Concorsi

Pubblici

Ministero Della Difesa Direzione Generale Per Il Personale Militare

IL VICE DIRETTORE GENERALE
per il personale militare
di concerto con
IL VICE COMANDANTE GENERALE del Corpo delle Capitanerie di porto Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, concernente "codice dell'ordinamento militare" e successive modifiche e integrazioni; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 90, recante "testo unico delle disposizioni regolamentari in materia di ordinamento militare" e successive modifiche e integrazioni; Visto il decreto interdirigenziale n. 306 dell'11 ottobre 2011 emanato dalla Direzione Generale per il Personale Militare (DGPM) di concerto con il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, pubblicato nella gazzetta ufficiale - 4^ serie speciale - n. 82 del 14 ottobre 2011 e successive modifiche, con il quale e' stato indetto, per il 2012, un concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di volontari in ferma prefissata quadriennale nell'Esercito, nella Marina Militare, compreso il Corpo delle Capitanerie di Porto, e nell'Aeronautica Militare; Visti i fogli n. M_D SSMD 0024303 del 20 marzo 2012 e n. M_D SSMD 0047993 del 29 maggio 2112, con i quali lo Stato Maggiore della Difesa ha rimodulato il piano dei reclutamenti per il 2012, comunicando, tra l'altro, che il numero di VFP 4 da reclutare per il 2012 e' ridotto a 2.100 unita' per l'Esercito e a 160 unita' per la Marina Militare, nel Corpo Equipaggi Militari Marittimi (CEMM); Visto il foglio n. 2274 Cod. id. RESTAV3 - Ind. Cl. 05.02.11/06 del 24 maggio 2012, con il quale lo Stato Maggiore dell'Esercito ha reso noto che il numero dei posti a concorso nell'Esercito e' da ripartire in 1.375 unita' per la 1^ immissione e 700 per la 2^ immissione (oltre a 25 atleti), mentre il numero di concorrenti da convocare agli accertamenti fisio-psico-attitudinali e dell'efficienza fisica e' ridotto, per la 2^ immissione, a 1.300 unita'; Visto il foglio n. MISCLRO 0005067 del 24 maggio 2012, con il quale l'Ispettorato delle Scuole della Marina Militare ha reso noto che il numero di posti a concorso nella Marina Militare, nel CEMM, e' da ripartire in 80 unita' per la 1^ immissione e 80 unita' per la 2^ immissione; Tenuto conto che l'articolo 1, comma 11 del citato decreto interdirigenziale n. 306 dell'11 ottobre 2011 prevede la possibilita' di apportare modifiche al bando di concorso; Visto il decreto ministeriale 22 giugno 2011, registrato alla Corte dei Conti il 12 settembre 2011, registro n. 17, foglio n. 356, concernente, tra l'altro, struttura ordinativa e competenze della DGPM; Visto l'articolo 1 del decreto dirigenziale n. 210 del 13 marzo 2012 emanato dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, con il quale all'Ammiraglio Ispettore (CP) Lo Sardo Francesco, quale Vice Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, e' stata conferita la delega all'adozione, di concerto con autorita' di pari rango della DGPM e nei casi previsti dalla normativa vigente, di taluni atti di gestione amministrativa in materia di reclutamento del personale militare del Corpo delle Capitanerie di Porto; Visti gli articoli 1 e 2 del decreto dirigenziale del 13 febbraio 2012 emanato dalla DGPM, con i quali al dirigente dr. Berardinelli Concezio, quale Vice Direttore Generale della DGPM, e' stata conferita la delega all'adozione, anche di concerto con autorita' di pari rango del Corpo delle Capitanerie di Porto, di taluni atti di gestione amministrativa in materia di reclutamento del personale delle Forze Armate e dell'Arma dei Carabinieri;
Decreta:
Art. 1 L'articolo 1, comma 1 del decreto interdirigenziale n. 306 dell'11 ottobre 2011, modificato dall'articolo 1 del decreto interdirigenziale n. 380 del 6 dicembre 2011, e' cosi' ulteriormente modificato: "E' indetto, per il 2012, un concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP 4) nell'Esercito, nella Marina Militare e nell'Aeronautica Militare, riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1) in servizio, anche in rafferma annuale, o in congedo per fine ferma, appartenenti ai sottoindicati blocchi di incorporazione e in possesso dei requisiti di cui al successivo articolo 2".