Concorsi

Pubblici

Ministero Della Difesa

(Decreto interdirigenziale n. 32/1D). IL DIRETTORE GENERALE per il personale militare di concerto con IL COMANDANTE GENERALE del Corpo delle capitanerie di porto Visto il decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976,n. 752, recante norme di attuazione dello statuto speciale dellaRegione Trentino-Alto Adige in materia di proporzione negli ufficistatali siti nella Provincia di Bolzano e di conoscenza delle duelingue nel pubblico impiego e successive modifiche e integrazioni; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 luglio 1988,n. 574, recante norme di attuazione dello statuto speciale per laRegione Trentino-Alto Adige in materia di uso della lingua tedesca edella lingua ladina nei rapporti dei cittadini con la pubblicaamministrazione e nei procedimenti giudiziari; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994,n. 487, concernente il regolamento recante norme sull'accesso agliimpieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalita' disvolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme diassunzione nei pubblici impieghi e successive modifiche eintegrazioni; Visti i decreti interministeriali 20 dicembre 1996, concernentiapprovazione dei programmi di insegnamento delle materieuniversitarie per i corsi ordinari dell'Arma aeronautica -ruolonaviganti e ruolo servizi- e del Corpo del Genio aeronautico -ruoloingegneri- svolti presso l'Accademia aeronautica; Visti i decreti ministeriali 6 maggio 1997, concernentiriconoscimento degli studi svolti dagli Ufficiali dell'Armaaeronautica -ruolo naviganti e ruolo servizi- e del Corpo del Genioaeronautico -ruolo ingegneri- presso l'Accademia aeronautica; Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recanteCodice in materia di protezione dei dati personali e successivemodifiche e integrazioni; Visto il decreto ministeriale 16 settembre 2003 e successivemodifiche e integrazioni, concernente elenco delle imperfezioni einfermita' che sono causa di inidoneita' ai servizi di navigazioneaerea e criteri da adottare per l'accertamento e la valutazione aifini dell'idoneita'; Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante ilcodice dell'Amministrazione digitale e successive modifiche eintegrazioni; Visto il decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198, recanteCodice delle pari opportunita' tra uomo e donna, a norma dell'art. 6della legge 28 novembre 2005, n. 246; Visto l'art. 66, comma 10 del decreto-legge 25 giugno 2008, n.112, convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2008, n. 133,il quale richiama, ai soli fini dell'autorizzazione ad assumere, tragli altri, il personale dei Corpi di Polizia, la procedura previstadall'art. 35, comma 4 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 esuccessive modificazioni, previa richiesta delle Amministrazioniinteressate, corredata da analitica dimostrazione delle cessazioniavvenute nell'anno precedente e delle conseguenti economie edall'individuazione delle unita' da assumere e dei correlati oneri,asseverate dai relativi organi di controllo; Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, recanteCodice dell'ordinamento militare e successive modifiche eintegrazioni, in particolare, il titolo II del libro IV, concernentenorme per il reclutamento del personale militare; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010,n. 90, recante Testo Unico delle disposizioni regolamentari inmateria di ordinamento militare e successive modifiche eintegrazioni, in particolare, il titolo II del libro IV, concernentenorme per il reclutamento del personale militare; Vista la legge 12 luglio 2010, n. 109, recante disposizioni perl'ammissione dei soggetti fabici nelle Forze armate e di Polizia; Visto il decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, recantedisposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo,convertito dalla legge 4 aprile 2012, n. 35; Visto il decreto ministeriale 4 giugno 2014, recante approvazionedella direttiva tecnica riguardante l'accertamento delle imperfezionie infermita' che sono causa di non idoneita' al servizio militare edella direttiva tecnica riguardante i criteri per delineare ilprofilo sanitario dei soggetti giudicati idonei al servizio militare; Vista la legge 12 gennaio 2015, n. 2, recante Modifica all'art.635 del Codice dell'ordinamento militare, di cui al decretolegislativo 15 marzo 2010, n. 66 e altre disposizioni in materia diparametri fisici per l'ammissione ai concorsi per il reclutamentonelle Forze armate, nelle Forze di polizia e nel Corpo nazionale deivigili del fuoco; Visto il regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e delConsiglio del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle personefisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonche' allalibera circolazione di tali dati; Visto il decreto ministeriale 1 settembre 2017, recantedisposizioni in materia di reclutamento degli Ufficiali in serviziopermanente dell'Arma dei carabinieri; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 17 dicembre2015, n. 207, recante Regolamento in materia di parametri fisici perl'ammissione ai concorsi per il reclutamento nelle Forze armate,nelle Forze di polizia a ordinamento militare e civile e nel Corponazionale dei vigili del fuoco, a norma della legge 12 gennaio 2015,n. 2; Vista la direttiva tecnica 9 febbraio 2016 dell'Ispettoratogenerale della sanita' militare, emanata ai sensi del citato decretodel Presidente della Repubblica 17 dicembre 2015, n. 207, recanteModalita' tecniche per l'accertamento e la verifica dei parametrifisici; Visto il comma 4-bis dell'art. 643 del citato Codicedell'ordinamento militare, introdotto dal decreto legislativo 26aprile 2016, n. 91, il quale stabilisce che nei concorsi per ilreclutamento del personale delle Forze armate i termini di validita'della graduatorie finali approvate, ai fini dell'arruolamento dicandidati risultati idonei ma non vincitori, sono prorogabili solonei casi e nei termini previsti dallo stesso Codice; Visto il decreto interministeriale del 16 maggio 2018, con ilquale e' stata approvata la Direttiva tecnica in materia diprotocolli sanitari per la somministrazione di profilassi vaccinalial personale militare; Visto il decreto del Ministro della difesa 18 ottobre 2018,recante Titoli di studio e ulteriori requisiti, nonche' modalita' disvolgimento dei concorsi per il reclutamento degli Ufficiali inservizio permanente dell'Esercito italiano, della Marina militare edell'Aeronautica militare; Visto il decreto ministeriale 16 gennaio 2013 -registrato allaCorte dei conti il 1 marzo 2013, registro n. 1, foglio n. 390-concernente, tra l'altro, struttura ordinativa e competenze dellaDirezione generale per il personale militare; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio 2018-registrato alla Corte dei conti il 17 agosto 2018, reg.ne succ. n.1832- concernente la sua nomina a direttore generale per il personalemilitare; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 8 gennaio 2018,concernente la nomina dell'Amm. Isp. Capo (CP) Giovanni Pettorino aComandante generale del Corpo delle capitanerie di porto; Decreta: Art. 1 Generalita' 1. Per l'anno accademico 2019-2020 sono indetti i seguenticoncorsi, per esami, per l'ammissione di Allievi Ufficiali alla primaclasse dei corsi normali delle Accademie militare, navale eaeronautica, per la formazione di base degli Ufficiali dell'Esercito,della Marina, dell'Aeronautica e dell'Arma dei carabinieri: a) Esercito: concorso, per esami, per l'ammissione di Allievial primo anno di corso dell'Accademia militare; b) Marina: concorso, per esami, per l'ammissione di Allievialla prima classe dei corsi normali dell'Accademia navale; c) Aeronautica: concorso, per esami, per l'ammissione diAllievi alla prima classe dei corsi regolari dell'Accademiaaeronautica; d) Carabinieri: concorso, per esami, per l'ammissione diAllievi al primo anno di corso dell'Accademia militare per laformazione di base degli Ufficiali dell'Arma dei carabinieri. 2. Taluni dei posti a concorso saranno riservati, nella misuraindicata nelle Appendici al bando: a) agli Allievi delle Scuole militari; b) al coniuge e ai figli superstiti, ovvero ai parenti in lineacollaterale di secondo grado se unici superstiti, del personale delleForze armate, compresa l'Arma dei carabinieri, e delle Forze dipolizia deceduto in servizio e per causa di servizio. Il parere delComitato di verifica per le cause di servizio, di cui all'art. 11 deldecreto del Presidente della Repubblica 29 ottobre 2001, n. 461,titolo che consente di beneficiare di tale riserva di posti, deveessere posseduto alla data di scadenza per la presentazione delladomanda di partecipazione al concorso; c) per il solo concorso di cui al precedente comma 1, letteraa), ai sensi dell'art. 649, comma 2 del decreto legislativo 15 marzo2010, n. 66, al personale in servizio nell'Esercito esclusivamente inqualita' di Sergente in servizio permanente, Volontario in serviziopermanente, Volontario in ferma prefissata quadriennale e Volontarioin ferma prefissata di un anno, questi ultimi con almeno dodici mesidi servizio in tale posizione alla data di scadenza del termine dipresentazione delle domande di partecipazione; d) per il solo concorso di cui al precedente comma 1, letterad), ai concorrenti in possesso, all'atto della scadenza del terminedi presentazione delle domande, dell'attestato di bilinguismoriferito a livello non inferiore al diploma di istruzione secondariadi secondo grado di cui all'art. 4 del decreto del Presidente dellaRepubblica 26 luglio 1976, n. 752 e successive modifiche eintegrazioni. La riserva di posti e' soddisfatta conteggiando tra i concorrentieventualmente beneficiari della stessa anche coloro i quali si sonocollocati in posizione utile nella graduatoria di merito. I posti riservati agli Allievi delle Scuole militarieventualmente non ricoperti in una delle due ripartizioni percentuali(del 20% e del 10%), cosi' come indicate nelle Appendici al bando,saranno devoluti all'altra. I predetti posti riservati agli Allievi delle Scuole militarieventualmente non ricoperti per insufficienza di concorrentiriservatari idonei saranno devoluti, nell'ordine della graduatoria dimerito e con il seguente ordine di priorita' a: concorrenti idonei che sono alle armi alla data di scadenza deltermine per la presentazione della domanda di partecipazione inqualita' di Ufficiali inferiori, di Sottufficiali o di Militari ditruppa in ferma volontaria o rafferma con almeno un anno di servizioeffettivamente svolto; altri concorrenti idonei. I posti riservati ad altre categorie di candidati eventualmentenon ricoperti per insufficienza di concorrenti riservatari idoneisaranno devoluti, nell'ordine della graduatoria di merito, agli altriconcorrenti idonei. 3. I vincitori dei concorsi di cui al precedente comma 1 sarannoammessi quali Allievi alla frequenza dei corsi con riserva diaccertamento, anche successiva all'ammissione, dei requisitiprescritti e subordinatamente all'autorizzazione a effettuareassunzioni eventualmente prevista dalla normativa vigente. I predettivincitori non potranno far valere gli esami universitari sostenutiprima dell'ammissione ai corsi d'Accademia ai fini del conseguimentodella laurea/laurea magistrale prevista al termine del cicloformativo. 4. Resta impregiudicata per l'Amministrazione la facolta',esercitabile in qualunque momento, di revocare i predetti concorsi,variare il numero dei posti, modificare, annullare, sospendere orinviare lo svolgimento delle attivita' previste dai concorsi ol'incorporazione dei vincitori, in ragione di esigenze attualmentenon valutabili ne' prevedibili, ovvero in applicazione di leggi dibilancio dello Stato o finanziarie o di disposizioni di contenimentodella spesa pubblica. In tal caso, l'Amministrazione della Difesa nedara' immediata comunicazione, che avra' valore di notifica a tuttigli effetti per gli interessati, nel sito www.difesa.it nonche' nelportale dei concorsi on-line del Ministero della difesa di cui alsuccessivo art. 3 e di cui sara' dato avviso pubblicato nellaGazzetta Ufficiale - 4 Serie speciale Concorsi ed esami. 5. Nel caso in cui l'Amministrazione eserciti la potesta' diauto-organizzazione prevista dal comma precedente, non sara' dovutoalcun rimborso pecuniario ai candidati circa eventuali spese daglistessi sostenute per la partecipazione alle selezioni concorsuali. 6. Fermo restando quanto previsto al precedente comma 4, ilnumero dei posti a concorso potra' subire modificazioni o devoluzionitra le Armi o i Corpi al fine di soddisfare eventuali sopravvenuteesigenze della Forza Armata interessata connesse alla consistenza delruolo normale delle rispettive Armi o Corpi, fino alla data diapprovazione delle graduatorie di merito di ciascun concorso.Inoltre, potranno essere modificate, sempre entro il predettotermine, le modalita' di effettuazione dei singoli corsi. Qualora ilnumero dei posti a concorso venga modificato secondo le previsionidel presente comma e del precedente comma 4, sara' altresi'modificato il numero dei posti riservati ai sensi del precedentecomma 2. 7. La Direzione generale per il personale militare si riserva,altresi', la facolta', nel caso di eventi avversi di carattereeccezionale che impediscano oggettivamente a un rilevante numero dicandidati di presentarsi nei tempi e nei giorni previsti perl'espletamento delle prove concorsuali, di prevedere sessioni direcupero delle prove stesse. In tal caso, sara' dato avviso nel sitowww.difesa.it/concorsi nonche' nel portale dei concorsi on-line delMinistero della difesa di cui al successivo art. 3, definendone lemodalita'. Il citato avviso avra' valore di notifica a tutti glieffetti e per tutti gli interessati.

Art. 2 Requisiti generali di partecipazione 1. Ai concorsi di cui al precedente art. 1, comma 1 possonopartecipare concorrenti, anche se alle armi, di entrambi i sessi. Perla partecipazione a tutti i predetti concorsi, fermo restando quantospecificato al presente comma, i concorrenti devono possedere iseguenti requisiti generali: a) essere cittadini italiani; b) avere compiuto il diciassettesimo anno di eta' e nonsuperare il giorno di compimento del ventiduesimo anno di eta' alladata di scadenza del termine di presentazione delle domande. Gliappartenenti ai ruoli Ispettori e Sovrintendenti dell'Arma deicarabinieri, partecipanti al concorso di cui al precedente art. 1,comma 1, lettera d), non dovranno superare il ventottesimo anno dieta' alla data di scadenza del termine di presentazione delledomande. Il limite massimo di eta' e' elevato di un periodo pariall'effettivo servizio militare prestato, fino alla data di scadenzadel termine di presentazione delle domande di partecipazione alconcorso, comunque non superiore a tre anni, per coloro che prestanoo hanno prestato servizio militare nelle Forze armate. L'eventualeperiodo trascorso in qualita' di Allievo delle Scuole militari non e'considerato valido ai fini dell'elevazione del limite di eta'. Tale elevazione del limite di eta' non si applica: ai concorrenti per i posti per il ruolo naviganti normaledell'Arma aeronautica di cui al precedente art. 1, comma 1, letterac); al personale appartenente ai ruoli Ispettori e Sovrintendentidell'Arma dei carabinieri, partecipante al concorso di cui alprecedente art. 1, comma 1, lettera d); c) aver conseguito o essere in grado di conseguire al terminedell'anno scolastico 2018-2019 un diploma di istruzione secondaria disecondo grado di durata quinquennale o quadriennale integrato dalcorso annuale, previsto per l'ammissione ai corsi universitaridall'art. 1 della legge 11 dicembre 1969, n. 910 e successivemodifiche e integrazioni, nonche' diploma di istruzione secondaria disecondo grado conseguito a seguito della sperimentazione dei percorsiquadriennali di secondo grado validi per l'iscrizione ai corsi dilaurea. Per i titoli di studio conseguiti all'estero e' richiesta ladichiarazione di equipollenza ovvero di equivalenza (da allegare alladomanda di partecipazione) secondo la procedura prevista dall'art. 38del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, la cui modulistica e'disponibile sul sito web del Dipartimento della funzione pubblica(http://www.funzionepubblica.gov.it/articolo/dipartimento/22-02-2016/modulo-la-richiesta-dellequivalenza-del-titolo-di-studio-stranieri).Il concorrente che non sia ancora in possesso del provvedimento diequipollenza o equivalenza dovra' dichiarare nella domanda dipartecipazione di aver presentato la relativa richiesta; d) essere riconosciuti in possesso dell'idoneita' psicofisica eattitudinale al servizio incondizionato quale Ufficiale in serviziopermanente. Tale requisito sara' verificato nell'ambito degliaccertamenti psicofisici e attitudinali; e) godere dei diritti civili e politici; f) non essere stati destituiti, dispensati o dichiaratidecaduti dall'impiego presso una pubblica amministrazione, licenziatidal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito diprocedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d'autorita' od'ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o di Poliziadello Stato per motivi disciplinari o di inattitudine alla vitamilitare, a esclusione dei proscioglimenti a domanda e perinidoneita' psico-fisica e mancato superamento dei corsi diformazione di base di cui all'art. 957, comma 1, lettera e-bis delCodice dell'ordinamento militare; g) non essere stati condannati per delitti non colposi, anchecon sentenza di applicazione della pena su richiesta, a penacondizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero nonessere in atto imputati in procedimenti penali per delitti noncolposi e non essere stati sottoposti a misure di prevenzione; h) avere tenuto condotta incensurabile e non aver posto inessere, nei confronti delle istituzioni democratiche, comportamentiche non danno sicuro affidamento di scrupolosa fedelta' allaCostituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato; i) avere, se minorenni, il consenso dei genitori o del genitoreesercente la potesta', o del tutore a contrarre l'arruolamentovolontario nella Forza armata prescelta/Arma dei carabinieri; j) aver riportato esito negativo agli accertamenti diagnosticiper l'abuso di alcool, per l'uso, anche saltuario od occasionale, disostanze stupefacenti, nonche' per l'utilizzo di sostanze psicotropea scopo non terapeutico. Tale requisito sara' verificato nell'ambitodegli accertamenti psicofisici. 2. Per il solo concorso di cui al precedente art. 1, comma 1,lettera c), fermi restando i requisiti di cui al precedente comma 1,i concorrenti per i posti per il ruolo naviganti normale dovranno nonessere stati dimessi d'autorita' ovvero espulsi per insufficienteattitudine al pilotaggio da precedenti analoghi corsi per ilconseguimento del brevetto di pilota d'aeroplano. 3. Per il solo concorso di cui al precedente art. 1, comma 1,lettera d), fermi restando i requisiti di cui al precedente comma 1,i concorrenti dovranno non essere stati dichiarati inidoneiall'avanzamento o avervi rinunciato, negli ultimi cinque anni diservizio, se personale militare in servizio permanente, e nondovranno trovarsi in situazioni incompatibili con l'acquisizioneovvero la conservazione dello stato di Ufficiale. 4. Per tutti i concorsi di cui al precedente art. 1, comma 1l'ammissione ai corsi sara' subordinata al possesso dell'idoneita'psicofisica e attitudinale prescritta dalla normativa in vigore,nonche' dell'idoneita' all'esercizio dell'attivita' di volo inqualita' di piloti militari, se concorrenti per il ruolo navigantinormale per il concorso di cui all'art. 1, comma 1, lettera c). 5. Salvo quello previsto dal precedente comma 1, lettera c),tutti i requisiti di partecipazione dovranno essere posseduti alladata di scadenza del termine di presentazione delle domande dipartecipazione e mantenuti sino all'ammissione presso i singoliIstituti di formazione. 6. In considerazione del fatto che l'ordinamento universitarionon riconosce la possibilita' di conseguire piu' volte lo stessotitolo accademico, non potranno essere ammessi a partecipare aiconcorsi di cui al precedente art. 1, comma 1 quanti producanodomande per un'Arma/Corpo per i quali sia prevista l'iscrizione a uncorso di laurea/laurea magistrale comportante il conseguimento di untitolo accademico gia' posseduto.

Art. 3 Portale dei concorsi on-line del Ministero della difesa 1. Le procedure relative ai concorsi di cui al precedente art. 1,comma 1, lettere a), b) e c) vengono gestite tramite il portale deiconcorsi on-line del Ministero della difesa (da ora in poiportale), raggiungibile attraverso il sito internet www.difesa.it,area siti di interesse e approfondimenti, pagina Concorsi e Scuolemilitari, link concorsi on-line, ovvero collegandosi direttamenteal sito https://concorsi.difesa.it La procedura relativa al concorso di cui al precedente art. 1,comma 1, lettera d) viene, invece, gestita con le modalita' di cui alsuccessivo art. 4, comma 9. 2. Attraverso detto portale i concorrenti potranno presentaredomanda di partecipazione ai concorsi di cui al precedente art. 1,comma 1, lettere a), b) e c) e ricevere, con le modalita' di cui alsuccessivo art. 5, le successive comunicazioni inviate dallaDirezione generale per il personale militare o da Enti dalla stessadelegati alla gestione dei concorsi. 3. Per usufruire dei servizi offerti dal portale, i concorrentidovranno essere in possesso di credenziali rilasciate da un gestoredi identita' digitale nell'ambito del Sistema pubblico di identita'digitale (SPID) ovvero di apposite chiavi di accesso che sarannofornite al termine di una procedura guidata di accreditamentonecessaria per attivare il proprio univoco profilo nel portalemedesimo. 4. La procedura guidata di registrazione, descritta alla voceistruzioni del portale, viene attivata con una delle seguentimodalita': a) senza smart card: fornendo un indirizzo di postaelettronica, una utenza di telefonia mobile (intestata ovveroutilizzata dal concorrente -se minorenne, deve essere intestata outilizzata da un componente del nucleo familiare esercente lapotesta' genitoriale-) e gli estremi di un documento diriconoscimento in corso di validita' rilasciato da un'Amministrazionepubblica; b) con smart card: mediante carta d'identita' elettronica(CIE), carta nazionale dei servizi (CNS), tessera di riconoscimentoelettronica rilasciata da un'Amministrazione pubblica (decreto delPresidente della Repubblica 28 luglio 1967, n. 851) ai sensi delcomma 8 dell'art. 66 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82,ovvero firma digitale. Prima di iniziare la procedura guidata di registrazione, nonche'prima di effettuare tutte le operazioni consentite tramite il portale(compresa la presentazione delle domande di partecipazione aiconcorsi), i concorrenti dovranno leggere attentamente leinformazioni inerenti alle modalita' di utilizzo del portale stesso. 5. Conclusa la fase di accreditamento, gli interessatiacquisiscono le credenziali (userid e password) per poter accedere alproprio profilo nel portale. In caso di smarrimento e' attivabile laprocedura di recupero delle stesse, attivabile dalla pagina inizialedel portale.

Art. 4 Domande di partecipazione 1. Per i concorsi di cui al precedente art. 1, comma 1, letterea), b) e c), previo accesso al proprio profilo sul portale, iconcorrenti compilano e inoltrano la domanda di partecipazione alconcorso, secondo le modalita' descritte ai commi successivi, entroil termine perentorio di trenta giorni decorrenti da quellosuccessivo alla pubblicazione del presente bando nella GazzettaUfficiale - 4 Serie speciale Concorsi ed esami. Se il terminecoincide con un giorno festivo, questo sara' prorogato al primogiorno feriale successivo. 2. I concorrenti che sono minorenni alla data di presentazionedella domanda di partecipazione dovranno, a pena di esclusione,allegare alla stessa copia in formato PDF o JPEG, dell'atto diassenso per l'arruolamento volontario rinvenibile tra gli Allegati albando. Tale documento dovra' essere sottoscritto da entrambi i genitorio dal genitore esercente l'esclusiva potesta' sul minore o, inmancanza di essi, dal tutore. Sara', altresi', necessario allegare, apena di esclusione, copia in formato PDF o JPEG, di un documento diriconoscimento provvisto di fotografia (fronte retro in un unico fileleggibile) dei/l sottoscrittori/e, rilasciato da un'Amministrazionepubblica e in corso di validita'. La sottoscrizione del predettodocumento comportera', da parte dei soggetti sopraindicati,l'esplicita autorizzazione a sottoporre il giovane agli accertamentie alle prove previsti dal successivo art. 6, comma 1. 3. I concorrenti dovranno accedere al proprio profilo sulportale, scegliere il concorso al quale intendono partecipare ecompilare on-line la relativa domanda. Il sistema informatico salvaautomaticamente nel proprio profilo on-line una bozza dellacandidatura all'atto del passaggio a una successiva pagina delladomanda, ferma la necessita' di completarla e/o inoltrarla entro iltermine di presentazione di cui al precedente comma 1. Per gliallegati alla domanda, qualora previsti, il modulo riportera' leindicazioni che guideranno il concorrente nel corretto inserimentodegli stessi. 4. I candidati potranno integrare o modificare quanto dichiaratonella domanda di partecipazione, ovvero revocare la domanda medesima,entro il termine previsto per la presentazione della stessa.Successivamente alla scadenza del termine di presentazione delladomanda di partecipazione al concorso, dichiarazioni integrative omodificative rispetto a quanto dichiarato nella domanda gia'inoltrata potranno essere trasmesse dai concorrenti con le modalita'indicate al successivo art. 5. 5. Terminata la compilazione, i concorrenti procedono all'inoltroal sistema informatico centrale di acquisizione on-line senza usciredal proprio profilo, per poi ricevere una comunicazione a video e,successivamente, una comunicazione con messaggio di posta elettronicadell'avvenuta acquisizione. Con l'inoltro della candidatura ilsistema generera' una ricevuta della stessa che riporta tutti i datiinseriti in sede di compilazione. Tale ricevuta, che verra'automaticamente salvata -ed eventualmente aggiornata a seguito diintegrazioni e/o modifica da parte dell'utente- nell'area personaledel profilo utente nella sezione I miei concorsi, sara' sempredisponibile per le esigenze del concorrente e dovra' essere esibitae, ove richiesto, consegnata in occasione della prima provaconcorsuale. 6. Le domande di partecipazione inoltrate con qualsiasi mezzo,anche telematico, diverso rispetto a quelli sopraindicati e/o senzala previa registrazione al portale non saranno prese inconsiderazione e il candidato non sara' ammesso alla proceduraconcorsuale. 7. Per i concorrenti in servizio il sistema provvedera' ainformare i Comandi degli Enti/Reparti di appartenenza, tramitemessaggio all'indirizzo di posta elettronica istituzionale (non PEC)indicato dal concorrente in sede di compilazione della domanda,dell'avvenuta presentazione della stessa da parte del personale allerispettive dipendenze e a trasmettere ai suddetti Comandi copia delladomanda di partecipazione. Detti concorrenti dovranno verificarel'avvenuta ricezione del messaggio di cui al presente comma el'avvenuta acquisizione della copia della domanda di partecipazioneda parte dei Comandi degli Enti/Reparti di appartenenza. 8. In caso di avaria temporanea del sistema informatico, che siverificasse durante il periodo previsto per la presentazione delledomande, la Direzione generale per il personale militare si riservadi prorogare il relativo termine di scadenza per un numero di giornicongruo rispetto a quelli di mancata operativita' del sistema.Dell'avvenuto ripristino e della proroga del termine per lapresentazione delle domande sara' data notizia con avviso pubblicatonel sito www.difesa.it e nel portale, secondo quanto previsto dalsuccessivo art. 5. In tal caso resta comunque invariata all'iniziale termine discadenza per la presentazione delle domande di cui al precedentecomma 1 la data relativa al possesso dei requisiti di partecipazionedi cui al precedente art. 2. Qualora l'avaria del sistema informatico fosse tale da nonconsentire un ripristino della procedura in tempi rapidi, laDirezione generale per il personale militare provvedera' a informarei candidati con avviso pubblicato sul sito www.difesa.it circa ledeterminazioni adottate al riguardo. 9. Per il solo concorso di cui al precedente art. 1, comma 1,lettera d) la domanda di partecipazione al concorso dovra' esserecompilata e inviata esclusivamente on-line a mezzo della proceduraindicata nel sito www.carabinieri.it-area concorsi, entro il medesimotermine perentorio di trenta giorni a decorrere dal giorno successivoa quello di pubblicazione del presente decreto nella GazzettaUfficiale - 4 Serie speciale Concorsi ed esami. Se il terminecoincide con un giorno festivo, questo sara' prorogato al giornosuccessivo. Per poter presentare la domanda di partecipazione e' necessariomunirsi per tempo di uno tra i seguenti strumenti di identificazione: a) credenziali SPID (Sistema pubblico di identita' digitale)con livello di sicurezza 2 che consentono l'accesso ai servizion-line della pubblica amministrazione attraverso l'utilizzo di nomeutente, password e la generazione di un codice temporaneo (one timepassword). Le istruzioni per il rilascio di SPID sono disponibili sulsito ufficiale dell'Agenzia per l'Italia Digitale (AgID)all'indirizzo www.spid.gov.it b) idoneo lettore di smart-card installato nel computer perl'utilizzo con CNS (carta nazionale dei servizi) precedentementeattivata presso gli sportelli pubblici preposti, i quali provvedono arilasciare un PIN. Lo strumento di identificazione prescelto dovra' essere intestatoesclusivamente al candidato che presenta la domanda. I concorrentiminorenni dovranno utilizzare uno strumento di identificazioneintestato a un genitore esercente la responsabilita' genitoriale o,in mancanza, al tutore. Non saranno ammesse le domande di partecipazione presentate conmodalita' diverse da quanto previsto nel presente comma (compresequelle cartacee) o presentate con sistemi di identificazioneintestati a persone diverse da quelle sopra indicate. Una volta autenticato nel sito, il concorrente dovra' compilaretutti i campi presenti seguendo i passaggi indicati dalla procedura. I concorrenti minorenni dovranno indicare i propri dati dipartecipazione. Essi dovranno, altresi', consegnare, alla prima provaconcorsuale, l'atto di assenso all'arruolamento volontario di unminore, secondo il modello rinvenibile tra gli Allegati al bando,sottoscritto da entrambi i genitori o dal genitore esercente lapotesta' genitoriale o, in mancanza, dal tutore, nonche' la fotocopiadi un documento di riconoscimento dei/del sottoscrittori/e rilasciatoda un'Amministrazione pubblica, provvisto di fotografia e in corso divalidita'. La procedura chiedera' al concorrente di: indicare due indirizzi e-mail validi: posta elettronica standard, su cui ricevera' una copia delladomanda di partecipazione, che dovra' essere esibita dal concorrenteall'atto della presentazione alla prima prova del concorso; posta elettronica certificata (PEC) su cui inviare e riceverele comunicazioni attinenti la procedura concorsuale; caricare una fototessera in formato digitale. I concorrenti in possesso dell'attestato di bilinguismo che hannodiritto alla riserva di posti di cui al precedente art. 1, comma 2,lettera d), che desiderano sostenere la prova scritta di composizionein lingua tedesca in luogo della lingua italiana, ai sensi delcombinato disposto dell'art. 20 del decreto del Presidente dellaRepubblica 26 luglio 1976, n. 752 e dell'art. 33, comma 1 del decretodel Presidente della Repubblica 15 luglio 1988, n. 574, dovrannoindicarlo nella domanda di partecipazione. 10. Nei concorsi di cui al presente bando, e' consentito l'inviodelle domande di partecipazione per tutti i concorsi di interesse dicui al precedente art. 1. 11. Per tutti i concorsi di cui al precedente art. 1, comma 1, inogni domanda di partecipazione i concorrenti indicano i loro datianagrafici, compresi quelli relativi alla residenza e al recapitopresso il quale intendono ricevere eventuali comunicazioni, nonche'tutte le informazioni attestanti il possesso dei requisiti dipartecipazione, gli eventuali titoli di preferenza e di riserva diposti. 12. Con l'inoltro telematico delle domande, il concorrente, oltrea manifestare esplicitamente il consenso alla raccolta e altrattamento dei dati personali che lo riguardano e che sono necessariper l'espletamento della procedura concorsuale, compresa la verificadei requisiti di partecipazione per il tramite degli organicompetenti e/o dipendenti, si assume la responsabilita' penale circaeventuali dichiarazioni mendaci, ai sensi dell'art. 76 del decretodel Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445. L'invio della domanda secondo le modalita' descritte conclude laprocedura di presentazione della stessa e l'acquisizione dei dati suiquali l'Amministrazione effettuera' la verifica del possesso deirequisiti di partecipazione al concorso, nonche' dei titoli dipreferenza o di riserva dei posti dichiarati. Si precisa, al riguardo, che l'accertamento della resa didichiarazioni mendaci finalizzate a trarre un indebito beneficiocomportera': la segnalazione alla competente Procura della Repubblica per levalutazioni di competenza; l'esclusione dal concorso o la decadenza a seguitodell'avvenuta incorporazione dell'interessato. 13. L'Amministrazione Difesa ha facolta' di far regolarizzare ledomande che, presentate nei termini, risultino formalmente irregolariper vizi sanabili.

Art. 5 Comunicazioni con i concorrenti 1. Per i soli concorsi di cui al precedente art. 1, comma 1,lettere a), b) e c), tramite il proprio profilo nel portale, ilconcorrente accede alla sezione relativa alle comunicazioni,suddivisa in un'aera pubblica relativa alle comunicazioni dicarattere collettivo (avvisi di modifica del bando, di eventualepubblicazione della banche dati contenenti i quesiti oggetto delleprove scritte, calendari di svolgimento delle prove previste perl'iter concorsuale ed eventuali variazioni successive, ecc.), e inun'area privata relativa alle comunicazioni di carattere personale. Iconcorrenti ricevono notizia della presenza di tali comunicazionimediante messaggio di posta elettronica, inviato all'indirizzofornito in fase di registrazione, ovvero mediante sms. Lecomunicazioni di carattere collettivo inserite nell'area pubblica delportale hanno valore di notifica a tutti gli effetti e nei confrontidi tutti i candidati. Tali comunicazioni saranno anche pubblicate nelsito www.difesa.it Le comunicazioni di carattere personale potranno essere inviateai concorrenti anche con messaggio di posta elettronica, postaelettronica certificata (se dichiarata dai concorrenti nella domandadi partecipazione), con lettera raccomandata o telegramma. 2. Per il solo concorso di cui al precedente art. 1, comma 1,lettera d) tutte le comunicazioni saranno inserite nei sitiwww.carabinieri.it e www.difesa.it con valore di notifica a tutti glieffetti e per tutti i concorrenti. 3. Per i concorsi di cui al precedente art. 1, comma 1, letterea), b) e c), successivamente alla scadenza del termine per lapresentazione delle domande, variazioni e/o integrazioni delladomanda di partecipazione al concorso (variazioni della residenza odel recapito, dell'indirizzo di posta elettronica, dell'eventualeindirizzo di posta elettronica certificata, del numero di utenza ditelefonia fissa e mobile, variazioni relative alla propria posizionegiudiziaria) possono essere trasmesse a mezzo e-mail all'indirizzo diposta elettronica (PE) -utilizzando esclusivamente un account di PE-o posta elettronica certificata (PEC) -utilizzando esclusivamente unaccount di PEC-, ai seguenti indirizzi di posta elettronica: a) Esercito: concorso, per esami, per l'ammissione di Allievial primo anno di corso dell'Accademia militare:uadaccamil@ceselna.esercito.difesa.it per la PE ovverocentro_selezione@postacert.difesa.it per la PEC; b) Marina: concorso, per esami, per l'ammissione di Allievialla prima classe dei corsi normali dell'Accademia navale:marinaccad.concorsi@marina.difesa.it solo PE; c) Aeronautica: concorso, per esami, per l'ammissione diAllievi alla prima classe dei corsi regolari dell'Accademiaaeronautica: aeroaccademia.concorsi@am.difesa.it solo PE. Non saranno prese in considerazione le comunicazioni pervenute adaltri indirizzi di posta elettronica. Non saranno, altresi', prese inconsiderazione variazioni riguardanti l'omessa o l'incompletaindicazione di titoli di preferenza o di riserva di posti previstidal presente decreto ancorche' posseduti entro i termini di scadenzadi cui al precedente art. 4, comma 1, nonche' le richieste dimodifica della categoria di posti per i quali si e' scelto diconcorrere. Anche per il concorso di cui al precedente art. 1, comma 1,lettera d), i concorrenti, oltre a poter sostituire l'intera domandaentro il termine di scadenza previsto per la presentazione dellastessa, una volta scaduto detto termine, potranno inviare eventualiulteriori comunicazioni (variazioni della residenza o del recapito,dell'indirizzo di posta elettronica, dell'eventuale indirizzo diposta elettronica certificata, del numero di utenza di telefoniafissa e mobile, variazioni relative alla propria posizionegiudiziaria) al seguente indirizzo di posta elettronica:cnsrconcuff@pec.carabinieri.it (solo PEC). A tutti i messaggi di cui al presente comma, fatta eccezione perquelli inviati con PEC, dovra' comunque essere allegata copia informato PDF o JPEG (con dimensione massima 3 Mb) di un validodocumento di identita' rilasciato da un'Amministrazione pubblica,leggibile e provvisto di fotografia, del concorrente o di uno degliesercenti la potesta' genitoriale qualora il concorrente sia ancoraminorenne. 4. Resta a carico del concorrente la responsabilita' circaeventuali disguidi derivanti da errate, mancate o tardivecomunicazioni da parte del medesimo di variazioni dell'indirizzo diposta elettronica ovvero del numero di utenza di telefonia fissa emobile.

Art. 6 Svolgimento dei concorsi 1. Il concorso di cui al precedente art. 1, comma 1, lettera a)prevedera' l'espletamento delle seguenti fasi, in ordine dielencazione: a) prova scritta di preselezione; b) prove di efficienza fisica; c) accertamenti psicofisici; d) accertamenti attitudinali; e) prova scritta di composizione italiana; f) prova di conoscenza della lingua inglese; g) prova scritta di selezione culturale in biologia, chimica efisica (per i soli concorrenti aspiranti ai posti per il Corposanitario); h) prova orale di matematica; i) prova orale facoltativa di ulteriore lingua straniera; l) tirocinio. 2. Il concorso di cui al precedente art. 1, comma 1, lettera b)prevedera' l'espletamento delle seguenti fasi, in ordine dielencazione: a) prova scritta di selezione culturale e prova di conoscenzadella lingua inglese; b) accertamenti psicofisici; c) prova scritta di selezione culturale in biologia, chimica efisica (per i soli concorrenti aspiranti ai posti per il Corposanitario militare marittimo); d) prove di efficienza fisica; e) accertamenti attitudinali; f) prova orale di matematica (per i concorrenti aspiranti aiposti per i Corpi vari); g) prova orale di biologia (per i concorrenti aspiranti aiposti per il Corpo sanitario militare marittimo); h) prova orale facoltativa di ulteriore lingua straniera. 3. Il concorso di cui al precedente art. 1, comma 1, lettera c)prevedera' l'espletamento delle seguenti fasi, in ordine dielencazione: a) prova scritta di preselezione; b) prova scritta di composizione italiana; c) accertamenti psicofisici; d) prova scritta di selezione culturale in biologia, chimica efisica (per i soli concorrenti aspiranti ai posti per il Corposanitario); e) prove di efficienza fisica; f) accertamenti attitudinali e comportamentali; g) prova di informatica; h) prova di conoscenza della lingua inglese; i) prova orale di matematica; l) prova orale facoltativa di ulteriore lingua straniera. 4. Il concorso di cui al precedente art. 1, comma 1, lettera d)prevedera' l'espletamento delle seguenti fasi, in ordine dielencazione: a) prova scritta di preselezione; b) prove di efficienza fisica; c) prova scritta di composizione italiana; d) accertamenti psicofisici; e) accertamenti attitudinali; f) prova di conoscenza della lingua inglese; g) prova facoltativa di ulteriore lingua straniera; h) prova orale su materie indicate nell'Appendice al bando; i) tirocinio. 5. Per quanto concerne le modalita' di svolgimento delle provesaranno osservate, in quanto applicabili, le disposizioni del decretodel Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 e quelleindicate nelle Appendici al bando. 6. Saranno ammessi a sostenere le prove e gli accertamentisuccessivi, secondo le sequenze sopra riportate, i soli concorrentigiudicati idonei alla prova precedente, eccezion fatta per glieventuali limiti numerici, gli specifici casi di ammissione conriserva nonche' gli altri casi disciplinati nelle Appendici al bando.Saranno esclusi dal prosieguo del concorso i candidati cherinunceranno a sostenere le prove obbligatorie di concorso. 7. I concorrenti che, regolarmente convocati, non sipresenteranno nel giorno e nell'ora stabiliti per l'espletamentodelle suddette fasi concorsuali, saranno considerati rinunciatari equindi esclusi dal concorso di interesse, quali che siano le ragionidell'assenza, comprese quelle dovute a causa di forza maggiore, fattaeccezione per gli eventi di cui al precedente art. 1, comma 7.Saranno altresi' considerati rinunciatari e quindi esclusi dalconcorso di interesse, i concorrenti che prima dell'inizio ovvero nelcorso di una delle prove concorsuali rinunceranno, senza possibilita'di revoca della rinuncia, alla prosecuzione dell'iter concorsuale.Non saranno previste riconvocazioni, tranne che per concomitantesvolgimento di prove nell'ambito di altri concorsi indetti con ilpresente bando o del concorso per l'ammissione all'Accademia dellaGuardia di finanza ai quali i concorrenti hanno chiesto dipartecipare e per la contestuale convocazione alle prove dell'esamedi Stato. In tali ipotesi gli interessati dovranno far pervenireun'istanza di nuova convocazione entro le ore 13,00 del giornoferiale (sabato escluso) antecedente a quello di previstapresentazione con in allegato copie in formato PDF o JPEG, di unvalido documento di identita' rilasciato da un'Amministrazionepubblica e della documentazione probatoria. In particolare, in casodi contestuale svolgimento delle prove dell'esame di Stato, dovrannoallegare apposita documentazione rilasciata dall'Amministrazionescolastica dalla quale risulti la convocazione per una prova delpredetto esame di Stato. La riconvocazione, che potra' esseredisposta solo compatibilmente con il periodo di svolgimento delleprove stesse e nel rispetto delle specifiche disposizioni di cui agliarticoli successivi, avverra' mediante avviso inserito nell'areaprivata della sezione comunicazioni del portale ovvero, per ragioniorganizzative, con messaggio di posta elettronica, posta elettronicacertificata (se dichiarata dai concorrenti nella domanda dipartecipazione), con lettera raccomandata o telegramma. Per il soloconcorso di cui al precedente art. 1, comma 1, lettera d) lariconvocazione avverra' esclusivamente a mezzo e-mail all'indirizzoindicato nella domanda di partecipazione. Non si procedera' ariconvocazione alla prova scritta di composizione italiana e allaprova di conoscenza della lingua inglese -ove previsti- e, per i soliconcorrenti per i posti per i Corpi sanitari, alla prova scritta diselezione culturale in biologia, chimica e fisica. Le istanzedovranno essere inviate, per quanto di interesse, agli indirizzi diposta elettronica di cui al precedente art. 5, comma 3. 8. I calendari di svolgimento delle prove concorsuali, ove nonindicati nel bando o nelle relative Appendici, nonche' eventualimodifiche delle date e delle sedi di svolgimento delle prove stessesaranno resi noti mediante avviso -che avra' valore di notifica atutti gli effetti e per tutti i concorrenti- inserito nell'areapubblica della sezione comunicazioni del portale ovvero, per ragioniorganizzative, con messaggio di posta elettronica, posta elettronicacertificata (se dichiarata dai concorrenti nella domanda dipartecipazione), con lettera raccomandata o telegramma. Tale avvisosara' reso disponibile anche nel sito www.difesa.it. Mediante avvisoinserito nell'area privata della sezione comunicazioni del portaleovvero con le altre modalita' sopra indicate, saranno altresi' resinoti gli esiti delle prove scritte e orali. Sara' anche possibilechiedere informazioni al riguardo al Ministero della difesa -Direzione generale per il personale militare - Sezione relazioni conil pubblico - viale dell'Esercito 186 - 00143 Roma - tel.06/517051012 (mail urp@persomil.difesa.it). 9. Per il solo concorso di cui al precedente art. 1, comma 1,lettera d) tali pubblicazioni avverranno esclusivamente nei sitiwww.carabinieri.it e www.difesa.it con valore di notifica a tutti glieffetti e per tutti i concorrenti. Con le medesime modalita' saranno,altresi', resi noti gli esiti delle prove scritte e orali. Per taleconcorso sara' anche possibile chiedere informazioni al Comandogenerale dell'Arma dei carabinieri - V Reparto - Ufficio relazionicon il pubblico - piazza Bligny 2 - 00197 Roma - tel. 06/80982935. 10. A mente dell'art. 580, comma 3 del decreto del Presidentedella Repubblica 15 marzo 2010, n. 90, i concorrenti -compresi quellidi sesso femminile che si sono trovati nelle condizioni di cuiall'art. 580, comma 2 del citato decreto del Presidente dellaRepubblica 15 marzo 2010, n. 90- dovranno essere sottoposti agliaccertamenti e alle prove previste in data compatibile con quelladella formazione delle graduatorie generali di merito, fatte salveulteriori specifiche disposizioni di cui alle Appendici al bando. 11. Alle prove e agli accertamenti di cui ai precedenti commi iconcorrenti dovranno presentarsi muniti di carta d'identita' o dialtro documento di riconoscimento, in corso di validita', provvistodi fotografia, rilasciato da un'Amministrazione pubblica. 12. Le spese per i viaggi da e per le sedi delle prove previsteper ciascun concorso di cui al precedente art. 1, comma 1 saranno acarico dei concorrenti, rimanendo escluso qualsiasi interventodell'Amministrazione della Difesa per i candidati che risulterannosprovvisti di mezzi per i viaggi. 13. I concorrenti in servizio dovranno presentarsi alle prove eaccertamenti indossando l'uniforme e potranno fruire della licenzastraordinaria per esami militari sino a un massimo di trenta giorni,nei quali dovranno essere computati i giorni di svolgimento delleprove e degli accertamenti previsti nel presente articolo, nonche'quelli necessari per il raggiungimento della sede ove si svolgerannodette prove e accertamenti e per il rientro nella sede di servizio.In particolare, i rimanenti giorni della licenza potranno essereconcessi nell'intera misura per la preparazione della prova oraleoppure frazionati in due periodi, di cui uno per la preparazione alleprove scritte e uno per la preparazione alla prova orale. 14. L'Amministrazione non risponde di eventuale danneggiamento operdita di oggetti personali che i concorrenti lascino incustoditinel corso delle prove e degli accertamenti di cui al presentearticolo.

Art. 7 Commissioni 1. Nell'ambito di ciascun concorso di cui al precedente art. 1,comma 1 saranno nominate, con successivi decreti dirigenziali, leseguenti commissioni: a) per il concorso di cui al precedente art. 1, comma 1,lettera a): 1) la commissione esaminatrice per la valutazione della provascritta di preselezione, per la prova scritta di composizioneitaliana, per la prova di conoscenza della lingua inglese, per leprove orali, per la formazione delle graduatorie e per l'assegnazioneai corsi; 2) la commissione per gli accertamenti psicofisici; 3) la commissione per le prove di efficienza fisica; 4) la commissione per gli accertamenti attitudinali; 5) la commissione per gli ulteriori accertamenti psicofisici; 6) la commissione per la valutazione dei frequentatori altermine del tirocinio; b) per il concorso di cui al precedente art. 1, comma 1,lettera b): 1) la commissione valutatrice per la prova scritta diselezione culturale e per la prova di conoscenza della linguainglese; 2) la commissione esaminatrice per le prove orali e per laformazione delle graduatorie finali; 3) la commissione per gli accertamenti psicofisici; 4) la commissione per gli ulteriori accertamenti psicofisici; 5) la commissione per le prove di efficienza fisica; 6) la commissione per gli accertamenti attitudinali; 7) la commissione per l'assegnazione dei vincitori ai Corpi; c) per il concorso di cui al precedente art. 1, comma 1,lettera c): 1) la commissione per la prova scritta di preselezione; 2) la commissione per gli accertamenti psicofisici; 3) la commissione per gli ulteriori accertamenti psicofisici; 4) la commissione esaminatrice per la prova scritta dicomposizione italiana, per la prova di informatica, per la prova diconoscenza della lingua inglese, per le prove orali e per laformazione delle graduatorie generali di merito; 5) la commissione per le prove di efficienza fisica; 6) la commissione per gli accertamenti attitudinali ecomportamentali; La valutazione delle prove di efficienza fisica potra' essereeffettuata, per motivi organizzativi, dalla commissione per gliaccertamenti attitudinali e comportamentali; d) per il concorso di cui al precedente art. 1, comma 1,lettera d): 1) la commissione esaminatrice per la valutazione della provascritta di preselezione, per la prova scritta di composizioneitaliana (compresi gli eventuali elaborati svolti in lingua tedesca),per la prova orale, per la prova di conoscenza della lingua inglese,per la prova facoltativa di ulteriore lingua straniera e per laformazione della graduatoria; 2) la commissione per le prove di efficienza fisica; 3) la commissione per gli accertamenti psicofisici; 4) la commissione per gli accertamenti attitudinali; 5) la commissione per la valutazione dei frequentatori deltirocinio. 2. Per i concorsi di cui al precedente art. 1, comma 1, letterea), b) e c) sara', altresi', nominata la commissione unica, compostada personale interforze, per la prova scritta di selezione culturalein biologia, chimica e fisica.

Art. 8 Prova scritta di preselezione 1. La prova scritta di preselezione sara' prevista per i soliconcorsi di cui al precedente art. 1, comma 1, lettere a), c) e d),fatto salvo quanto precisato al successivo comma 4. Coloro ai quali non sia stata comunicata l'esclusione dalconcorso, sono tenuti a presentarsi, senza attendere alcunaconvocazione, un'ora prima dell'inizio della prova nella sede e nelgiorno indicati nel calendario di cui al precedente art. 6, comma 8,muniti di penna a sfera a inchiostro indelebile nero e potendoconsegnare o esibire, all'occorrenza, la ricevuta di avvenutaacquisizione della domanda, rilasciato al concorrente medesimo con lemodalita' di cui al precedente art. 4 del presente decreto, ovverocopia della stessa. I concorrenti frequentatori delle Scuole militari dovrannopresentarsi nelle date e con le modalita' che saranno indicate dagliEnti incaricati dalla Direzione generale per il personale militare alComando della Scuola di appartenenza, che dovra' partecipare airispettivi Allievi le comunicazioni di presentazione alla provascritta di preselezione. Per il concorso di cui al precedente art. 1,comma 1, lettera d) le predette date e modalita' di presentazionesaranno pubblicate come indicato al precedente art. 6, comma 9. 2. La prova si svolgera', a cura della competente commissione,con le modalita' e sui programmi di cui alle Appendici al bando. 3. Sulla base dei punteggi conseguiti dai concorrenti nella provascritta di preselezione (determinati con i criteri di cui alleAppendici al bando), le commissioni competenti provvederanno,nell'ambito di ciascun concorso, a formare le graduatorie, utili alsolo fine di individuare i concorrenti da ammettere a sostenere leprove successive, entro i limiti numerici di cui alle Appendici albando. 4. Per motivi di economicita' e di speditezza dell'azioneamministrativa, se il numero delle domande presentate per uno o piu'degli ordini di studi previsti sara' ritenuto compatibile con leesigenze di selezione, la prova scritta di preselezione non avra'luogo.

Art. 9 Prova scritta di selezione culturale 1. La prova scritta di selezione culturale sara' prevista per ilsolo concorso di cui al precedente art. 1, comma 1, lettera b). 2. I concorrenti che non avranno ricevuto comunicazione diesclusione dal concorso, senza attendere alcuna convocazione,dovranno presentarsi per sostenere detta prova nella sede, nel giornoe nell'ora indicati nel calendario di cui al precedente art. 6, comma8, muniti di penna a sfera a inchiostro indelebile nero e potendoesibire, all'occorrenza, la ricevuta di avvenuta acquisizione delladomanda, rilasciato al concorrente medesimo con le modalita' di cuial precedente art. 4 del presente decreto, ovvero copia della stessa.I concorrenti frequentatori delle Scuole militari dovrannopresentarsi nelle date e con le modalita' che saranno indicate dagliEnti incaricati dalla Direzione generale per il personale militare alComando della Scuola di appartenenza, che dovra' partecipare airispettivi Allievi le comunicazioni di presentazione alla prova. 3. Il punteggio riportato sara' utile ai fini della formazionedelle graduatorie finali del concorso.

Art. 10 Accertamenti psicofisici 1. Nell'ambito di tutti i concorsi di cui al precedente art. 1,comma 1 i concorrenti saranno sottoposti, a cura delle competenticommissioni, ad accertamenti volti al riconoscimento dell'idoneita'psicofisica al servizio militare incondizionato quale Ufficiale inservizio permanente in base alla normativa vigente per l'accessoall'Arma/Corpo prescelto. L'idoneita' psicofisica dei concorrentisara' definita tenendo conto del vigente Elenco delle imperfezioni edelle infermita' che sono causa di inidoneita' al servizio militaredi cui all'art. 582 del decreto del Presidente della Repubblica 15marzo 2010, n. 90, delle direttive tecniche riguardantil'accertamento delle imperfezioni e infermita' che sono causa di nonidoneita' al servizio militare e criteri per delineare il profilosanitario dei soggetti giudicati idonei al servizio militare,approvate con il decreto ministeriale 4 giugno 2014, nonche' tenendoconto dei parametri fisici correlati alla composizione corporea, allaforza muscolare e alla massa metabolicamente attiva, nei limitiprevisti dall'art. 587 del decreto del Presidente della Repubblica 15marzo 2010, n. 90, come modificato dall'art. 4, comma 1, lettera c)del decreto del Presidente della Repubblica 17 dicembre 2015, n. 207rilevati secondo le prescrizioni fissate con la direttiva tecnica ed.2016 dell'Ispettorato generale della sanita' militare, di cui inpremessa, fatto salvo il rispetto di ulteriori disposizioni normativeindicate nelle specifiche Appendici. Tale requisito non sara'nuovamente accertato nei confronti dei candidati che siano militariin servizio all'atto degli accertamenti psicofisici, in possessodell'idoneita' incondizionata al servizio militare. La relativaattestazione dovra' essere portata al seguito. La facolta' diproporre istanza di riconvocazione non e' prevista per il concorso dicui al precedente art. 1, comma 1, lettera a) in quanto gliaccertamenti psicofisici avranno luogo contestualmente alle prove diefficienza fisica. Pertanto, eventuali istanze di riconvocazione, neicasi e con le modalita' di cui al precedente art. 6, comma 7,dovranno essere proposte all'atto della convocazione alle prove diefficienza fisica. 2. Le modalita' di espletamento degli accertamenti psicofisici,la documentazione da portare al seguito -in originale o in copia resaconforme secondo le modalita' stabilite dalla legge- all'atto dellapresentazione ai rispettivi enti di selezione e gli accertamenti cuisaranno sottoposti i candidati sono dettagliatamente indicati nelleAppendici al bando, nelle quali sono altresi' indicati i requisitifisici di cui i candidati devono essere riconosciuti in possesso aifini del conseguimento dell'idoneita', nonche' i profili sanitariminimi. A pena di esclusione, tutti gli esami strumentali e dilaboratorio chiesti ai candidati dovranno essere effettuati, entro ilgiorno antecedente a quello di presentazione, presso strutturesanitarie pubbliche, anche militari, o private accreditate con ilServizio sanitario nazionale. Sara' cura del concorrente produrreanche l'attestazione -in originale o in copia resa conforme secondole modalita' stabilite dalla legge- della struttura sanitariamedesima comprovante detto accreditamento. 3. Nei confronti dei concorrenti che, in sede di visita da partedella commissione competente per gli accertamenti psicofisici,saranno riconosciuti affetti da malattie o lesioni acute di recenteinsorgenza e di presumibile breve durata, per le quali risultera'scientificamente probabile un'evoluzione migliorativa tale da lasciarprevedere il possibile recupero dei requisiti in tempi contenuti, lacommissione non esprimera' giudizio, ne' definira' il profilosanitario. Essa fissera' il termine entro il quale sottoporra' detticoncorrenti ai previsti accertamenti psicofisici, per verificarel'eventuale recupero dell'idoneita' fisica. Tale termine non potra' superare: a) Esercito: i dieci giorni successivi la prova scritta dicomposizione italiana; b) Marina: la data di inizio delle prove di efficienza fisica; c) Aeronautica: i venti giorni antecedenti la convocazione perl'effettuazione delle prove di efficienza fisica e degli accertamentiattitudinali e comportamentali; d) Arma dei carabinieri: la data di formazione dellagraduatoria di ammissione al tirocinio. I concorrenti riconvocati ai sensi del presente comma cherisulteranno assenti al momento dell'inizio degli accertamentipsicofisici saranno considerati rinunciatari e, pertanto, esclusi dalconcorso, quali che siano le ragioni dell'assenza, comprese quelledovute a causa di forza maggiore, fatta eccezione per gli eventi dicui al precedente art. 1, comma 7. Non saranno previste ulterioririconvocazioni. 4. Per i concorrenti di sesso femminile, in caso di positivita'del test di gravidanza, la commissione competente non procedera' agliaccertamenti psicofisici e si asterra' dalla pronuncia del giudizio,a mente dell'art. 580, comma 2 del decreto del Presidente dellaRepubblica 15 marzo 2010, n. 90, secondo il quale lo stato digravidanza costituisce temporaneo impedimento all'accertamentodell'idoneita' al servizio militare. Pertanto, nei confronti deicandidati il cui stato di gravidanza sia stato accertato, laDirezione generale per il personale militare o l'Ente delegatoprocedera' alla convocazione al predetto accertamento in datacompatibile con il completamento della procedura concorsuale, entroil termine fissato per la definizione delle graduatorie finali diammissione ai corsi e, per i soli concorsi di cui al precedente art.1, comma 1, lettere a) e d), entro il termine fissato per ladefinizione delle graduatorie di ammissione al tirocinio. Se inoccasione della seconda convocazione il temporaneo impedimentoperdura, la preposta commissione ne dara' notizia alla citataDirezione generale o all'Ente delegato che escludera' il candidatodal concorso per l'impossibilita' di procedere all'accertamento delpossesso dei requisiti previsti dal presente bando. 5. I concorrenti giudicati inidonei non saranno ammessi asostenere le ulteriori prove concorsuali, fatte salve le ipotesi diammissione con riserva di cui alle Appendici al bando. 6. Per i soli concorsi di cui al precedente art. 1, comma 1,lettere a), b) e c) e salvi i casi in cui non sia diversamentedisposto nelle Appendici al bando, i concorrenti giudicati inidoneipotranno produrre, improrogabilmente seduta stante, specifica istanzadi ulteriori accertamenti psicofisici (i concorrenti minorennipotranno esercitare tale facolta' improrogabilmente entro il giornosuccessivo a quello della comunicazione del motivo di inidoneita'facendo pervenire la predetta istanza, firmata dall'interessato evistata da entrambi i genitori o dal genitore che esercital'esclusiva potesta' o, in mancanza, dal tutore, tramite messaggio diposta elettronica (PE) o posta elettronica certificata (PEC) agliindirizzi di cui al precedente art. 5, comma 3, lettere a) e b) e,per il concorso di cui al precedente art. 1, comma 1, lettera c), alseguente indirizzo commisanappel@aeronautica.difesa.it Tale istanzadovra' essere integrata mediante l'invio (tramite messaggio di postaelettronica (PE) o posta elettronica certificata (PEC)) ai predettiindirizzi, improrogabilmente entro il decimo giorno successivo alladata degli accertamenti psicofisici, di copia in formato PDF o JPEG,di un valido documento di identita' del candidato (qualora minorenne,di entrambi i genitori o del genitore che esercita l'esclusivapotesta' o, in mancanza, del tutore) rilasciato da un'Amministrazionepubblica e di copia in formato PDF o JPEG di idonea documentazionespecialistica rilasciata da struttura sanitaria pubblica, anchemilitare, o privata accreditata con il Servizio sanitario nazionale,relativa alle cause che hanno determinato il giudizio di inidoneita'.Non saranno prese in considerazione istanze prive della previstadocumentazione o inviate oltre i termini perentori sopra indicati. 7. In caso di accoglimento dell'istanza, il concorrente ricevera'apposita comunicazione mediante avviso inserito nell'area privatadella sezione comunicazioni del portale ovvero, per ragioniorganizzative, con messaggio di posta elettronica, posta elettronicacertificata (se dichiarata dai concorrenti nella domanda dipartecipazione) o telegramma. In caso di mancato accoglimentodell'istanza, invece, il concorrente ricevera' comunicazione, con lemedesime modalita', che il giudizio di inidoneita' riportato altermine degli accertamenti psicofisici deve intendersi confermato. 8. Il giudizio circa l'idoneita' psicofisica dei concorrenti chehanno presentato istanza di ulteriori accertamenti psicofisici -incaso di accoglimento di tale istanza- sara' espresso dallacommissione per gli ulteriori accertamenti psicofisici a seguito divalutazione della documentazione prodotta a corredo dell'istanza,ovvero, solo se lo riterra' necessario, a seguito di ulterioriaccertamenti psicofisici disposti. 9. Il giudizio espresso dalla suddetta commissione e' definitivo.Pertanto, per i concorrenti giudicati idonei la commissioneprovvedera' a definire il profilo sanitario e, ove previsto, adattribuire il relativo punteggio. I concorrenti dichiarati inidoneianche a seguito della valutazione sanitaria o degli ulterioriaccertamenti psicofisici disposti, nonche' quelli che hannorinunciato ai medesimi, saranno esclusi dal concorso.

Art. 11 Prove di efficienza fisica 1. I partecipanti ai concorsi di cui al precedente art. 1, comma1, lettere a), b) e d) saranno sottoposti, a cura delle competenticommissioni, alle prove di efficienza fisica. 2. Le prove di efficienza fisica si svolgeranno a cura dellecompetenti commissioni e potranno prevedere l'espletamento diesercizi obbligatori ovvero facoltativi. Il mancato superamento degliesercizi facoltativi non determinera' l'esclusione dal concorso. 3. I concorrenti regolarmente convocati dovranno presentarsimuniti della seguente documentazione in originale o in copia resaconforme secondo le modalita' stabilite dalla legge: a) certificato di idoneita' ad attivita' sportiva agonisticaper l'atletica leggera (e anche per il nuoto per i soli concorsi dicui al precedente art. 1, comma 1, lettera b) e c)), in corso divalidita', rilasciato da medici appartenenti alla Federazionemedico-sportiva italiana ovvero da specialis