gli altri vizi di refrazione. Senso cromatico normale accertatoalle tavole pseudo isocromatiche o in difetto alle matassinecolorate. Sono ammessi gli esiti di intervento LASIK e gli esiti difotocheratoablazione senza disturbi funzionali e con integrita' delfondo oculare. 3. La suddetta commissione, prima di eseguire la visita medicagenerale, disporra' esclusivamente per i concorrenti non in servizioi seguenti accertamenti specialistici e di laboratorio: a) visita cardiologica con E.C.G.; b) visita oculistica; c) visita otorinolaringoiatria con esame audiometrico; d) visita psicologica e visita psichiatrica; e) analisi completa delle urine con esame del sedimento; Sieffettuera', comunque, a campione randomizzato, l'accertamento deldrug test; f) analisi del sangue concernente: 1) emocromo completo; 2) glicemia; 3) creatininemia; 4) trigliceridemia; 5) colesterolemia; 6) transaminasemia (GOT e GPT); 7) bilirubinemia totale e frazionata; 8) gamma GT; 9) dosaggio ematico del glucosio 6 - fosfato - deidrogenasi(G6PD); g) visita per il controllo dell'abuso sistematico di alcool; h) visita medica generale; i) ogni ulteriore indagine clinico-specialistica, dilaboratorio e/o strumentale (compreso l'esame radiografico) ritenutautile per conseguire l'adeguata valutazione clinica e medico-legaledel concorrente. Nel caso in cui si rendera' necessario sottoporre ilconcorrente a indagini radiografiche, indispensabili perl'accertamento e la valutazione di eventuali patologie, in atto opregresse, non altrimenti osservabili ne' valutabili con diversemetodiche o visite specialistiche, lo stesso dovra' sottoscrivere,dopo essere stato edotto dei benefici e dei rischi connessiall'effettuazione dell'esame, apposita dichiarazione di consensoinformato conforme al modello riportato nell'allegato D. I concorrenti in servizio dovranno presentare la dichiarazionemedica del dirigente del Servizio sanitario attestante ilmantenimento dell'idoneita' al servizio militare incondizionatosecondo il modello di cui all'allegato E. Tale certificazione dovra'essere portata al seguito dai candidati in servizio e consegnata allacommissione per gli accertamenti sanitari. La mancata presentazionedi tale attestazione determinera' l'esclusione del concorrente dalconcorso. Tutti i concorrenti, anche quelli in servizio, saranno sottopostia esami diagnostici volti ad accertare l'abuso sistematico di alcool.Tale verifica sara' effettuata in base all'anamnesi, alla visitamedica diretta e alla valutazione degli esami ematochimici (gamma GT,GOT, GPT e MCV). In caso di sospetta positivita', il concorrentesara' rinviato ad altra data per consegnare il referto attestantel'esito della CDT (ricerca ematica della transferrina carboidratocarente) che il concorrente medesimo avra' cura di effettuare, inproprio, presso una struttura sanitaria pubblica, anche militare, oprivata accreditata con il Servizio sanitario nazionale. I concorrenti che hanno subito interventi chirurgici o ricoveriin strutture sanitarie, ovvero sono stati affetti da patologierilevanti, sono tenuti a portare al seguito la relativadocumentazione sanitaria da esibire, a richiesta, alla commissione dicui all'art. 7, comma 1, lettera c). 4. In caso di accertato stato di gravidanza la commissionepreposta ai suddetti accertamenti psico-fisici non potra' in nessuncaso procedere agli accertamenti di cui al precedente comma 3 edovra' astenersi dalla pronuncia del giudizio, a mente dell'art. 580del decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 90,secondo il quale lo stato di gravidanza costituisce temporaneoimpedimento all'accertamento dell'idoneita' al servizio militare.Pertanto, nei confronti delle candidate il cui stato di gravidanza e'stato accertato anche con le modalita' previste dal presentearticolo, il Centro di selezione e reclutamento nazionaledell'Esercito - SM-Ufficio reclutamento e concorsi procedera' allaconvocazione al predetto accertamento in data compatibile con ladefinizione della graduatoria di cui al successivo art. 15. Se inoccasione della seconda convocazione il temporaneo impedimentoperdura, la preposta commissione di cui al precedente art. 7, comma1, lettera c) ne dara' notizia alla Direzione generale per ilpersonale militare che escludera' la candidata dal concorso perimpossibilita' di procedere all'accertamento del possesso deirequisiti previsti dal presente bando di concorso. 5. Saranno giudicati idonei i concorrenti cui sara' attribuito ilseguente profilo sanitario minimo: -----------------------------------------------------------| PS | CO | AC | AR | AV | LS | LI | VS | AU |-----------------------------------------------------------| 2 | 2 | 2 | 2 | 2 | 2 | 2 | 2 | 2 |----------------------------------------------------------- Ai concorrenti giudicati idonei la commissione attribuira' unpunteggio inteso a tenere conto delle caratteristichesomato-funzionali del profilo sanitario posseduto. Per lacaratteristica somato-funzionale AV, indipendentemente dalcoefficiente assegnato, la carenza accertata, totale o parziale,dell'enzima G6PD non puo' essere motivo di esclusione, ai sensidell'art. 1 della legge n. 109/2010, richiamata nelle premesse albando. Altresi', i concorrenti riconosciuti affetti dal predettodeficit di G6PD dovranno rilasciare la dichiarazione di ricevutainformazione e di responsabilizzazione, secondo il modello riportatoin allegato F. A ogni coefficiente 2 di ciascuna delle caratteristichesomato-funzionali sara' attribuito un punteggio pari a zero. A ognicoefficiente 1 del profilo stesso sara' attribuito un punteggio paria 0,5. Pertanto, il punteggio massimo conseguibile al termine degliaccertamenti sanitari sara' di punti 4,5. 6. Fermo restando quanto previsto al precedente comma 2, sarannogiudicati inidonei dalla predetta commissione i concorrenti: a) imperfezioni ed infermita' previste dalla vigente normativain materia di inabilita' al servizio militare; b) imperfezioni ed infermita' per le quali e' previstal'attribuzione del coefficiente uguale o superiore a 3, nellecaratteristiche somato-funzionali (a eccezione della caratteristicasomato-funzionale AV qualora l'attribuzione del coefficiente 3 o 4sia determinata da carenza, totale o parziale, dell'enzima G6PD) delprofilo sanitario dalle vigenti direttive per delineare il profilosanitario dei soggetti giudicati idonei al servizio militare ai sensidell'art. 582 del decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo2010, n. 90 e della direttiva tecnica emanata con decretoministeriale 4 giugno 2014, fermi restando gli specifici requisitiprescritti dal presente decreto; c) positivita' degli accertamenti diagnostici per l'uso, anchesaltuario od occasionale, di sostanze stupefacenti, nonche' perl'utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico; d) disturbi della parola anche in forma lieve (dislalia odisartria); e) imperfezioni o infermita' che, seppur non indicate neiprecedenti alinea, siano comunque incompatibili con la frequenza delcorso e il successivo impiego quale ufficiale in servizio permanente; f) malattie o lesioni acute per le quali sono previsti tempilunghi di recupero dello stato di salute e dei requisiti necessariper la frequenza del corso. La commissione giudichera', altresi', non idoneo, il concorrenteche presenti tatuaggi quando, per la loro sede, siano contrari aldecoro dell'uniforme (quindi visibili con l'uniforme di servizioestiva, con gonna e scarpe decollete' per le donne, le cuicaratteristiche sono visualizzabili nel sitowww.esercito.difesa.it/equipaggiamenti/militaria/uniformi) ovvero, seposti nelle zone coperte dall'uniforme, risultino, per contenuto, didiscredito alle istituzioni. 7. La commissione, seduta stante, comunichera' al concorrentel'esito della visita medica, che potra' prevedere uno dei seguentigiudizi: a) idoneo quale ufficiale del ruolo speciale del Corposanitario dell'Esercito in servizio permanente, con indicazione delprofilo sanitario di cui al precedente comma 5; b) inidoneo quale ufficiale del ruolo speciale del Corposanitario dell'Esercito in servizio permanente, con indicazionedella causa di inidoneita'. I concorrenti, che all'atto degli accertamenti sanitari sonoriconosciuti affetti da malattie o lesioni acute di recenteinsorgenza e di presumibile breve durata, per le quali risultascientificamente probabile un'evoluzione migliorativa, tale dalasciare prevedere il possibile recupero dell'idoneita' fisica intempi compatibili con lo svolgimento del concorso e comunque nonoltre i successivi trenta giorni, saranno sottoposti a ulteriorevalutazione sanitaria a cura della stessa commissione medica perverificare il recupero dell'idoneita' fisica. Detti concorrentisaranno ammessi con riserva a sostenere l'accertamento attitudinale.I concorrenti che non avranno recuperato, al momento della nuovavisita, la prevista idoneita' saranno giudicati inidonei ed esclusidal concorso. Tale giudizio sara' comunicato seduta stante agliinteressati. 8. I concorrenti che sotto il profilo sanitario sono giudicatiinidonei non saranno ammessi a sostenere le ulteriori prove. Essipotranno tuttavia presentare, seduta stante, al Centro di selezione ereclutamento nazionale dell'Esercito - SM - Ufficio reclutamento econcorsi, specifica istanza di riesame di tale giudizio diinidoneita', che dovra' essere poi supportata da specificadocumentazione rilasciata a riguardo da struttura sanitaria pubblica.Tale documentazione dovra' improrogabilmente giungere, con lemodalita' indicate nel precedente art. 5, comma 3, al suddetto Centrodi selezione entro il decimo giorno successivo a quello della visitamedica. Il mancato inoltro nei termini e con le modalita' previstedella documentazione sanitaria comportera' il rigetto dellasopracitata istanza di riesame. La documentazione sanitaria inviata dai concorrenti a supportodell'istanza di cui sopra sara' valutata dalla commissione di cui alprecedente art. 7, comma 1, lettera d) che, solo se lo riterra'necessario, sottoporra' gli interessati a ulteriori accertamentisanitari, prima di emettere il giudizio definitivo. Per ragioni di carattere organizzativo, al fine di contrarre itempi delle procedure concorsuali e contenere i costi derivantidall'impiego delle commissioni di cui al precedente art. 7, comma 1,lettera b) e c), i concorrenti giudicati inidonei che presentinoistanza di ulteriori accertamenti sanitari potranno essere ammessi,con riserva, a sostenere l'accertamento attitudinale di cui alsuccessivo art. 12. 9. I concorrenti riceveranno, sempre dal Centro di selezione ereclutamento nazionale dell'Esercito, formale comunicazione circal'esito dell'istanza proposta. 10. I concorrenti, dichiarati inidonei anche a seguito dellavalutazione sanitaria di cui al precedente comma 9, o degli ulterioriaccertamenti sanitari disposti o che ad essi avranno rinunciato,saranno esclusi dal concorso. 11. I candidati non in servizio gia' giudicati idonei agliaccertamenti sanitari nel corso dell'anno solare nell'ambito di unconcorso della F.A., qualora presentino il relativo verbale dinotifica dovranno presentarsi muniti esclusivamente dei seguentidocumenti/referti: a) certificato conforme all'allegato B, che costituisce parteintegrante del presente decreto, rilasciato dal proprio medico difiducia di cui all'art. 25 della legge 23 dicembre 1978, n. 833, econtrofirmato dall'interessato, che attesta lo stato di buona salute,la presenza/assenza di pregresse manifestazioni emolitiche, gravimanifestazioni immunoallergiche, gravi intolleranze ed idiosincrasiea farmaci o alimenti (e la presenza di altre patologie di rilievo peril reclutamento). Tale certificato dovra' avere una data di rilascionon anteriore a 6 mesi rispetto a quella di presentazione; b) test per la ricerca dei cataboliti urinari, rilasciato indata non anteriore a un mese antecedente la visita, delle seguentisostanze: oppiacei, cocaina cannabinoidi, amfetamina e metadone, inaccordo con il provvedimento Stato-Regioni del 30 ottobre 2007integrato con il provvedimento del 18 settembre 2008. Il CSRNEeffettuera', comunque, a campione randomizzato, l'accertamento di cuial presente sottoparagrafo; c) esami ematochimici, in data non anteriore a sessanta giorniantecedenti la visita, (gamma GT, GOT, GPT e MCV). La commissione per gli accertamenti sanitari, verificata ladocumentazione suddetta, procedera', ai fini dell'attribuzionedell'idoneita' sanitaria, esclusivamente a sottoporre il candidatoalla verifica dell'abuso abituale di alcool in base all'anamnesi,alla visita medica diretta e alla valutazione degli esamiematochimici (gamma GT, GOT, GPT e MCV). In caso di sospetto, ilconcorrente sara' rinviato ad altra data per consegnare il refertoattestante l'esito del test della CDT (ricerca ematica dellatransferrina carboidrato carente) con eventuale test di confermamediante HPLC in caso di positivita', che il concorrente medesimoavra' cura di effettuare, in proprio, presso una struttura sanitariapubblica, anche militare, o privata accreditata con il Serviziosanitario nazionale.

Art. 12 Accertamento attitudinale 1. I concorrenti saranno altresi' sottoposti a cura dellecompetenti commissioni a verifica dell'idoneita' attitudinale tenendoconto degli esiti del colloquio psicoattitudinale integrato e deirelativi test/questionario. Detta verifica, intesa a valutare lequalita' attitudinali e caratteriologiche necessarie all'arruolamentoin qualita' di ufficiale del ruolo speciale in servizio permanentevertera' sulle seguenti aree di indagine: area di adattabilita' al contesto militare; area emozionale (dimensione intrapersonale); area relazionale (dimensione interpersonale); area del lavoro (dimensione produttiva/gestionale), secondo le modalita' indicate nella Direttiva tecnica perl'accertamento dei requisiti di personalita' e attitudinale per ilreclutamento del personale militare e per l'ammissione alle Scuolemilitari dell'Esercito - Anno 2018 dello Stato maggiore Esercito. 2. Al termine dell'accertamento attitudinale la prepostacommissione esprimera' un giudizio di idoneita' o di inidoneita'. Ilgiudizio e' definitivo e non comporta attribuzione di punteggio. Ilgiudizio di inidoneita', comunicato seduta stante agli interessati,comporta l'esclusione dal concorso senza ulteriori comunicazioni. 3. Il giudizio espresso dalla commissione che, adeguatamentemotivato, dovra' essere comunicato per iscritto seduta stante agliinteressati, e' definitivo. Pertanto i concorrenti giudicati inidoneisaranno esclusi dal concorso. Il giudizio di idoneita' noncomportera' attribuzione di alcun punteggio. 4. I verbali delle prove di efficienza fisica, degli accertamentisanitari e di quello attitudinale saranno disponibili presso ilCentro di selezione e reclutamento nazionale dell'Esercito - SM -Ufficio reclutamento e concorsi, entro il terzo giorno dalla data diconclusione degli stessi.

Art. 13 Prova orale 1. Saranno ammessi a sostenere la prova orale i concorrentirisultati idonei alle prove scritte, alle prove di efficienza fisica,agli accertamenti sanitari e a quello attitudinale. 2. La prova orale, vertente sulle materie riportate nel gia'citato allegato A