Concorsi

Pubblici

Ministero Della Difesa

IL DIRETTORE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE di concerto con IL COMANDANTE GENERALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241, concernente Nuove norme inmateria di procedimento amministrativo e di diritto di accesso aidocumenti amministrativi e successive modifiche e integrazioni; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994,n. 487, concernente Norme sull'accesso agli impieghi nelle PubblicheAmministrazioni e le modalita' di svolgimento dei concorsi, deiconcorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubbliciimpieghi e successive modifiche; Vista la legge 15 maggio 1997, n. 127, concernente Misureurgenti per lo snellimento dell'attivita' amministrativa e deiprocedimenti di decisione e di controllo e successive modifiche; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre2000, n. 445, concernente Testo unico delle disposizioni legislativee regolamentari in materia di documentazione amministrativa esuccessive modifiche; Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recanteNorme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delleAmministrazioni Pubbliche e successive modifiche; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 14 novembre2002, n. 313, concernente Testo unico delle disposizioni legislativee regolamentari in materia di casellario giudiziale, di anagrafedelle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativicarichi pendenti; Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recanteCodice in materia di protezione dei dati personali e successivemodifiche e integrazioni; Visto il regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e delConsiglio del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle personefisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonche' allalibera circolazione di tali dati; Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, concernente ilcodice dell'amministrazione digitale e successive modifiche eintegrazioni; Visto il decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198, recanteCodice per le pari opportunita' tra uomo e donna, a norma dell'art.6 della legge 28 novembre 2005, n. 246; Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, concernenteCodice dell'ordinamento militare e successive modifiche eintegrazioni e, in particolare, il libro IV, contenente le norme peril reclutamento del personale militare; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010,n. 90, recante Testo Unico delle disposizioni regolamentari inmateria di Ordinamento militare e successive modifiche eintegrazioni e, in particolare, il libro IV, contenente le norme peril reclutamento del personale militare; Vista la legge 12 luglio 2010, n. 109, recante Disposizioni perl'ammissione dei soggetti fabici nelle Forze armate e di Polizia; Visto il decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, recanteDisposizioni urgenti in materia di semplificazione e sviluppoconvertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35; Visto il decreto del Ministro della difesa 4 giugno 2014,contenente la direttiva tecnica per l'applicazione dell'elenco delleimperfezioni e delle infermita' che sono causa di non idoneita' alservizio militare e la direttiva tecnica per delineare il profilosanitario dei soggetti giudicati idonei al servizio militare; Vista la legge 12 gennaio 2015, n. 2, concernente Modificaall'art. 635 del Codice dell'ordinamento militare, di cui al decretolegislativo 15 marzo 2010, n. 66, e altre disposizioni in materia diparametri fisici per l'ammissione ai concorsi per il reclutamentonelle Forze armate, nelle Forze di Polizia e nel Corpo nazionale deiVigili del Fuoco; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 17 dicembre2015, n. 207, concernente regolamento in materia di parametri fisiciper l'ammissione ai concorsi per il reclutamento nelle Forze armate,nelle Forze di Polizia a ordinamento militare e civile e nel Corponazionale dei Vigili del Fuoco, a norma della legge 12 gennaio 2015,n. 2; Vista la direttiva tecnica dello Stato Maggiore della difesa -Ispettorato generale della sanita' militare, recante Modalita'tecniche per l'accertamento e la verifica dei parametri fisici,emanata ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 17dicembre 2015, n. 207 - edizione 2016; Visto il decreto interministeriale 16 maggio 2018 del Ministrodella difesa di concerto con il Ministro della salute, recantedirettiva tecnica in materia di protocolli sanitari per lasomministrazione di profilassi vaccinali al personale militare; Visto il decreto del Ministro della difesa 23 aprile 2015,concernente le modalita' di svolgimento dei concorsi per ilreclutamento dei volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP 4)dell'Esercito, della Marina militare, compreso il Corpo dellecapitanerie di porto, e dell'Aeronautica militare; Visto il foglio n. M_D SSMD REG2018 0090528 del 12 giugno 2018,con il quale lo Stato Maggiore della difesa ha comunicato le entita'massime dei reclutamenti del personale militare autorizzate per il2019; Visto il foglio n. M_INF.CGCCP REGISTRO UFFICIALE. U. 0102068 del1 agosto 2018, con il quale il comando generale del Corpo dellecapitanerie di porto ha trasmesso il prospetto riepilogativo deireclutamenti del personale del Corpo delle capitanerie di portopianificati per il 2019; Visto il foglio n. M_D E0012000 REG2018 0210089 del 24 ottobre2018, dello Stato Maggiore dell'Esercito, contenenti gli elementi diprogrammazione per il reclutamento dei VFP 4 dell'Esercito per il2019; Visto il foglio n. M_D MSTAT RG18 0097091 del 10 dicembre 2018,dello Stato Maggiore della Marina, contenenti gli elementi diprogrammazione per il reclutamento dei VFP 4 della Marina militareper il 2019; Visto il foglio n. M_D ARM001 REG2018 0107992 del 17 ottobre 2018dello Stato Maggiore dell'Aeronautica, contenenti gli elementi diprogrammazione per il reclutamento dei VFP 4 dell'Aeronauticamilitare per il 2019; Vista la direttiva della Presidenza del Consiglio dei ministri -Dipartimento della funzione pubblica del 24 aprile 2018, recanteLinee guida di indirizzo amministrativo sullo svolgimento delleprove concorsuali e sulla valutazione dei titoli, ispirate allemigliori pratiche a livello nazionale e internazionale in materia direclutamento del personale, nel rispetto della normativa, ancheregolamentare, vigente in materia; Vista la circolare 6003 in data 10 settembre 2018 dello StatoMaggiore dell'Esercito recante Specializzazioni, incarichiprincipali e posizioni organiche dei graduati e dei militari ditruppa (ex circolare O/GRD/TR), Visto il decreto del Presidente della Repubblica 8 gennaio 2018,concernente la nomina dell'ammiraglio ispettore capo (CP) GiovanniPettorino a comandante generale del Corpo delle capitanerie di porto; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio 2018 -registrato alla Corte dei conti il 17 agosto 2018, Reg.ne Succ. n.1832 - concernente la sua nomina a direttore generale per ilpersonale militare; Visto il decreto del Ministro della difesa 16 gennaio 2013 -registrato alla Corte dei conti il 1 marzo 2013, registro n. 1,foglio n. 390 - concernente, tra l'altro, struttura ordinativa ecompetenze della direzione generale per il personale militare (DGPM), Decreta: Art. 1 Posti a concorso e destinatari 1. E' indetto, per il 2019, un concorso, per titoli ed esami, peril reclutamento di 1.756 VFP 4 nell'Esercito, nella Marina militare enell'Aeronautica militare, riservato ai volontari in ferma prefissatadi un anno (VFP 1) in servizio, anche in rafferma annuale, o incongedo per fine ferma, appartenenti ai sottoindicati blocchi diincorporazione e in possesso dei requisiti di cui al successivo art.2. 2. I posti a concorso sono cosi' suddivisi: a) millesessantacinque posti nell'Esercito di cui: - novecentosettanta per incarico/specializzazione che sara'assegnato/a dalla Forza armata; - venti per elettricista infrastrutturale; - venti per idraulico infrastrutturale; - dieci per muratore; - cinque per meccanico di mezzi e piattaforme; - dieci per fabbro; - dieci per falegname; - tre per la posizione organica di maniscalco; - quattro per la qualifica di sistemista sicurezzainformatica di 1 livello; - tredici per la qualifica di operatore basico peroperazioni speciali. Il reclutamento avverra' in una unica immissione, con previstaincorporazione - presumibilmente - nel mese di aprile 2020. La domanda di partecipazione puo' essere presentata dai VFP 1incorporati con il 1, 2 e 3 blocco del bando 2018, nonche', daiVFP 1 in servizio (anche se precedentemente congedati per fine fermaprefissata di un anno), in rafferma o in congedo per fine ferma,incorporati con qualunque bando/blocco relativo ad anni precedenti al2018, dal 18 marzo 2019 al 16 aprile 2019, estremi compresi; b) duecentosessantasei posti nella Marina militare, di cui 207per il Corpo equipaggi militari marittimi (CEMM) e 59 per il Corpodelle capitanerie di porto (CP), in un'unica immissione, con previstaincorporazione - presumibilmente - nel mese di gennaio 2020. La domanda di partecipazione puo' essere presentata dai VFP 1incorporati con l'unico blocco 2018, 1, 2, 3 e 4 incorporamento,nonche' dai VFP 1 in servizio (anche se precedentemente congedati perfine ferma prefissata di un anno), in rafferma o in congedo per fineferma, incorporati con qualunque blocco/incorporamento relativo adanni precedenti al 2018, dal 18 marzo 2019 al 16 aprile 2019, estremicompresi; c) quattrocentoventicinque posti nell'Aeronautica militare inun'unica immissione. La domanda di partecipazione puo' essere presentata dai VFP 1incorporati con l'unico blocco 2018, 1 e 2 incorporamento, nonche'dai VFP 1 in servizio (anche se precedentemente congedati per fineferma prefissata di un anno), in rafferma o in congedo per fineferma, incorporati con qualunque blocco/incorporamento relativo adanni precedenti al 2018, dal 18 marzo 2019 al 16 aprile 2019, estremicompresi. Non e' consentita, pena l'esclusione dal concorso, lapartecipazione al concorso stesso per piu' Forze armate e/o per piu'Corpi previste dal presente bando, salvo quanto di seguitospecificato. I candidati per l'Esercito che chiederanno di partecipare per iposti previsti per elettricista infrastrutturale, idraulicoinfrastrutturale, muratore, meccanico di mezzi e piattaforme,fabbro, falegname, posizione organica di maniscalco, qualificadi sistemista sicurezza informatica di 1 livello e qualifica dioperatore basico per operazioni speciali, potranno, altresi',chiedere di partecipare per i posti previsti perincarico/specializzazione che sara' assegnato/a dalla Forza armata. I candidati per la Marina militare che prestano servizio qualiVFP 1 in uno dei settori d'impiego delle Forze speciali e Componentispecialistiche di tale Forza armata, qualora partecipino al concorsodi cui al presente bando, non potranno partecipare al distintoconcorso straordinario per il reclutamento di VFP 4 delle Forzespeciali e Componenti specialistiche, che sara' indetto nel 2019. I candidati per l'Aeronautica militare che prestano servizioquali VFP 1 nel settore d'impiego incursori di tale Forza armata,qualora partecipino al concorso di cui al presente bando, nonpotranno partecipare al distinto concorso straordinario per ilreclutamento di VFP 4 Aeronautica militare delle Forze speciali, chesara' indetto nel 2019. 3. Fermo restando quanto previsto ai precedenti commi a), b) e c)del paragrafo 2), i candidati che, provengono da una Forza armatadiversa, possono comunque presentare domanda per l'Esercito, laMarina militare o per l'Aeronautica militare. 4. Il 10% dei posti disponibili di ogni immissione per ciascunaForza armata e' riservato alle seguenti categorie previste dall'art.702 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66: diplomati presso leScuole Militari; assistiti dell'Opera Nazionale di assistenza per gliorfani dei militari di carriera dell'Esercito; assistitidell'Istituto Andrea Doria, per l'assistenza dei familiari e degliorfani del personale della Marina militare; assistiti dell'Operanazionale figli degli aviatori; assistiti dell'Opera Nazionale diassistenza per gli orfani dei militari dell'Arma dei carabinieri;figli di militari deceduti in servizio. In caso di mancanza, ancheparziale, di candidati idonei appartenenti alle suindicate categoriedi riservatari, i relativi posti saranno devoluti agli altricandidati idonei della stessa immissione, secondo l'ordine dellarelativa graduatoria di merito. 5. Per VFP 1 in servizio si intendono i volontari in fermaprefissata di un anno (anche in rafferma annuale), ancorche'precedentemente congedati da altra ferma prefissata di un anno, inservizio presso Comandi e/o Enti dell'Esercito, della Marina militaree dell'Aeronautica militare alla data di scadenza del termine dipresentazione della domanda di partecipazione al concorso. Ai finidel presente bando non e' considerato militare in servizio ilcandidato che, alla medesima data, presti servizio nelle Forze dicompletamento. 6. Per VFP 1 in congedo si intendono i volontari in fermaprefissata di un anno (anche in rafferma annuale) che sono statiposti in congedo e che in tale posizione si trovano alla data discadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazioneal concorso. L'eventualita' che il candidato, alla predetta data, sitrovi nella posizione di richiamo nelle Forze di completamento nonrileva ai fini della modifica della suddetta posizione di congedo. 7. Nei casi accertati di candidati che, nell'adempimento diattivita' operative svolte sul territorio nazionale o all'estero,hanno riportato ferite o lesioni determinanti assenza dal servizioper un periodo superiore a novanta giorni alla data di scadenza deltermine di presentazione della domanda di partecipazione al concorso,l'Amministrazione della difesa valutera' l'eventualita' diassicurarne la partecipazione alla procedura concorsuale nei modi enei tempi da essa stabiliti. 8. Resta impregiudicata per l'Amministrazione della difesa lafacolta', esercitabile in qualunque momento, di revocare il presentebando di concorso, variare il numero dei posti, modificare,annullare, sospendere o rinviare lo svolgimento delle attivita'previste dal presente bando, in ragione di esigenze attualmente nonvalutabili ne' prevedibili, ovvero in applicazione di leggi dibilancio dello Stato o finanziarie o di disposizioni di contenimentodella spesa pubblica. In tal caso, se necessario, l'Amministrazione della difesa nedara' immediata comunicazione nel sito internet del Ministero delladifesa (www.difesa.it , area siti di interesse e approfondimenti,link concorsi e scuole militari e successivo link reclutamentovolontari e truppa), che avra' valore di notifica a tutti gli effettiper gli interessati. In ogni caso la stessa Amministrazioneprovvedera' a formalizzare la citata comunicazione mediante avvisopubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4 Serie speciale. 9. Nel caso in cui l'Amministrazione eserciti la potesta' diauto-organizzazione prevista dal comma precedente, non sara' dovutoalcun rimborso pecuniario ai candidati circa eventuali spese daglistessi sostenute per la partecipazione alle selezioni concorsuali.

Art. 2 Requisiti di partecipazione 1. Possono partecipare al concorso coloro che sono in possessodei seguenti requisiti: a) cittadinanza italiana; b) godimento dei diritti civili e politici; c) aver compiuto il 18 anno di eta' e non aver superato ilgiorno del compimento del 30 anno di eta'; d) possesso del diploma di istruzione secondaria di primo grado(ex scuola media inferiore); e) non essere stati condannati per delitti non colposi, anchecon sentenza di applicazione della pena su richiesta, a penacondizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero nonessere in atto imputati in procedimenti penali per delitti noncolposi; f) non essere stati destituiti, dispensati o dichiaratidecaduti dall'impiego in una Pubblica Amministrazione, licenziati dallavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni a seguito diprocedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d'autorita' od'ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o diPolizia, a esclusione dei proscioglimenti a domanda e per inidoneita'psico-fisica; g) non essere stati sottoposti a misure di prevenzione; h) aver tenuto condotta incensurabile; i) non aver tenuto comportamenti nei confronti delleistituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento discrupolosa fedelta' alla Costituzione repubblicana e alle ragioni disicurezza dello Stato; j) idoneita' psico-fisica e attitudinale per l'impiego nelleForze armate in qualita' di volontario in servizio permanente,conformemente alla normativa vigente alla data di pubblicazione delpresente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana; k) esito negativo agli accertamenti diagnostici per l'abuso dialcool e per l'uso, anche saltuario od occasionale, di sostanzestupefacenti nonche' per l'utilizzo di sostanze psicotrope a scoponon terapeutico. 2. I candidati per l'Esercito che intendono accedere ai postiprevisti per elettricista infrastrutturale, idraulicoinfrastrutturale, muratore, meccanico di mezzi e piattaforme,fabbro, falegname, posizione organica di maniscalco, qualificadi sistemista sicurezza informatica di 1 livello e qualifica dioperatore basico per operazioni speciali devono possedere, oltre airequisiti di partecipazione di cui al precedente comma 1, anche ititoli indicati in appendice all'allegato A al presente bando. 3. Tutti i requisiti sopra indicati devono essere posseduti alladata di scadenza del termine di presentazione delle domande emantenuti, fatta eccezione per quello dell'eta', fino alla data dieffettiva ammissione alla ferma prefissata quadriennale. 4. I candidati che risulteranno, a seguito di accertamenti anchesuccessivi, in difetto di uno o piu' dei requisiti previsti dalpresente articolo e/o che non appartengono alle categorie didestinatari di cui al precedente art. 1, saranno esclusi dal concorsoovvero, se dichiarati vincitori, decadranno dalla nomina conprovvedimento adottato dalla DGPM. Pertanto, coloro che non avrannoricevuto comunicazione di esclusione dovranno ritenersi ammessi conriserva alle successive fasi del concorso.

Art. 3 Portale dei concorsi on-line del Ministero della difesa 1. Le procedure relative al concorso di cui al precedente art. 1,comma 2, lettere a), b) e c) vengono gestite tramite il portale deiconcorsi on-line del Ministero della difesa (da ora in poi indicatocome portale), raggiungibile attraverso il sito internetwww.difesa.it , area siti di interesse e approfondimenti, paginaConcorsi e Scuole Militari, link concorsi on-line ovverocollegandosi direttamente al sito https://concorsi.difesa.it. 2. Attraverso detto portale i candidati potranno presentare ladomanda di partecipazione e ricevere, con le modalita' indicate nelsuccessivo art. 5, le comunicazioni che perverranno dalla DGPM. 3. Per poter usufruire dei servizi offerti dal portale, icandidati dovranno essere in possesso di credenziali rilasciate da ungestore di identita' digitale nell'ambito del Sistema Pubblico diIdentita' Digitale (SPID) ovvero di apposite chiavi di accesso chesaranno fornite al termine di una procedura guidata di accreditamentonecessaria per attivare il proprio univoco profilo nel portalemedesimo. 4. La procedura guidata di registrazione, descritta alla voceistruzioni del portale, viene attivata con una delle seguentimodalita': a) senza smart card fornendo un indirizzo di posta elettronica,una utenza di telefonia mobile (intestata ovvero utilizzata dalcandidato) e gli estremi di un documento di riconoscimento in corsodi validita' rilasciato da un'Amministrazione dello Stato; b) con smart card: mediante carta d'identita' elettronica(CIE), carta nazionale dei servizi (CNS), tessera di riconoscimentoelettronica rilasciata da un'Amministrazione dello Stato (decreto delPresidente della Repubblica 28 luglio 1967, n. 851) ai sensidell'art. 66, comma 8 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82,ovvero firma digitale. Prima di iniziare la procedura guidata di registrazione, nonche'prima di effettuare tutte le operazioni consentite tramite il portale(compresa la presentazione della domanda di partecipazione alconcorso), i candidati dovranno leggere attentamente le informazioniinerenti le modalita' di utilizzo del portale stesso. 5. Conclusa la fase di accreditamento, i candidati saranno inpossesso delle credenziali (userid e password) per poter accedere alproprio profilo nel portale. In caso di smarrimento di dettecredenziali di accesso, e' attivabile la procedura di recupero dellestesse dalla pagina iniziale del portale.

Art. 4 Compilazione e inoltro della domanda di partecipazione 1. Previo accesso al proprio profilo nel portale, i candidaticompilano e inoltrano la domanda di partecipazione al concorso,secondo le modalita' descritte ai commi successivi, entro il termineperentorio di scadenza di presentazione indicato dall'art. 1, comma2, lettere a), b) e c). 2. Per poter partecipare al concorso, i candidati dovrannoaccedere al proprio profilo nel portale, scegliere il concorso alquale intendono partecipare e compilare on-line la domanda. Ilsistema informatico salva automaticamente nel proprio profilo on-lineuna bozza della candidatura all'atto del passaggio ad una successivapagina della domanda, ferma la necessita' di completarla e/oinoltrarla entro il termine di presentazione di cui al precedentecomma 1. 3. Nella domanda di partecipazione i candidati dovranno indicarei loro dati anagrafici, compresi quelli relativi alla residenza e alrecapito presso il quale intendono ricevere eventuali comunicazionirelative al concorso, nonche' tutte le informazioni attestanti ilpossesso dei requisiti di partecipazione al concorso stesso. Inparticolare, essi dovranno dichiarare nella domanda, sotto forma diautocertificazione, quanto segue: a) il cognome, il nome e il sesso; b) la data e il luogo di nascita; c) il codice fiscale; d) la residenza; e) il possesso della cittadinanza italiana; f) il godimento dei diritti civili e politici; g) di non aver riportato condanne per delitti non colposi,anche con sentenza di applicazione della pena su richiesta, a penacondizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, e di nonessere in atto imputati in procedimenti penali per delitti noncolposi; h) di non essere stati destituiti, dispensati o dichiaratidecaduti dall'impiego in una Pubblica Amministrazione, licenziati dallavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni a seguito diprocedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d'autorita' od'ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o diPolizia, a esclusione dei proscioglimenti a domanda e per inidoneita'psico-fisica; i) di non essere stati sottoposti a misure di prevenzione; j) di aver tenuto condotta incensurabile; k) di non aver tenuto comportamenti nei confronti delleistituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento discrupolosa fedelta' alla Costituzione repubblicana e alle ragioni disicurezza dello Stato; l) il possesso del diploma di istruzione secondaria di primogrado (ex scuola media inferiore); m) l'eventuale diritto alla riserva dei posti di cui all'art.1, comma 4; n) l'eventuale possesso di titoli di preferenza di cui all'art.5 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 esuccessive modifiche e integrazioni. Inoltre, dovranno indicare nella domanda: o) la Forza armata per la quale intendono concorrere,precisando ulteriormente: 1) ove si tratti della immissione nell'Esercito, se per iposti previsti per elettricista infrastrutturale, idraulicoinfrastrutturale, muratore, meccanico di mezzi e piattaforme,fabbro, falegname, posizione organica di maniscalco, qualificadi sistemista sicurezza informatica di 1 livello, qualifica dioperatore basico per operazioni speciali o perincarico/specializzazione che sara' assegnato/a dalla Forza armata; 2) ove si tratti della Marina militare, se per il CEMM o leCP; p) l'indirizzo di posta elettronica e l'eventuale indirizzo diposta elettronica certificata; q) il numero di utenza di telefonia mobile e di telefoniafissa; r) per i candidati in servizio, la data di decorrenza giuridicaquale VFP 1 e il relativo blocco, nonche' la Forza armata -precisando ulteriormente, ove si tratti della Marina militare, se delCEMM o delle CP -, l'Ente o Reparto di appartenenza e il relativoindirizzo di posta elettronica istituzionale (non PEC); s) per i candidati in congedo, le date di decorrenza giuridicaquale VFP 1 e di congedo, il relativo blocco, la Forza armata -precisando ulteriormente, ove si tratti della Marina militare, se delCEMM o delle CP - l'ultimo l'Ente o Reparto di appartenenza e ilcentro documentale o capitaneria di porto di ascrizione nella forzain congedo; t) il numero di matricola, per i soli appartenenti alla Marinamilitare in servizio o in congedo; u) di aver preso conoscenza dei titoli valutabili nell'ambitodella procedura concorsuale, con particolare riferimento alla duratadel servizio prestato, e segnatamente dell'attribuzione di unpunteggio incrementale qualora si concorra per la stessa Forza armataove si presta ovvero si e' prestato servizio quale VFP 1; v) di aver preso conoscenza del bando di concorso e diacconsentire senza riserve a tutto cio' che in esso e' stabilito. 4. Terminata la compilazione della domanda, i candidati procedonoall'inoltro al sistema informatico centrale di acquisizione delledomande on-line senza uscire dal proprio profilo, per poi ricevereuna comunicazione a video e, successivamente, un messaggio di postaelettronica dell'avvenuta acquisizione. Con l'inoltro dellacandidatura il sistema generera' una ricevuta della stessa cheriporta tutti i dati inseriti in sede di compilazione. Tale ricevuta,che verra' automaticamente salvata ed eventualmente aggiornata aseguito di integrazioni e/o modifica da parte dell'utente, nell'areapersonale del profilo utente nella sezione miei concorsi, sara'sempre disponibile per le esigenze del candidato e dovra' essereesibita e consegnata, ove richiesto, alla presentazione per losvolgimento della prova di selezione a carattere culturale,logico-deduttivo e professionale, nonche' presso i Centri diSelezione/Istituto di medicina aerospaziale indicati dalle Forzearmate per le prove di efficienza fisica e l'accertamento deirequisiti psico-fisici e attitudinali. I candidati potranno integrare o modificare quanto dichiaratonella domanda di partecipazione ovvero revocare la stessa, entro iltermine di scadenza previsto per la presentazione della domandastessa. 5. Successivamente alla scadenza del termine di presentazionedella domanda di partecipazione al concorso, dichiarazioniintegrative o modificative rispetto a quanto dichiarato nella domandastessa gia' inoltrata potranno essere trasmesse dai candidati con lemodalita' indicate nel successivo art. 5. I candidati entro la scadenza del termine di presentazione delladomanda di partecipazione, potranno aggiornare la domanda gia'inviata, correggendo e/o integrando le dichiarazioni rese nellastessa. 6. Dopo l'inoltro della domanda, sara' disponibile una copiadella domanda stessa nell'area privata del profilo ciascun candidato. Inoltre, per i VFP 1 in servizio, il sistema provvedera' adinformare i Comandi degli Enti/Reparti/Unita' Navali d'appartenenza -tramite messaggio all'indirizzo di posta elettronica istituzionale(non PEC) indicato dal candidato in sede di compilazione delladomanda - dell'avvenuta presentazione della stessa da parte delpersonale alla rispettive dipendenze e a trasmetterne copia aisuddetti Comandi. I VFP 1 in servizio dovranno verificare l'avvenuta ricezione delpredetto messaggio nonche' dell'avvenuta acquisizione della copiadella domanda di partecipazione da parte dei citati Comandi degliEnti/Reparti/Unita' Navali d'appartenenza, per le necessarieincombenze istruttorie indicate nel successivo art. 6. 7. In caso di avaria temporanea del sistema informatico centraleche si verificasse durante il periodo di acquisizione delle domande,l'Amministrazione si riserva di posticipare il relativo termine discadenza di un numero di giorni congruo rispetto a quelli di mancataoperativita' del sistema. Dell'avvenuto ripristino e della prorogadel termine per la presentazione delle domande sara' data notizia conavviso pubblicato nel sito www.difesa.it e nel portale secondo quantoprevisto dal successivo art. 5. In tal caso, resta comunque invariata, rispetto all'inizialetermine di scadenza per la presentazione delle domande (di cui alprecedente comma 1), la data relativa al possesso dei requisiti dipartecipazione indicata al precedente art. 2. 8. Qualora l'avaria del sistema informatico sia tale da nonconsentire un ripristino della procedura in tempi rapidi, la DGPMprovvedera' a informare i candidati con avviso pubblicato nel sitowww.difesa.it circa le determinazioni adottate al riguardo. 9. La DGPM si riserva la facolta' di regolarizzare le domandeche, inoltrate nei termini, dovessero risultare formalmenteirregolari per vizi sanabili. 10. L'invio della domanda - secondo le modalita' descritte -conclude la procedura della presentazione della stessa e i dati suiquali l'Amministrazione effettuera' la verifica del possesso sia deirequisiti di partecipazione al concorso nonche' dei titoli di merito,di preferenza e di precedenza, del diritto alla riserva dei posti chesi intenderanno acquisiti. 11. Con l'inoltro telematico della domanda, il candidato, oltre amanifestare esplicitamente il consenso alla raccolta e al trattamentodei dati personali che lo riguardano e che sono necessariall'espletamento dell'iter concorsuale, compresa la verifica deirequisiti di partecipazione per il tramite degli organi competentie/o dipendenti, si assume la responsabilita' penale e amministrativacirca eventuali dichiarazioni mendaci, ai sensi dell'art. 76 deldecreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445. 12. Domande di partecipazione inoltrate, anche in via telematica,con qualsiasi altro mezzo rispetto a quello sopraindicato e senza cheil candidato abbia effettuato la procedura di registrazione alportale dei concorsi non saranno prese in considerazione e ilcandidato non verra' ammesso alla procedura concorsuale.

Art. 5 Comunicazioni con i candidati 1. Tramite il proprio profilo nel portale dei concorsi, ilcandidato puo' anche accedere alla sezione relativa allecomunicazioni. Tale sezione e' suddivisa in un'area pubblica relativaalle comunicazioni di carattere collettivo (avvisi di modifica delbando, diario della prova di selezione a carattere culturale,logico-deduttivo e professionale, ecc.) e un'area privata nella qualesaranno rese disponibili le comunicazioni di carattere personalerelative a ciascun candidato. Della presenza di tali comunicazioni icandidati riceveranno notizia mediante messaggio di postaelettronica, inviato all'indirizzo fornito in fase di accreditamento,ovvero con sms. 2. Le comunicazioni di carattere collettivo inserite nell'areapubblica del portale dei concorsi hanno valore di notifica a tuttigli effetti e nei confronti di tutti i candidati. Tali comunicazionisaranno anche pubblicate nel sito www.difesa.it. Le comunicazioni dicarattere personale potranno essere inviate ai candidati anche conmessaggio di posta elettronica, posta elettronica certificata (sedichiarata dai candidati nella domanda di partecipazione) o mediantesms. 3. Salvo quanto previsto dall'art. 4, comma 6, i candidatipotranno inviare, successivamente alla scadenza del termine dipresentazione delle domande di cui all'art. 4, comma 1, eventualimessaggi (variazioni della residenza o del recapito, dell'indirizzodi posta elettronica, dell'eventuale indirizzo di posta elettronicacertificata, del numero di utenza di telefonia fissa o mobile, ecc.),mediante e-mail all'indirizzo di posta elettronica istituzionalepersomil@persomil.difesa.it ovvero all'indirizzo di posta certificata- utilizzando esclusivamente un account di posta elettronicacertificata - all'indirizzo persomil@postacert.difesa.it , indicandoil concorso al quale partecipano. A tali messaggi dovra' comunqueessere allegata copia per immagine (file in formato PDF o JPEG condimensione massima di 3 Mb) di un valido documento di identita'rilasciato da un'Amministrazione dello Stato. 4. I candidati che, successivamente alla presentazione delladomanda di partecipazione al concorso o ai concorsi d'interesse, sonoincorporati presso un Reparto/Ente militare/Unita' Navale devonoinformare il competente ufficio del medesimo Reparto/Ente/Unita'Navale circa la partecipazione al concorso. Detto ufficio provvedera'agli eventuali adempimenti previsti al successivo art. 6. 5. L'Amministrazione della difesa non assume alcunaresponsabilita' circa possibili disguidi derivanti da errate, mancateo tardive segnalazioni di variazione dell'indirizzo di postaelettronica ovvero del numero di utenza di telefonia mobile da partedei candidati.

Art. 6 Istruttoria delle domande prodotte dai militari in servizio 1. Gli Enti/Reparti/Unita' Navali che riceveranno dai candidatiin servizio copia delle domande di partecipazione - cosi' comeprescritto all'art. 4, comma 3 - dovranno attenersi a quantostabilito nei rispettivi allegati di Forza armata al presente bando(A per l'Esercito, B per la Marina militare e C per l'Aeronauticamilitare) e alle eventuali disposizioni emanate al riguardo dallaDGPM. 2. Nei confronti dei militari in servizio l'estratto delladocumentazione di servizio, di cui al modulo in allegato D alpresente bando, deve essere compilato a cura del Comando di Corpo inogni sua parte e riferito alla data di scadenza del termine dipresentazione delle domande di partecipazione al concorso, tenendopresente che i titoli richiesti e da trascrivere nel predetto modulosono specificati nei rispettivi allegati di Forza armata al presentebando, nel paragrafo relativo ai titoli, e che i titoli relativi alservizio prestato, alle sanzioni disciplinari e all'ultimo documentocaratteristico devono essere riferiti al servizio in atto quale VFP1, mentre quelli relativi a: a) titolo di studio; b) missioni in territorio nazionale ed estero; c) riconoscimenti, ricompense e benemerenze; d) attestati, brevetti e abilitazioni; e) idoneita' ai corsi formativi iniziali, sono validi anche se non riferiti al periodo di servizio qualeVFP 1, purche', comunque, conseguiti alla data di scadenza deltermine di presentazione delle domande. Nel caso in cui nei riguardi del candidato non sia stato redattoalcun documento caratteristico (scheda valutativa o rapportoinformativo), ma solo dichiarazioni di mancata redazione didocumentazione caratteristica, il Comandante dell'Ente/Reparto/Unita'Navale di appartenenza dovra' comunque esprimere, in forma libera, ungiudizio sul servizio prestato - da allegare al sopracitato modelloin allegato D - dal quale la commissione valutatrice desumera' glielementi necessari per attribuire il relativo punteggio. Anche talegiudizio - chiuso alla data di scadenza del termine di presentazionedelle domande - dovra' essere sottoscritto dall'interessato. 3. Nell'eventualita' di collocamento in congedo in datasuccessiva alla presentazione della domanda e prima della conclusionedella procedura concorsuale, il Comando di Corpo e', comunque, tenutoa redigere l'estratto della documentazione di servizio di cui almodello in allegato D sulla base della documentazione matricolare ecaratteristica disponibile. 4. Per i militari in servizio, il dirigente del serviziosanitario ovvero il Capo dell'infermeria di Corpo ovvero l'ufficialemedico del servizio sanitario di riferimento e' tenuto, a redigerel'attestazione richiesta ai fini degli accertamenti sanitari, cosi'come indicato negli allegati di Forza armata al presente bando. 5. Il comando di Corpo e', inoltre, tenuto a comunicare alvolontario nel frattempo congedato, presso il recapito indicato nelladomanda di partecipazione, l'eventuale convocazione presso il Centrodi Selezione/Istituto di medicina aerospaziale - per le successiveprove e accertamenti - che sia comunque frattanto pervenuta alComando stesso. 6. Ai fini della valutazione dei titoli, i candidati in servizioquali VFP 1 che sono stati precedentemente congedati da altra fermaprefissata di un anno devono produrre copia per immagine (file informato PDF) dell'estratto della documentazione di servizio relativoal precedente servizio svolto in qualita' di VFP 1 e rilasciatoall'atto del collocamento in congedo. Cio' dovra' avvenire effettuandone il caricamento (upload) nelproprio profilo nel portale dei concorsi, secondo le istruzioni enella finestra temporale che saranno resi noti con le modalita'indicate nel precedente art. 5. La mancata produzione nei termini sopraindicati dell'estrattodella documentazione di servizio di cui al presente comma comportera'la mancata valutazione dei relativi titoli. 7. Se il candidato in servizio ritiene di essere in possesso dititoli valutabili ai sensi del successivo art. 12, comma 5 nonriportati nella documentazione matricolare e caratteristica e nonimmediatamente disponibili, potra', sotto forma diautocertificazione, utilizzando il modulo in allegato E al presentebando, comunicarli al Comando di Corpo, tenendo presente che, inquesto caso, sara' sottoposto, da parte dell'ente o reparto diappartenenza, ai controlli previsti dal decreto del Presidente dellaRepubblica 28 dicembre 2000, n. 445. Qualora da tale controllo emergala mancata veridicita' della dichiarazione rilasciata, il dichiarantesara' escluso dalla procedura concorsuale e verra' segnalato - aisensi dell'art. 76 del citato decreto del Presidente della Repubblica28 dicembre 2000, n. 445 - all'Autorita' giudiziaria.

Art. 7 Fasi della procedura concorsuale Lo svolgimento del concorso prevede: a) una prova di selezione a carattere culturale,logico-deduttivo e professionale; b) le prove di efficienza fisica, nell'ambito di ciascuna Forzaarmata, con parametri differenziati per uomini e donne; c) l'accertamento, sempre nell'ambito di ciascuna Forza armata,dell'idoneita' psico-fisica e attitudinale; d) la valutazione dei titoli.

Art. 8 Commissioni 1. Con Decreti del direttore generale per il personale militare odi autorita' da lui delegata saranno nominate, per ciascuna Forzaarmata, le seguenti commissioni: a) commissione valutatrice; b) commissione per gli accertamenti psico-fisici; c) commissione per gli accertamenti attitudinali; d) commissione per le prove di efficienza fisica. 2. Le commissioni di cui al precedente comma 1, lettera a)saranno composte da: - un ufficiale di grado non inferiore a Colonnello o gradocorrispondente, presidente; - un ufficiale di grado non inferiore a Capitano o gradocorrispondente, membro; - un ufficiale di grado non inferiore a Capitano o gradocorrispondente ovvero un dipendente civile del Ministero della difesaappartenente alla terza area funzionale, membro; - uno o piu' sottufficiali di grado non inferiore a Marescialloo grado corrispondente, segretario/segretari senza diritto di voto. La commissione nominata per la Marina militare deve comprendereun componente, con diritto di voto, appartenente al Corpo dellecapitanerie di porto. 3. Le commissioni di cui al precedente comma 1, lettere b) e c)per l'Esercito sono unificate in una sola commissione per gliaccertamenti psico-fisici e attitudinali, che sara' cosi' composta: - un ufficiale di grado non inferiore a Tenente Colonnello,presidente; - un ufficiale medico, membro; - un ufficiali psicologo, membro; - un sottufficiale, segretario senza diritto di voto. Detta commissione potra' avvalersi del supporto di Ufficialimedici specialisti o di medici specialisti esterni e del contributotecnico-specialistico di ufficiali laureati in psicologia, dipsicologi civili convenzionati presso il Centro di selezione ereclutamento nazionale dell'Esercito, nonche' di ufficiali dellaForza armata. 4. La commissione di cui al precedente comma 1, lettera d) perl'Esercito sara' composta da: - un ufficiale di grado non inferiore a Tenente Colonnello,presidente; - tre ufficiali di grado non inferiore a Capitano, membri; - un sottufficiale, membro e segretario, con diritto di voto. 5. Le commissioni di cui al precedente comma 1, lettere b), c) ed) per la Marina militare saranno cosi' composte: a) commissione per gli accertamenti psico-fisici: - un ufficiale del Corpo Sanitario militare Marittimo digrado non inferiore a Capitano di Vascello, presidente; - due ufficiali del Corpo Sanitario militare Marittimo digrado non inferiore a Capitano di Corvetta, membri; - un sottufficiale del ruolo Marescialli, segretario senzadiritto di voto. Detta commissione potra' avvalersi del supporto di Ufficialimedici specialisti o di medici specialisti esterni; b) commissione per gli accertamenti attitudinali: - un ufficiale di grado non inferiore a Capitano di Corvetta,presidente; - due ufficiali specialisti in selezione attitudinale dellaMarina militare, membri; - un sottufficiale del ruolo Marescialli, segretario senzadiritto di voto. Detta commissione potra' avvalersi del supporto di Ufficialispecialisti in selezione attitudinale della Marina militare; c) commissione per le prove di efficienza fisica: - un ufficiale di grado non inferiore a Capitano di Corvetta,presidente; - un ufficiale, membro; - un sottufficiale del ruolo Marescialli, membro esegretario. Detta commissione potra' avvalersi del supporto di Ufficiali e/oSottufficiali esperti di settore della Forza armata, ovvero diesperti di settore esterni alla Forza armata. 6. La commissione di cui al precedente comma 1, lettera b) perl'Aeronautica militare sara' cosi' composta: - un ufficiale del Corpo Sanitario Aeronautico di grado noninferiore a Tenente Colonnello, presidente; - due Ufficiali del Corpo Sanitario Aeronautico di grado noninferiore a Maggiore, membri; - un sottufficiale del ruolo Marescialli, categoria sanita',specialita' OSS, segretario senza diritto di voto. Detta commissione potra' avvalersi del supporto di Ufficialimedici specialisti o di medici specialisti esterni. 7. Le commissioni di cui al precedente comma 1, lettere c) e d)per l'Aeronautica militare sono unificate in una sola commissione pergli accertamenti attitudinali e le prove di efficienza fisica, chesara' cosi' composta: - un ufficiale di grado non inferiore a Tenente Colonnello,qualificato perito selettore, presidente; - due Ufficiali di grado non inferiore a Capitano, qualificatiperiti selettori, membri; - un sottufficiale qualificato istruttore ginnico, membro; - un sottufficiale di grado non inferiore a Maresciallo,qualificato aiuto perito selettore, segretario senza diritto di voto. 8. Limitatamente alla Marina militare, il direttore generale peril personale militare o autorita' da lui delegata nominera', perl'attribuzione delle categorie/qualificazioni o specialita' aicandidati utilmente inseriti nelle graduatorie di merito del CEMM edelle CP, una commissione composta da: - un ufficiale di grado non inferiore a Capitano di Fregata,presidente; - due Ufficiali, di cui uno appartenente al Corpo dellecapitanerie di porto, membri; - un sottufficiale esperto di informatica, segretario senzadiritto di voto. Successivamente alla definizione delle graduatorie di cuiall'art. 13 e all'attuazione di eventuali ripianamenti, la suddettacommissione, nel rispetto delle esigenze di Forza armata, attribuira'le categorie/qualificazioni o specialita' secondo le modalita' e icriteri stabiliti dallo Stato Maggiore della Marina militare conapposita direttiva. 9. Con decreto del direttore generale per il personale militare odi autorita' da lui delegata sara', altresi', costituita lacommissione che deve presiedere allo svolgimento della prova diselezione a carattere culturale, logico-deduttivo e professionale dicui al successivo art. 9.

Art. 9 Prova di selezione a carattere culturale, logico-deduttivo e professionale 1. La prova di selezione a carattere culturale, logico-deduttivoe professionale per i candidati di tutte le Forze armate interessate,sara' effettuata in un'unica sessione, mediante la somministrazionedi un questionario, da espletare in un tempo predeterminato, vertentesu nozioni ed elementi di conoscenza commisurati al livello diistruzione secondaria di primo grado ovvero, per le materieprofessionali, alle indicazioni fornite nel successivo comma 2. 2. La suddetta prova consistera' nella somministrazione di 100quesiti a risposta multipla ripartiti tra le seguenti materie,secondo i numeri sotto indicati: - 10 di matematica (4 di aritmetica, 3 di algebra, 3 digeometria); - 20 di italiano; - 10 di cittadinanza e costituzione; - 10 di ordinamento e regolamenti militari; - 10 di storia; - 10 di geografia; - 10 di scienze; - 10 di inglese; - 10 di deduzioni logiche (alcuni quesiti potranno fareriferimento a grafici e diagrammi). I quesiti in materia di regolamenti militari riguarderanno gliargomenti a carattere interforze di seguito elencati, per ciascunodei quali vengono indicati i relativi riferimenti normativi: Parte di provvedimento in formato grafico 3. Il punteggio ottenuto nella prova in questione non potra'essere superiore a 67. Per ogni risposta esatta verranno attribuitipunti 0,67; per ogni risposta sbagliata o non data o doppia verrannoattribuiti punti 0. Il punteggio minimo per conseguire l'idoneita' e'30,15. 4. A tale prova ciascun candidato si dovra' presentare munito diun documento di riconoscimento in corso di validita', provvisto difotografia, rilasciato da un'Amministrazione dello Stato, comedefinito al precedente art. 3, comma 4, lettera a). Per losvolgimento della prova di selezione a carattere culturale,logico-deduttivo e professionale non e' ammessa la consultazione divocabolari, dizionari, testi e tavole, ne' l'utilizzo di supportielettronici o cartacei di qualsiasi specie. Non e' consentito aicandidati, durante la prova, di comunicare in qualunque modo traloro. L'inosservanza di tali disposizioni, nonche' di ogni altradisposizione stabilita dalla commissione preposta allo svolgimentodella prova, comporta l'immediata esclusione dalla prova stessa. 5. La prova di selezione a carattere culturale, logico-deduttivoe professionale si svolgera' nel luogo, nei giorni e secondo lemodalita' specificate nel calendario che sara' pubblicato -medianteavviso- nel portale, nei siti internet del Ministero della difesa edelle Forze armate entro il 15 maggio 2019. 6. I candidati, senza attendere alcuna comunicazione personale,sono tenuti a presentarsi - per sostenere la prova di selezione acarattere culturale, logico-deduttivo e professionale -all'indirizzo, nel giorno e nell'ora specificati nel calendariopubblicato con le modalita' indicate nel precedente comma 5. L'abbigliamento dei candidati dovra' essere decoroso e consonoalla struttura di svolgimento della prova. La mancata presentazione presso la sede d'esame nella data enell'ora stabilite sara' considerata rinuncia e comportera'l'esclusione dalle successive fasi concorsuali. Non sono ammessidifferimenti della data di effettuazione della prova di selezione acarattere culturale, logico-deduttivo e professionale, prevista dalcalendario pubblicato, salvo cause di forza maggiore adeguatamentedocumentate e riconosciute tali dalla DGPM. In particolare, la DGPMsi riserva la facolta', nel caso di eventi avversi di carattereeccezionale che impediscano oggettivamente a un rilevante numero dicandidati di presentarsi nei tempi e nei giorni previsti perl'espletamento della prova di selezione a carattere culturale,logico-deduttivo e professionale, di prevedere sessioni di recuperodella prova stessa. In tal caso, ne sara' dato avviso nel portale deiconcorsi e nel sito internet del Ministero della difesa e delle Forzearmate interessate, definendone le modalita'. L'avviso in questione avra' valore di notifica a tutti glieffetti per gli interessati. Per il personale in costanza diservizio, temporaneamente non idoneo per causa di servizio ovveronelle more della definizione della stessa ovvero in presenza di unadichiarazione medica di lesione traumatica, previa specificarichiesta del Comando di Corpo, e' consentito il differimentonell'ambito della specifica sessione programmata. Fermo restandoquanto sopra indicato, nel caso di personale militare in servizioimpegnato in eventi a carattere nazionale o internazionale dieccezionale rilevanza, la DGPM, su motivata e documentata richiestaavanzata da parte degli Stati Maggiori di Forza armata, tenuto ancheconto delle entita' numeriche del personale interessato, potra'prevedere una sessione straordinaria per lo svolgimento della provadi selezione a carattere culturale, logico-deduttivo e professionaleda effettuare, per motivi organizzativi e di contenimento dei tempidella procedura concorsuale in altra data. 7. Per la partecipazione alla prova, i candidati in serviziodovranno fruire della licenza straordinaria per esami. 8. Tutti i candidati che non siano stati precedentemente esclusidevono ritenersi ammessi alla prova di selezione a carattereculturale, logico-deduttivo e professionale, con riserva diaccertamento dei requisiti di partecipazione previsti dal presentebando. La commissione di cui al precedente art. 8, comma 9 consegnera'alla DGPM gli elenchi, distinti per Forza armata (per l'Esercito,distinti anche in base alla tipologia dei posti a concorso; per laMarina militare, distinti anche tra CEMM e CP), contenenti inominativi dei candidati idonei con il punteggio conseguito nellaprova di selezione a carattere culturale, logico-deduttivo eprofessionale. La DGPM provvedera' a redigere e approvare le relativegraduatorie, distinte per Forza armata (per l'Esercito, distinteanche in base alla tipologia dei posti a concorso; per la Marinamilitare, distinte anche tra CEMM e CP). 9. Fermo restando quanto previsto al predetto comma 3, sarannoammessi alle successive fasi concorsuali: a) i candidati per l'Esercito che nelle graduatorie di cui alprecedente comma 8: - se partecipanti per incarico/specializzazione da assegnare,si siano collocati entro i primi 4.000 posti della relativagraduatoria. In caso di candidati collocatisi con uguale punteggio all'ultimoposto disponibile, e' preferito il candidato piu' giovane d'eta'; - se partecipanti per le altre tipologie di posti a concorso,abbiano totalizzato un punteggio pari o superiore rispetto alcandidato collocato in posizione 4.000 nella graduatoria di cui alprecedente alinea; In caso di candidati collocatisi con uguale punteggio all'ultimoposto disponibile per le altre tipologie di posti a concorso, e'preferito il candidato piu' giovane d'eta'; b) i candidati per la Marina militare che nelle graduatorie dicui al precedente comma 8 si siano collocati entro i primi 450 postidella graduatoria per il CEMM ed entro i primi 110 posti dellagraduatoria per le CP. In caso di candidati collocatisi con uguale punteggio all'ultimoposto disponibile, e' preferito il candidato piu' giovane d'eta'; c) i candidati per l'Aeronautica militare che si sianocollocati entro i primi 750 posti della graduatoria di cui alprecedente comma 8. In caso di candidati collocatisi con uguale punteggio all'ultimoposto disponibile, e' preferito il candidato piu' giovane d'eta'. 10. I candidati risultati idonei alla prova di selezione acarattere culturale, logico-deduttivo e professionale sono ammessialle successive fasi concorsuali secondo le modalita' riportate neiseguenti articoli e nei rispettivi allegati di Forza armata alpresente bando. 11. Le graduatorie dei candidati che hanno sostenuto la prova diselezione a carattere culturale, logico-deduttivo e professionale,con i relativi punteggi, potranno essere consultate nel portale deiconcorsi e nel sito internet del Ministero della difesa. 12. I candidati il cui servizio e' stato prolungato ai finidell'espletamento delle prove concorsuali, ai sensi dell'art. 2204del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, se non collocati inposizione utile nelle graduatorie di cui al precedente comma 9dovranno essere posti in congedo a cura del Comando di appartenenzain quanto esclusi dall'ammissione alle successive fasi concorsuali,salvo che essi non siano utilmente collocati nella graduatoria per larafferma di un ulteriore anno.

Art. 10 Prove di efficienza fisica per i candidati per l'Esercito 1. Il Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell'Esercito,sulla base degli elenchi predisposti dalla DGPM, provvedera' aconvocare i candidati idonei di cui al precedente art. 9, comma 9,lettera a) per essere sottoposti alle prove di efficienza fisica. Laconvocazione, fatta con le modalita' indicate nel precedente art. 5,contiene l'indicazione della sede in cui si svolgeranno le prove,nonche' della data e dell'ora di presentazione. I candidati devonoessere muniti di un documento di riconoscimento in corso divalidita', provvisto di fotografia, rilasciato da un'Amministrazionedello Stato, come definito al precedente art. 3, comma 4, lettera a).Essi possono fruire, per la durata delle prove, se disponibili, divitto a proprio carico - ove richiesto - e di alloggio a caricodell'Amministrazione. Coloro che non si presenteranno nel giorno enell'ora indicati nella convocazione saranno consideratirinunciatari, salvo cause di forza maggiore adeguatamente documentatee riconosciute tali dal Centro di Selezione e Reclutamento Nazionaledell'Esercito. 2. I candidati effettueranno le prove di efficienza fisicasecondo le modalita' riportate negli allegati A e H1 al presentebando. 3. I candidati che alla scadenza del termine della presentazionedella domanda di partecipazione al concorso erano nella posizione dicongedo e che, successivamente, sono stati incorporati in qualita' divolontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1) in quanto vincitoridi altra procedura concorsuale, saranno considerati come personale inservizio. 4. I candidati che alla scadenza del termine della presentazionedella domanda di partecipazione al concorso erano nella posizione diVFP 1 in servizio e che, successivamente, sono stati collocati incongedo, saranno considerati come personale in congedo. 5. I candidati provenienti dal congedo dovranno presentarsi alleprove di efficienza fisica con il certificato medico, in corso divalidita' (il certificato deve avere validita' annuale), attestantel'idoneita' all'attivita' sportiva agonistica per una dellediscipline sportive riportate nella tabella B del decreto delMinistero della Sanita' del 18 febbraio 1982, rilasciato da un medicoappartenente alla Federazione medico-sportiva italiana ovvero astruttura sanitaria pubblica o privata accreditata con il serviziosanitario Nazionale (SSN) ovvero da un medico (o struttura sanitariapubblica o privata) autorizzato secondo le normative nazionali eregionali e che esercita in tali ambiti in qualita' di medicospecializzato in medicina dello sport. 6. I candidati di sesso femminile, prima dello svolgimento delleprove di efficienza fisica, dovranno presentare l'originale o copiaconforme del referto del test di gravidanza, rilasciato da strutturasanitaria pubblica, anche militare, o privata accreditata con il SSN,con campione biologico prelevato in data non anteriore a cinquegiorni precedenti le prove. Coloro che non esibiranno tale refertosaranno sottoposte a test di gravidanza, per escludere l'esistenza ditale stato, al solo fine della effettuazione in sicurezza delle provedi efficienza fisica. L'eventuale positivita' del test sara'comunicata alle interessate in via riservata. L'individuato stato digravidanza impedira' la sottoposizione alle prove di efficienzafisica. 7. Per il personale in costanza di servizio, temporaneamente nonidoneo per causa di servizio ovvero nelle more della definizionedella stessa ovvero in presenza di una dichiarazione medica dilesione traumatica, previa specifica richiesta del Comando di Corpo,e' consentito il differimento nell'ambito della specifica sessioneprogrammata. 8. Il giudizio relativo alle prove di efficienza fisica e'definitivo e, nel caso di non superamento o di mancata effettuazionedelle prove, comporta l'esclusione dai successivi accertamenti e,comunque, dal concorso. 9. Tale giudizio sara' subito comunicato ai candidati, a curadella preposta commissione, mediante apposito foglio di notifica. 10. Saranno esentati dal sostenere le citate prove di efficienzafisica i candidati in servizio che, all'atto della presentazione perlo svolgimento delle stesse, siano stati giudicati NON IDONEOPERMANENTEMENTE IN MODO PARZIALE AL S.M.I. per infermita' SIdipendente da causa di servizio. 11. I candidati il cui servizio e' stato prolungato ai finidell'espletamento delle prove concorsuali, ai sensi dell'art. 2204del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, devono presentare ilpredetto foglio di notifica al Comando di appartenenza che, in casodi inidoneita' e qualora non risultino utilmente collocati nellagraduatoria per la rafferma di un ulteriore anno, dovranno provvedereal loro collocamento in congedo, in quanto esclusi dall'ammissionealle successive fasi concorsuali. 12. L'esclusione dal concorso per effetto del giudizio diinidoneita' di cui al precedente comma 8 avviene per delega dellaDGPM alla competente commissione. 13. Avverso il giudizio di inidoneita' il candidato esclusopotra' avanzare unicamente ricorso giurisdizionale al tribunaleamministrativo regionale del Lazio o, in alternativa, ricorsostraordinario al Presidente della Repubblica (per il quale e' dovuto- ai sensi della normativa vigente - il contributo unificato di euro650,00) entro il termine, rispettivamente, di sessanta e centoventigiorni dalla data di notifica del provvedimento di esclusione. 14. La commissione di cui al precedente art. 8, comma 4consegnera' alla DGPM gli elenchi, contenenti i nominativi deicandidati per l'Esercito, distinti in base alla tipologia dei posti aconcorso, con il punteggio conseguito nelle prove di efficienzafisica. La DGPM provvedera' a redigere e approvare le relativegraduatorie, distinte anch'esse in base alla tipologia dei posti aconcorso, sommando per ciascun candidato i punteggi ottenuti nellaprova di selezione a carattere culturale, logico-deduttivo eprofessionale e nelle prove di efficienza fisica. Le graduatorie dei candidati che hanno sostenuto le prove diefficienza fisica, con i relativi punteggi, potranno essereconsultate nel portale dei concorsi e nel sito internet del Ministerodella difesa. 15. Saranno ammessi alle successive fasi concorsuali, i candidatiper l'Esercito che nelle graduatorie di cui al precedente comma 14 sisiano collocati: - se partecipanti per incarico/specializzazione da assegnare,entro i primi 2.000 posti della relativa graduatoria; - se partecipanti per le altre tipologie di posti a concorso: entro i primi quaranta posti della graduatoria perelettricista infrastrutturale; entro i primi quaranta posti della graduatoria per idraulicoinfrastrutturale; entro i primi venti posti della graduatoria per muratore; entro i primi dieci posti della graduatoria per meccanico dimezzi e piattaforme; entro i primi venti posti della graduatoria per fabbro; entro i primi venti posti della graduatoria per falegname; entro i primi sei posti della graduatoria per posizioneorganica di maniscalco; entro i primi otto posti della graduatoria per qualifica disistemista sicurezza informatica di 1 livello; entro i primi ventisei posti della graduatoria per qualificadi operatore basico per operazioni speciali. In caso di candidati collocatisi con uguale punteggio all'ultimoposto disponibile, e' preferito il candidato piu' giovane d'eta'.

Art. 11 Accertamenti fisio-psico-attitudinali per tutti i candidati e prove di efficienza fisica per i candidati per la Marinamilitare e l'Aeronautica militare 1. I Centri di Selezione di Forza armata, sulla base deglielenchi predisposti dalla DGPM, provvederanno a convocare i candidatirisultati idonei - ai sensi del precedente art. 9, comma 9, lettereb) e c) per la Marina militare e l'Aeronautica militare e delprecedente art. 10, comma 15 per l'Esercito - per sottoporli agliaccertamenti fisio-psico-attitudinali indicati nei rispettiviallegati di Forza armata al presente bando, secondo i criteri e lemodalita' in essi specificati. 2. Gli accertamenti fisio-psico-attitudinali comprendono: a) accertamento dell'idoneita' fisio-psico-attitudinale perl'impiego nelle Forze armate in qualita' di volontario in serviziopermanente. Per il personale in servizio, l'Ente o Reparto di appartenenzadovra' provvedere alla compilazione del modello riportato in allegatoF1 al presente bando per l'Esercito e in allegato F2 per la Marinamilitare e l'Aeronautica militare, secondo le modalita' specificatenei rispettivi allegati di Forza armata. I candidati in congedo, invece, dovranno presentare uncertificato di stato di buona salute - conforme al modello riportatoin allegato G1 al presente bando per l'Esercito e la Marina militaree in allegato G2 per l'Aeronautica militare - rilasciato dal propriomedico in data non anteriore a sei mesi, che attesti lapresenza/assenza di pregresse manifestazioni emolitiche, di gravimanifestazioni immunoallergiche, di gravi intolleranze eidiosincrasie a farmaci o alimenti; b) accertamenti diagnostici per l'abuso di alcool e per l'uso,anche saltuario od occasionale, di sostanze stupefacenti, nonche' perl'utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico. 3. I candidati che alla scadenza del termine della presentazionedella domanda di partecipazione al concorso erano nella posizione dicongedo e che, successivamente, sono stati incorporati in qualita' divolontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1) in quanto vincitoridi altra procedura concorsuale, saranno considerati come personale inservizio. 4. I candidati che alla scadenza del termine della presentazionedella domanda di partecipazione al concorso erano nella posizione diVFP 1 in servizio e che, successivamente, sono stati collocati incongedo, saranno considerati come personale in congedo. 5. I candidati per la Marina militare e l'Aeronautica militaresaranno altresi' sottoposti alle prove di efficienza fisica secondole modalita' riportate negli allegati B e H2 per la Marina militare enegli allegati C e H3 per l'Aeronautica militare. I candidatiprovenienti dal congedo dovranno presentarsi alle prove di efficienzafisica con il certificato medico, in corso di validita' (ilcertificato deve avere validita' annuale), attestante l'idoneita'all'attivita' sportiva agonistica per una delle discipline sportiveriportate nella tabella B del decreto del Ministero della Sanita' del18 febbraio 1982, rilasciato da un medico appartenente allaFederazione medico-sportiva italiana ovvero a struttura sanitariapubblica o privata accreditata con il servizio sanitario Nazionale(SSN) ovvero da un medico (o struttura sanitaria pubblica o privata)autorizzato secondo le normative nazionali e regionali e che esercitain tali ambiti in qualita' di medico specializzato in medicina dellosport. I candidati di sesso femminile, prima dello svolgimento delleprove di efficienza fisica, dovranno presentare l'originale o copiaconforme del referto del test di gravidanza, rilasciato da strutturasanitaria pubblica, anche militare, o privata accreditata con il SSN,con campione biologico prelevato in data non anteriore a cinquegiorni precedenti le prove. Coloro che non esibiranno tale refertosaranno sottoposte a test di gravidanza, per escludere l'esistenza ditale stato, al solo fine della effettuazione in sicurezza delle provedi efficienza fisica. L'eventuale positivita' del test sara'comunicata alle interessate in via riservata. L'individuato stato digravidanza impedira' la sottoposizione alle prove di efficienzafisica. 6. Saranno esentati dal sostenere le citate prove di efficienzafisica i candidati in servizio che, all