Concorsi

Pubblici

Ministero Dello Sviluppo Economico

IL DIRETTORE GENERALE per la lotta alla contraffazione ufficio italiano brevetti e marchi Visto il decreto legislativo 10 febbraio 2005, n. 30 recante:Codice della proprieta' industriale, a norma dell'art. 15 dellalegge 12 dicembre 2002, n. 273, ed, in particolare, gli articoli 201e seguenti; Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico del 13gennaio 2010, n. 33, contenente Regolamento di attuazione del codicedella proprieta' industriale adottato con decreto legislativo 10febbraio 2005, n. 30 ed in particolare l'art. 64; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre2000, n. 445 recante: Testo unico delle disposizioni legislative eregolamentari in materia di documentazione amministrativa; Visto il decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1 recante:Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delleinfrastrutture e la competitivita' convertito nella legge 24 marzo2012, n. 27. Visto il decreto del Presidente della Repubblica del 7 agosto2012, n. 137, recante Regolamento della riforma degli ordinamentiprofessionali; Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 recante:Codice in materia di protezione dei dati personali; Visto il decreto legislativo 10 agosto 2018, n. 101, recante:Disposizioni per l'adeguamento della normativa nazionale alledisposizioni del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo edel Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione dellepersone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali,nonche' alla libera circolazione di tali dati e che abroga ladirettiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati); Ritenuto di dover indire una sessione di esami di abilitazioneall'esercizio della professione di Consulente in proprieta'industriale, in materia di disegni e modelli, marchi ed altri segnidistintivi e indicazioni geografiche (di seguito: marchi) per l'anno2018; Decreta: Art. 1 E' indetta una sessione di esami per l'iscrizione all'albo deiConsulenti in proprieta' industriale abilitati - sezione marchi - aisensi dell'art. 207 del decreto legislativo 10 febbraio 2005, n. 30.

Art. 2 L'esame di abilitazione consiste in: 1. una prova scritta di teoria e pratica relativa ai requisitie criteri di registrabilita' dei marchi, alla classificazione deiprodotti e dei servizi, al deposito e prosecuzione delle domande,all'interpretazione delle norme di legge in materia di marchi; 2. una prova orale sulle seguenti materie: a) nozioni di diritto pubblico e privato e di proceduracivile; b) diritto dei marchi, degli altri segni distintivi e delledenominazioni d'origine o indicazioni di provenienza, dei disegni emodelli nonche' normativa sull'ordinamento professionale e sul codicedeontologico; c) diritto dell'Unione europea ed internazionale in materiadi proprieta' industriale; d) elementi di diritto comparato in materia di proprieta'industriale; e) almeno una lingua scelta a cura del candidato fral'inglese e il francese.

Art. 3 La prova scritta si terra' il 12 giugno 2019 a Roma, presso lasede che sara' comunicata dal Consiglio dell'ordine dei Consulenti inproprieta' industriale a ciascun candidato, con un preavviso dialmeno quindici giorni.

Art. 4 Le domande di ammissione all'esame di cui all'art. 1 del presentedecreto, redatte in carta semplice, dovranno essere presentate alConsiglio dell'ordine dei consulenti in proprieta' industriale, viaNapo Torriani n. 29, 20124 Milano, entro il termine di trenta giornidalla data di pubblicazione del presente bando nella GazzettaUfficiale della Repubblica italiana. Si considerano prodotte in tempo utile le domande spedite a mezzoraccomandata con avviso di ricevimento entro il termine di cui alprecedente comma: a tal fine fanno fede il timbro e la datadell'ufficio postale accettante. Le domande possono essere spedite anche tramite posta elettronicacertificata (PEC) del candidato all'indirizzo PEC del Consigliodell'ordine dei consulenti in proprieta' industriale:ordine-brevetti@pec.it La firma in calce alla domanda non necessita di autenticazione;non verranno, tuttavia, prese in considerazione le domande prive disottoscrizione.

Art. 5 1) I candidati portatori di handicap devono indicare nelladomanda l'ausilio necessario in relazione alla propria particolaresituazione, nonche' l'eventuale esigenza di tempi aggiuntivi perl'espletamento delle prove d'esame. 2) Per i predetti candidati la commissione provvede ai sensidell'art. 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Art. 6 Le domande, a pena di inammissibilita', devono essere corredatedalla documentazione comprovante che il candidato possieda irequisiti previsti dall'art. 207 del decreto legislativo n. 30/2005,e ad esse dovranno essere uniti, pertanto, i seguenti documenti incarta semplice: 1) diploma di laurea o titolo universitario equipollente inqualsiasi Paese estero, ovvero titolo rilasciato da un Paese membrodell'Unione europea includente l'attestazione che il candidato abbiaseguito con successo un ciclo di studi post-secondari di durataminima di tre anni o di durata equivalente a tempo parziale, in unauniversita' o in istituto d'istruzione superiore o in un altroistituto dello stesso livello di formazione, a condizione, in taleultimo caso, che il ciclo di studi abbia indirizzotecnico-professionale attinente all'attivita' di consulente inproprieta' industriale in materia di marchi; 2) Il certificato rilasciato dal Consiglio dell'ordine deiconsulenti in proprieta' industriale sul positivo completamento deltirocinio ai sensi dell'art. 4, comma 7, del regolamento deitirocinanti come pubblicato sul sito dell'ordine dei consulenti inpoprieta' industriale(http://www.ordine-brevetti.it/page/regolamento-tirocinanti). Ovetale certificato non fosse disponibile in quanto il tirocinio sara'completato nel periodo tra la data di invio della domanda e la datadi svolgimento della prova scritta, ovvero il 12 giugno 2019, ilcertificato e' sostituito da una dichiarazione relativa alla data incui avverra' il completamento del periodo di tirocinio. In tal caso,il Consiglio dell'ordine dei consulenti in proprieta' industriale,dopo le verifiche del caso, potra' disporre l'ammissione all'esamecon riserva. 3) attestazione di bonifico di