Concorsi

Pubblici

Universita' Di Brescia

IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994,n. 487 Regolamento recante norme sull'accesso agli impieghi nellepubbliche amministrazioni e le modalita' di svolgimento dei concorsi,dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubbliciimpieghi e successive modificazioni ed integrazioni; Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 7febbraio 1994, n. 174 recante norme sull'accesso dei cittadini degliStati membri dell'Unione europea ai posti di lavoro presso leamministrazioni pubbliche; Vista la legge 15 maggio 1997, n. 127 Misure urgenti per losnellimento dell'attivita' amministrativa e dei procedimenti didecisione e di controllo; Vista la legge 12 marzo 1999, n. 68 Norme per il diritto allavoro dei disabili; Visti i vigenti Contratti collettivi nazionali di lavoro delcomparto Universita' e il Contratto collettivo nazionale di lavorodel comparto Istruzione e ricerca del 19 aprile 2018; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre2000, n. 445, recante il testo unico delle disposizioni legislative eregolamentari in materia di documentazione amministrativa; Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, Normegenerali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delleamministrazioni pubbliche e successive modifiche; Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 Codice inmateria di protezione dei dati personali; Visto il decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198, recante ilcodice delle pari opportunita' tra uomo e donna a norma della legge28 novembre 2005, n. 246, art. 6; Visto il decreto legislativo. 15 marzo 2010, n. 66, in materia diCodice dell'ordinamento militare ed in particolare gli articoli 678comma 9 e 1014 commi 3 e 4; Vista la legge 12 novembre 2011, n. 183, ed in particolare l'art.15 in materia di decertificazione e semplificazione nei rapporti frapubblica amministrazione e privati; Visto il Codice etico approvato dal Senato accademico nellaseduta del 17 maggio 2011 ed in particolare l'art. 8; Visto il Regolamento in materia di accesso dall'esterno ai ruolidel personale tecnico-amministrativo a tempo determinato eindeterminato emanato con D.R. n. 566 del 18 novembre 2014; Verificato che sono state esperite con esito negativo leprocedure di mobilita' di cui all'art. 57 del C.C.N.L. compartoUniversita' 16 ottobre 2008; Considerato che sono in corso le procedure di mobilita' di cuiall'art. 34-bis del decreto legislativo n. 165/2001; Visto il Regolamento europeo sulla privacy n. 679/2016 del 25maggio 2016; Visto il Regolamento di Ateneo su contribuzione perpartecipazione a concorsi pubblici per reclutamento personale e perdottorati di ricerca emanato con decreto rettorale n. 685 del 1dicembre 2017; Dispone: Art. 1 Numero posti e competenze professionali L'Universita' degli studi di Brescia indice una proceduraselettiva di personale, per titoli ed esami, per la stipula di uncontratto di lavoro a tempo indeterminato nella categoria D,posizione economica D1, area tecnica, tecnico-scientifica edelaborazione dati, per le funzioni e l'organizzazione del Servizio diprevenzione e protezione di cui all'art. 31 del decreto legislativo 9aprile 2008, n. 81. Il posto messo a bando e' prioritariamente riservato allecategorie di volontari delle Forze armate in ferma breve o in fermaprefissata di cui agli articoli 1014 e 678 del decreto legislativo 15marzo 2010, n. 66. Nel caso in cui il posto riservato non vengacoperto da avente titolo, si procedera' all'assunzione, ai sensi enei limiti della normativa vigente, secondo l'ordine dellagraduatoria generale di merito. I candidati che intendano avvalersidei benefici previsti dal decreto legislativo n. 66/2010 devono farneesplicita menzione nella domanda di partecipazione.

Art. 2 Requisiti generali di ammissione I candidati dovranno essere in possesso, alla data di scadenzadel termine utile per la presentazione delle domande di ammissionealla selezione, dei seguenti requisiti: 1) possesso della cittadinanza italiana o di uno degli Statimembri dell'Unione europea; 2) eta' non inferiore agli anni 18; 3) godimento dei diritti politici. I candidati cittadinidell'Unione europea devono godere dei diritti civili e politici anchenegli Stati di appartenenza o provenienza; 4) aver ottemperato alle leggi sul reclutamento militare; 5) possesso dei seguenti titoli di studio: diploma di laurea delle classi L7, L8, L9, L17, L23 edequiparati e equipollenti o diploma di laurea vecchio ordinamento iningegneria o architettura; 6) possesso dei seguenti attestati: attestato di frequenza, con verifica dell'apprendimento, aspecifici corsi di formazione in materia di prevenzione e protezionedei rischi, anche di natura ergonomica e da stress lavoro-correlatodi cui all'art. 28, comma 1 del decreto legislativo n. 81/2008, diorganizzazione e gestione delle attivita' tecnico-amministrative e ditecniche di comunicazione in azienda e di relazioni sindacali. Icorsi di cui ai periodi precedenti devono rispettare in ogni casoquanto previsto dall'accordo sancito il 26 gennaio 2006 in sede diConferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e leProvince autonome di Trento e di Bolzano, pubblicato nella GazzettaUfficiale n. 37 del 14 febbraio 2006, e successive modificazioni; attestato di frequenza, con verifica dell'apprendimento, aspecifici corsi di formazione adeguati alla natura dei rischipresenti sul luogo di lavoro e relativi alle attivita' lavorative(solo per coloro i quali non siano in possesso di laurea in una delleseguenti classi: L7, L8, L9, L17, L23, e della laurea magistrale LM26di cui al decreto del Ministro dell'universita' e della ricerca indata 16 marzo 2007, pubblicato nel S.O. alla Gazzetta Ufficiale n.155 del 6 luglio 2007, o nelle classi 8, 9, 10, 4, di cui al decretodel Ministro dell'universita' e della ricerca scientifica etecnologica in data 4 agosto 2000, pubblicato nel S.O. alla GazzettaUfficiale n. 245 del 19 ottobre 2000, ovvero nella classe 4 di cui aldecreto del Ministro dell'universita' e della ricerca scientifica etecnologica in data 2 aprile 2001, pubblicato nel S.O. alla GazzettaUfficiale n. 128 del 5 giugno 2001, ovvero di altre lauree e laureemagistrali riconosciute corrispondenti ai sensi della normativavigente con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'universita' edella ricerca, su parere conforme del Consiglio universitarionazionale ai sensi della normativa vigente). Ai sensi dell'art. 38 del decreto legislativo n. 165/2001, cosi'come integrato dall'art. 7, comma 1, della legge n. 97/2013, sonoammessi al concorso anche i familiari di cittadini degli Stati membridell'Unione europea che non hanno la cittadinanza di uno Stato membroma che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto disoggiorno permanente, nonche' i cittadini di Paesi terzi che sianotitolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungoperiodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dellostatus di protezione sussidiaria. In riferimento a tale ultimatipologia, compatibilmente con le vigenti disposizioni legislative inmateria, gli stessi dovranno inoltre possedere i seguenti ulteriorirequisiti: godere dei diritti civili e politici anche negli Stati diappartenenza o provenienza; essere in possesso, fatta eccezione della titolarita' dellacittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per icittadini della Repubblica; avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

Art. 3 Domanda e termini di presentazione Nella domanda di ammissione, da redigersi per via telematica, icandidati dovranno dichiarare, ai sensi e per gli effetti degliarticoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica n.445/2000, a pena di esclusione, nella consapevolezza delleresponsabilita' penali cui puo' andare incontro in caso didichiarazioni mendaci: A. cognome e nome e codice fiscale; B. data e luogo di nascita; C. il proprio domicilio o recapito al quale si desidera chevengano trasmesse le eventuali comunicazioni; D. il possesso del titolo di studio previsto con l'indicazionedell'anno in cui e' stato conseguito. I candidati che hannoconseguito il titolo di studio all'estero dovranno allegare il titolodi studio tradotto e autenticato dalla competente rappresentanzadiplomatica o consolare italiana, indicando l'avvenuta equipollenzadel proprio titolo di studio con quello italiano; E. il possesso della cittadinanza italiana o di uno degli Statimembri dell'Unione europea (sono equiparati ai cittadini dello Statoitaliano gli italiani non appartenenti alla Repubblica); F. il comune dove e' iscritto nelle liste elettorali per ilpossesso dei requisiti del godimento dei diritti politici, ovvero imotivi della non iscrizione e della cancellazione dalle listemedesime; G. le eventuali condanne penali riportate che secondo lanormativa vigente possano impedire l'instaurarsi del rapporto diimpiego; H. la propria posizione nei riguardi degli obblighi militari; I. gli eventuali servizi prestati presso pubblicheamministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti diimpiego; J. di non essere stato destituito o dispensato dall'impiegopresso una pubblica amministrazione per persistente insufficienterendimento ovvero di non essere stato dichiarato decaduto da altroimpiego statale ai sensi dell'art. 127, lettera d) del testo unico 10gennaio 1957, n. 3 per aver conseguito l'impiego mediante laproduzione di documenti falsi o viziati da invalidita' insanabile; K. di non avere un grado di parentela o affinita' fino al IVgrado compreso con il Rettore, il direttore generale o un componentedel Consiglio di amministrazione dell'Ateneo, in ottemperanza aiprincipi del codice etico dell'Universita' degli studi di Bresciaapprovato dal Senato accademico nella seduta del 17 maggio 2011; L. l'eventuale appartenenza alle categorie di volontari delleForze armate in ferma breve o ferma prefissata ai sensi degliarticoli 1014 e 678 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66 ed ititoli di preferenza a parita' di merito; M. gli eventuali titoli valutabili. Il candidato dovra' altresi' allegare un breve curriculumformativo e professionale, sottoscritto, in formato europeo. La partecipazione al concorso comporta, a pena di esclusione, ilversamento di una tassa di