Concorsi

Pubblici

Ministero Dell'istruzione, Dell'universita' E Della Ricerca

IL DIRIGENTE TITOLARE dell'Ufficio scolastico regionale per il Friuli-Venezia Giulia Visto il decreto del Ministro dell'istruzione, dell'universita' edella ricerca del 17 ottobre 2018 che disciplina il percorsoconcorsuale straordinario, per titoli ed esami, per il reclutamentodi personale docente per la scuola dell'infanzia e primaria su postocomune e di sostegno riservato ai soggetti in possesso di requisitiivi prescritti, nonche' la normativa ivi citata nelle premesse, chesi intende integralmente richiamata; Visti gli allegati al succitato decreto A, B e C concernentirispettivamente i programmi concorsuali, le griglie di valutazionedella prova orale e la tabella di ripartizione del punteggio deititoli valutabili; Visto in particolare l'art. 18 del succitato decreto del Ministrodell'istruzione, dell'universita' e della ricerca, con il quale sidispone che, ai sensi di quanto previsto dall'art. 425 e seguenti deldecreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, l'Ufficio scolasticoregionale per il Friuli-Venezia Giulia provvede ad indire taliconcorsi straordinari per la scuola dell'infanzia e primaria conlingua di insegnamento slovena (rectius per la scuola dell'infanzia eprimaria con lingua di insegnamento slovena e con insegnamentobilingue sloveno-italiano del Friuli-Venezia Giulia) per posto comunee di sostegno, anche avvalendosi della collaborazione dell'Ufficiospeciale di cui all'art. 13, comma 1 della legge 23 febbraio 2001, n.38; Visto il decreto del direttore generale per il personalescolastico del 7 novembre 2018 che, ai sensi dell'art. 4, comma1-quater, lettera b), e commi 1-quinquies, 1-sexies, 1-septies,1-octies, 1-novies, 1-decies e 1-undecies del decreto-legge 12 luglio2018, n. 87, convertito con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2018,n. 96, indice un concorso straordinario, per titoli ed esami, per ilreclutamento a tempo indeterminato del personale docente su posticomuni e posti di sostegno della scuola dell'infanzia e della scuolaprimaria, nonche' la normativa ivi citata nelle premesse, che siintende integralmente richiamata; Visto in particolare l'art. 14 del sopraccitato decreto deldirettore generale per il personale scolastico, con il quale sidispone che, ai sensi di quanto previsto dall'art. 425 e seguenti deldecreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, l'Ufficio scolasticoregionale per il Friuli-Venezia Giulia provvede ad indire concorsistraordinari per la scuola dell'infanzia e primaria con lingua diinsegnamento slovena (rectius per la scuola dell'infanzia e primariacon lingua di insegnamento slovena e con insegnamento bilinguesloveno-italiano del Friuli-Venezia Giulia) per posto comune e disostegno, anche avvalendosi della collaborazione dell'ufficiospeciale di cui all'art. 13, comma 1 della legge 23 febbraio 2001, n.38; Visto l'art. 425 e seguenti del decreto legislativo 16 aprile1994, n. 297, contenente norme in merito al reclutamento delpersonale docente delle scuole con lingua di insegnamento slovena; Vista la legge 23 febbraio 2001, n. 38, concernente Norme per latutela della minoranza linguistica slovena della regioneFriuli-Venezia Giulia; Visto il decreto del Ministro dell'istruzione, dell'universita' edella ricerca 18 dicembre 2014, n. 913; Visto il decreto del Ministro dell'istruzione, dell'universita' edella ricerca 8 ottobre 2015, n. 809; Visto il decreto del direttore generale degli ordinamentoscolastici e della valutazione del sistema nazionale di istruzione 7febbraio 2017, n. 53, con il quale l'Ufficio per l'istruzione inlingua slovena presso l'Ufficio scolastico regionale per ilFriuli-Venezia Giulia e' stato investito delle funzioni per ilriconoscimento dei titoli professionali, limitatamente ai titolirilasciati dalla Repubblica di Slovenia e per l'accessoall'insegnamento nelle scuole con lingua di insegnamento slovena e/ocon insegnamento bilingue sloveno-italiano del Friuli-Venezia Giulia; Decreta: Art. 1 Definizioni 1. Ai fini del presente decreto si applicano le seguentidefinizioni: a) Ministro: Ministro dell'istruzione, dell'universita' e dellaricerca; b) Ministero: Ministero dell'istruzione, dell'universita' edella ricerca; c) decreto-legge: decreto-legge 12 luglio 2018, n. 87,convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2018, n. 96; d) testo unico: decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, esuccessive modificazioni; e) USR: Ufficio scolastico regionale per il Friuli-VeneziaGiulia; f) dirigente preposto all'USR: il dirigente titolare dell'USRper il Friuli-Venezia Giulia; g) graduatorie ad esaurimento: graduatorie permanenti di cuiall'art. 401 del testo unico rese ad esaurimento dall'art. 1, comma601, lettera c), della legge 29 dicembre 2006, n. 296; h) decreto ministeriale: decreto ministeriale del 17 ottobre2018 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 250 del 26 ottobre 2018.

Art. 2 Concorso straordinario 1. E' indetto, ai sensi dell'art. 4, comma 1-quater, lettera b),e commi 1-quinquies, 1-sexies, 1-septies, 1-octies, 1-novies,1-decies e 1-undecies del decreto-legge, un concorso straordinario,per titoli ed esami, per il reclutamento a tempo indeterminato delpersonale docente su posti comuni e posti di sostegno della scuoladell'infanzia e della scuola primaria con lingua di insegnamentoslovena e con insegnamento bilingue sloveno-italiano delFriuli-Venezia Giulia, riservato ai soggetti in possesso deirequisiti di cui all'art. 3. Sia il concorso che le relativegraduatorie sono organizzate su base regionale.

Art. 3 Requisiti di ammissione 1. Ai sensi dell'art. 4, comma 1-quinquies, del decreto-legge,sono ammessi a partecipare alle procedure di cui al presente decretoi candidati in possesso dei seguenti titoli: a) titolo di abilitazione all'insegnamento nelle scuole conlingua d'insegnamento slovena conseguito presso i corsi di laurea inscienze della formazione primaria o analogo titolo conseguitoall'estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente,purche' i docenti in possesso dei predetti titoli abbiano svolto, nelcorso degli ultimi otto anni scolastici (2010/2011-2017/2018), pressole istituzioni scolastiche statali con lingua d'insegnamento slovenaovvero con insegnamento bilingue sloveno-italiano del Friuli-VeneziaGiulia almeno due annualita' di servizio specifico rispettivamentesulla scuola dell'infanzia o primaria, anche non continuative, sia suposto comune che di sostegno. Il servizio a tempo determinato e'valutato ai sensi dell'art. 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999,n. 124; b) diploma magistrale con valore di abilitazione e diplomasperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istitutimagistrali con lingua d'insegnamento slovena o analogo titolo diabilitazione conseguito all'estero e riconosciuto in Italia ai sensidella normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l'annoscolastico 2001/2002, purche' i docenti in possesso dei predettititoli abbiano svolto, nel corso degli ultimi otto anni scolastici(2010/2011-2017/2018), presso le istituzioni scolastiche statali conlingua d'insegnamento slovena ovvero con insegnamento bilinguesloveno-italiano del Friuli-Venezia Giulia almeno due annualita' diservizio specifico, rispettivamente sulla scuola dell'infanzia oprimaria, anche non continuative, sia su posto comune che disostegno. Il servizio a tempo determinato e' valutato ai sensidell'art. 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124; c) per le procedure per i posti di sostegno su infanzia eprimaria, oltre al possesso di uno dei titoli di cui alle lettere a)e b), e' richiesto il possesso dello specifico titolo dispecializzazione sul sostegno conseguito ai sensi della normativavigente o di analogo titolo di specializzazione conseguito all'esteroe riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente. 2. Sono ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito iltitolo abilitante o la specializzazione sul sostegno all'estero,abbiano comunque presentato la relativa domanda di riconoscimentoalla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e lavalutazione del sistema nazionale di istruzione ovvero all'Ufficiospeciale per l'istruzione in lingua slovena di cui all'art. 13, comma1 della legge 23 febbraio 2001, n. 38, entro la data termine per lapresentazione delle istanze per la partecipazione alla proceduraconcorsuale. 3. Sono, altresi', ammessi con riserva alla procedura concorsualeper posti di sostegno i docenti che conseguano il relativo titolo dispecializzazione entro il 1 dicembre 2018, nell'ambito di percorsiavviati entro il 31 maggio 2017, ivi compresi quelli disciplinati daldecreto del Ministro 10 marzo 2017, n. 141, come modificato daldecreto 13 aprile 2017, n. 226. 4. I candidati sono ammessi al concorso con riserva diaccertamento del possesso dei requisiti di ammissione. In caso dicarenza degli stessi, l'Ufficio speciale per l'istruzione in linguaslovena di cui all'art. 13, comma 1 della legge 23 febbraio 2001, n.38, dispone l'esclusione dei candidati in qualsiasi momento dellaprocedura concorsuale. 5. Ai candidati viene inoltre richiesta la conoscenza parlata escritta della lingua slovena, commisurata al livello di madrelingua,come prescritto dall'art. 425, comma 2 del decreto legislativo 16aprile 1994, n. 297 e dall'art. 6 del decreto del Ministrodell'istruzione, dell'universita' e della ricerca 8 ottobre 2015, n.809.

Art. 4 Domanda di partecipazione: termine, contenuto e modalita' di presentazione 1. I candidati possono presentare istanza di partecipazione peruna o piu' delle procedure concorsuali per le quali possiedono irequisiti di cui all'art. 3 del presente bando. Il candidato concorreper piu' procedure concorsuali mediante la presentazione di un'unicaistanza con l'indicazione delle procedure concorsuali cui intendepartecipare. 2. La domanda di ammissione al concorso deve essere inviata,esclusivamente sul modello pubblicato sull'apposito spazioinformativo (Nate