Concorsi

Pubblici

Universita' Della Calabria

IL RETTORE Vista la legge n. 442 del 12 marzo 1968 Istituzione di una Universita' Statale in Calabria, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 103 del 22 aprile 1968; Visto lo statuto di autonomia dell'Ateneo, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 76 del 30 marzo 2012; Vista la legge n. 168 del 9 maggio 1989; Vista la legge n. 240 del 30 dicembre 2010, art. 19, recante disposizioni in materia di dottorato di ricerca; Considerato che, nelle more dell'emanazione del regolamento, recante criteri generali per la disciplina del dottorato di ricerca, previsto dall'art. 19 della suddetta legge n. 240/2010, si applicano le disposizioni normative di seguito indicate: nota ministeriale prot. n. 640 del 14 marzo 2011, relativa all'indizione delle procedure selettive per i corsi di dottorato secondo le modalita' previgenti e all'incentivazione della dimensione internazionale dei programmi di dottorato per quanto riguarda la struttura, la selezione degli studenti, la direzione delle tesi e la valutazione dei risultati; decreto ministeriale n. 224 del 30 aprile 1999, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 162 del 13 luglio 1999 Regolamento recante norme in materia di dottorato di ricerca; art. 2, comma 2 del decreto ministeriale n. 224/1999, il quale recita il numero minimo di ammessi a ciascun corso di dottorato non puo' essere inferiore a tre; art. 5 del decreto ministeriale n. 224/1999, il quale prevede che possano accedere al dottorato di ricerca, senza limitazioni di eta' e cittadinanza, coloro i quali siano in possesso di laurea o di analogo titolo accademico conseguito all'estero, preventivamente riconosciuto dalle autorita' accademiche, anche nell'ambito di accordi interuniversitari di cooperazione e mobilita'; legge n. 210 del 3 luglio 1998, art. 4, il quale prevede che le universita', con proprio regolamento, disciplinino l'istituzione dei corsi di dottorato, le modalita' di accesso e di conseguimento del titolo, gli obiettivi formativi ed il relativo programma di studi, la durata, il contributo per l'accesso e la frequenza, le modalita' di conferimento e l'importo delle borse di studio nonche' le convenzioni con soggetti pubblici e privati, in conformita' ai criteri generali e ai requisiti di idoneita' delle sedi determinati con decreto del Ministro; art. 4, comma 5, della legge n. 210/1998, il quale alla lettera c) prevede l'attivazione dei corsi di dottorato, assicurando il numero comunque non inferiore alla meta' dei dottorandi e l'ammontare delle borse di studio da assegnare, previa valutazione comparativa del merito; decreto del Presidente della Repubblica n. 387 del 3 ottobre 1997; decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 30 aprile 1997 e successive modificazioni ed integrazioni; Visto il decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 28 dicembre 2000 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa; Visto il decreto legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 Codice in materia di protezione dei dati personali; Visto il decreto ministeriale n. 270 del 22 ottobre 2004 Modifiche al regolamento recante norme concernenti l'autonomia didattica degli atenei, approvato con decreto del Ministero dell'universita' e della ricerca scientifica e tecnologica n. 509 del 3 novembre 1999; Visto il regolamento d'Ateneo in materia di dottorato di ricerca dell'Universita' della Calabria, approvato con decreto rettorale n. 1707 del 16 giugno 2008; Visto il regolamento delle scuole di dottorato dell'Universita' della Calabria, approvato con decreto rettorale n. 1708 del 16 giugno 2008 e successive modificazioni ed integrazioni; Vista la legge n. 148/2002 Ratifica ed esecuzione della Convenzione sul riconoscimento dei titoli di studio relativi all'insegnamento superiore nella regione europea, fatta a Lisbona l'11 aprile 1997, e norme di adeguamento dell'ordinamento interno, ed in particolare l'art. 2 che da' competenza alle Universita' di riconoscere il titolo di accesso per il conseguimento del PhD; Vista la nota MIUR n. 602 del 18 agosto 2011 in merito alla dichiarazione di valore dei titoli conseguiti all'estero; Visto il decreto rettorale n. 1039 del 23 maggio 2012, con il quale sono stati fissati i criteri per la ripartizione delle borse di dottorato per il XXVIII ciclo; Visto il decreto rettorale n. 1155 del 4 giugno 2012 con il quale e' stata nominata la commissione borse di dottorato; Viste le proposte avanzate dalle varie strutture dell'Ateneo per i corsi e le scuole di dottorato di ricerca - XXVIII ciclo, con sede amministrativa presso l'Universita' della Calabria; Visto il parere positivo del nucleo di valutazione interna del 27 giugno 2012 per il rinnovo e nuova istituzione; Vista la proposta di ripartizione delle borse per i singoli corsi e scuole di dottorato, avanzata dalla commissione borse di dottorato nell'adunanza dell'11 luglio 2012; Vista la nota prot. n. 18843/2012 del 12 luglio 2012, con la quale la commissione borse di dottorato ha provveduto alla distribuzione delle borse FSE per poli di innovazione regionali, delle borse di Ateneo e delle borse MIUR per ambiti di indagine; Visto il decreto rettorale n. 1543 del 12 luglio 2012 con il quale e' stata approvata la proposta di ripartizione delle borse di dottorato della commissione borse di dottorato; Vista la seduta del senato accademico del 16 luglio 2012, nella quale e' stata approvata l'istituzione dei corsi e delle scuole di dottorato di ricerca per il XXVIII ciclo; Vista la delibera del consiglio di amministrazione del 23 luglio 2012 nella quale e' stata rideterminata la tassa di diritto allo studio; Viste le proposte avanzate dalle varie strutture dell'Ateneo, relative al rinnovo e alla nuova istituzione dei corsi e delle scuole di dottorato di ricerca - XXVIII ciclo, con sede amministrativa presso l'Universita' della Calabria; Considerato che il presente bando e' cofinanziato dal FSE, dal PON e dall'Ateneo che recepisce per l'azione dell'internazionalizzazione le indicazioni dell'intervento D.5 di cui al decreto rettorale n. 2002 del 27 settembre 2012; Vista la normativa europea e in particolare: regolamento (CE) 1081/2006 del 5 luglio 2006 relativo al FSE e recante abrogazione del regolamento (CE) 1784/1999; regolamento (CE) 1083/2006 del 11 luglio 2006 recante disposizioni generali sul FESR, sul FSE e sul Fondo di coesione e che abroga il regolamento (CE) 1260/1999; regolamento (CE) 1828/2006 del 8 dicembre 2006 che stabilisce modalita' di applicazione del regolamento (CE) 1083/2006 del Consiglio recante disposizioni generali sul FESR, sul FSE e sul Fondo di coesione e del regolamento (CE) 1080/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al FESR; regolamento (CE) 396/2009 del 6 maggio 2009 che modifica il regolamento (CE) 1081/2006 del 5 luglio 2006 relativo al FSE per estendere i tipi di costi ammissibili a un contributo del FSE; Visto il Programma operativo regionale (POR) Calabria - FSE 2007/2013, approvato con decisione della Commissione europea n. C (2007) 6711 del 17 dicembre 2007 ed, in particolare, l'obiettivo operativo N.4 Promuovere la realizzazione e lo sviluppo di reti e progetti di cooperazione, a carattere transnazionale e interregionale, per l'acquisizione di nuove competenze ed esperienze, anche attraverso lo scambio di buone pratiche, per migliorare ed innovare le politiche e le azioni previste dal programma nell'asse IV - Capitale umano dell'asse V Transnazionalita' e interregionalita'; Vista la nota prot. n. 147080 del 20 ottobre 2011 con la quale la regione Calabria trasmetteva agli atenei calabresi un invito a manifestare interesse a presentare iniziative progettuali di cooperazione coerenti con l'obiettivo operativo N.4; Visto il progetto RISPEISE Rapporti internazionali e scambio di buone pratiche in edilizia innovativa sismicamente sicura ed ecosostenibile presentato dal dipartimento di modellistica per l'ingegneria dell'Universita' della Calabria coerente con l'obiettivo operativo N.4; Vista la nota prot. n. 0215291 del 20 dicembre 2011 con la quale il dirigente del settore I del dipartimento III, programmazione nazionale e comunitaria, confermava la volonta' a procedere al finanziamento del progetto RISPEISE; Vista la nota prot. n. 8434 del 10 gennaio 2012 del dirigente generale dell'Autorita' di gestione del POR Calabria FSE 2007-2013; Visto il decreto dirigenziale del settore I dipartimento III n. 10 del 18 gennaio 2012; Vista la nota prot. n. 1200027373 del 25 ottobre 2012 del direttore del dipartimento di modellistica per l'ingegneria relativa alla richiesta di emissione di un bando per tre posti con borsa e tre senza borsa nell'ambito del suddetto progetto RISPEISE; Viste le linee guida emanate della regione Calabria riferite all'obiettivo operativo M.2 dell'asse IV - Intervento D.5 Mobilita' internazionale per giovani laureati e ricercatori, approvate con D.D.R. n. 14401del 18 novembre 2011; Vista altresi' la normativa nazionale e comunitaria in materia di aiuti di Stato alla ricerca nonche' le specifiche disposizioni contenute nelle decisioni, circolari e/o negli orientamenti adottati a livello comunitario e nazionale in materia; Visto il decreto legislativo del 27 luglio 1999, n. 297; Visto il decreto ministeriale dell'8 agosto 2000, n. 593, e successive modifiche ed integrazioni; Visto il decreto ministeriale del 2 gennaio 2008 Adeguamento delle disposizioni del decreto ministeriale 8 agosto 2000, n. 593, alla disciplina comunitaria sugli aiuti di stato alla ricerca, sviluppo ed innovazione di cui alla comunicazione 2006/C 323/01; Visto il Quadro strategico nazionale (QSN) per la politica regionale di sviluppo 2007/2013 CCI: 2007IT161UNS 001; Visti i Programmi operativi regionali (POR) FESR e FSE 2007/2013 delle regioni della convergenza; Visto il Programma operativo nazionale Ricerca e competitivita' 2007/2013 per le regioni della convergenza (di seguito PON R & C), CCI: 2007IT161PO006, cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e dal Fondo di rotazione (FdR) per l'attuazione delle politiche comunitarie; Visti gli APQ sottoscritti il 31 luglio 2009 tra il MIUR, il Ministero dello sviluppo economico (MISE) e tre delle regioni della convergenza (Calabria, Campania, Puglia), nonche' gli ambiti/settori prioritari, le linee di intervento e gli strumenti operativi in essi richiamati; Visto l'invito - decreto direttoriale MIUR prot. n.1/Ric del 18 gennaio 2010, alla presentazione di progetti di ricerca industriale nell'ambito del PON R & C 2007/2013 - regioni convergenza - asse I Sostegno ai mutamenti strutturali - obiettivo operativo 4.1.1.1 Aree scientifico-tecnologiche generatrici di processi di trasformazione del sistema produttivo e creatrici di nuovi settori - azione II Interventi di sostegno della ricerca industriale; Vista il decreto direttoriale MIUR prot. n. 1062/Ric. del 29 novembre 2011 la relativamente alle domande progettuali ammesse e idonee al finanziamento; Considerato che tra le domande progettuali ammesse e idonee al finanziamento vi sono anche i progetti: 1) PON01_01840 MICROPERLA - Programma di energie rinnovabili e micro-cogenerazione per l'agroindustria, finanziato dal MIUR con decreto direttoriale prot. n. 688/Ric del 14 ottobre 2011 e successivamente rettificato con decreto direttoriale prot. n. 466/Ric. del 30 luglio 2012; 2) PON01_00110 NANOFTALM - Piattaforme nanotecnologiche innovative per il Delivery di farmaci in oftalmologia, finanziato dal MIUR con decreto direttoriale prot.n. 636/Ric del 14 ottobre 2011 - CUP B21H11000120005; Visto altresi' l'avviso - decreto direttoriale MIUR prot.n. 84/Ric del 2 marzo 2012 sui temi Smart Cities and Communities and Social Innovation, per la presentazione di idee progettuali nell'ambito del PON R & C 2007/2013 - regioni convergenza - asse II - sostegno all'innovazione - obiettivo operativo - azioni integrate per lo sviluppo sostenibile e per lo sviluppo della societa' dell'informazione; Vista la graduatoria delle domande progettuali ammesse e idonee al finanziamento, approvata con decreto direttoriale MIUR prot. n. 585/Ric del 28 settembre 2012; Considerato che tra le domande progettuali ammesse e idonee al finanziamento vi e' il progetto PON04a2_00271 Progetto ACI.SmarT per la costruzione della piattaforma di servizi e strumenti INMOTO - Information and MObility for TOurism, finanziato dal MIUR con decreto direttoriale prot. n. 623/Ric dell'8 ottobre 2012; Vista la nota prot. n. 120025460 del 10 ottobre 2012 del direttore del dipartimento di fisica relativa alla richiesta di emissione di un bando per un posto con borsa e un posto senza borsa nell'ambito del suddetto progetto PON01_01840 e un posto con borsa e uno senza borsa nell'ambito del suddetto progetto PON01_00110; Vista la nota prot. n. 120027615 del 29 ottobre 2012 del direttore del dipartimento di sociologia e scienze politiche relativa alla richiesta di emissione di un bando per un posto con borsa e un posto senza borsa nell'ambito del suddetto progetto PON04a2_00271; Visto il decreto rettorale n. 2207 del 29 ottobre 2012, con il quale alla scuola di dottorato in conoscenze e innovazioni per lo sviluppo Andre Gunder Frank viene ceduta la borsa di studio di Ateneo attribuita, in fase di ripartizione delle borse, al corso di dottorato in Impresa, stato e mercato, come proposto dallo stesso collegio docenti nell'adunanza del 2 ottobre 2012; Visto il decreto rettorale n. 2208 del 30 ottobre 2012, con il quale alla scuola in scienze economiche e aziendale viene attribuita una borsa di Ateneo costituita da due annualita' residue e dall'integrazione di un'annualita'; Viste le comunicazioni pervenute dai coordinatori dei corsi di dottorato e dai direttori delle scuole di dottorato circa le modalita' di svolgimento delle prove d'esame e altre informazioni utili; Vista la convenzione quadro sottoscritta tra l'Universita' della Calabria e il Senescyt (Secretaria Nacional de Ciencia y Tecnologia) - Ecuador; Visto il Programa de Becas del Senescyt Convocatoria abierta 2010 - 2012 che mette a disposizione il finanziamento per la copertura di borse destinate a programmi di dottorato di ricerca verso altri Paesi; Visto che dal suddetto Programma de Becas del Senescyt risulta che l'Universita' della Calabria e' tra le possibili universita' destinatarie del finanziamento messo a disposizione dal Governo dell'Ecuador; Vista la lettera di intenti prot. n. 120026881 del 22 ottobre 2012, con la quale il Senescyt si impegna a finanziare e ad erogare direttamente l'intero importo di quattro borse di dottorato, quale apposite sovvenzioni, ai dottorandi di nazionalita' ecuadoriana risultati idonei nell'ambito della suddetta convocatoria a condizione che intendano conseguire il titolo di dottore di ricerca, previo superamento della selezione prevista per i posti messi a concorso con il presente bando; Considerato che l'importo delle suddette apposite sovvenzioni, come risulta dalla sopra citata convocatoria, non risulta inferiore all'importo delle borse di dottorato erogate dall'Universita' della Calabria; Vista la stessa lettera di intenti con la quale si stabilisce che il pagamento della borsa di dottorato per i laureati di nazionalita' ecuadoriana rimane sotto l'esclusiva competenza e responsabilita' del Senescyt che provvedera' a regolare direttamente i rapporti con i dottorandi, assegnatari delle suddette sovvenzioni, per l'intera durata del XXVIII ciclo di dottorato; Vista la disponibilita' dei coordinatori dei corsi di Ingegneria idraulica per l'ambiente e il territorio e del direttore della scuola Archimede in scienze comunicazione e tecnologie, a sviluppare progetti di ricerca con laureati provenienti dall'Ecuador e risultati idonei nella procedura concorsuale in oggetto riservando, a tal fine, tre posti con borsa finanziata ed erogata dal Senescyt; Considerato che le borse aggiuntive Senescyt saranno assegnate in presenza dei prerequisiti e delle specifiche contenute nell'allegato A dei corsi di dottorato coinvolti; Accertato che la copertura finanziaria per le borse di Ateneo sara' assicurata su apposito capitolo del bilancio di esercizio finanziario 2012, mentre per le sovvenzioni erogate dal Senescyt e riservate a studenti dell'Ecuador, nessun onere finanziario e' a carico dell'Universita' della Calabria e che la copertura delle borse FSE e PON saranno definite con apposito disciplinare tra dipartimento e Ateneo; Ritenuto necessario provvedere in merito;
Decreta:
Art. 1
Istituzione e attivazione 1. Sono indetti pubblici concorsi per l'ammissione ai corsi e alle scuole di dottorato istituiti e/o attivati presso l'Universita' della Calabria, per il XXVIII ciclo - anno accademico 2012/2013, di seguito elencati: ingegneri idraulica per l'ambiente e il territorio; scuola archimede in scienze, comunicazione e tecnologie; scuola in conoscenze e innovazioni per lo sviluppo Andre Gunder Frank; scuola in scienze economiche e aziendali; scuola in scienza e tecnica Bernardino Telesio. 2. Per ciascun dottorato di cui al comma precedente, nell'allegato A - Schede analitiche scuole e corsi di dottorato di ricerca XXVIII ciclo - anno accademico 2012/2013, parte integrante del presente bando, sono indicati il coordinatore/direttore, l'area e il settore o i settori scientifico-disciplinari di riferimento, i requisiti di ammissione, le eventuali lauree specialistiche/magistrali richieste per l'ammissione, le eventuali sedi consorziate, gli obiettivi formativi/curriculari, gli eventuali indirizzi/aree, la durata, i posti e le borse di studio messi a concorso, i temi/gli obiettivi delle borse classificate per ambito/settore, le modalita' di ammissione, le modalita' di svolgimento delle prove, eventuali titoli da presentare per la valutazione, il calendario delle prove ed eventuali ulteriori requisiti richiesti. 3. I corsi di dottorato sono raggruppati in base alla scuola di dottorato di afferenza, se esistente. 4. Le borse di studio finanziate da enti esterni (italiani o stranieri), indicate nel presente bando, saranno erogate solo dopo la conclusione degli accordi in itinere, con l'approvazione e la sottoscrizione, di norma, delle relative convenzioni, pena la non assegnazione delle stesse e conseguente non attivazione dei corsi di dottorato interessati, fermo restando quanto disposto dall'art. 4, comma 5 della legge n. 210/1998 e dall'art. 2, comma 2, del decreto ministeriale n. 224/1999. Fermi restando i termini della data di scadenza previsti dal successivo art. 8, il numero delle borse di studio potra' essere aumentato a seguito di ulteriori fondi provenienti da enti pubblici e privati, nazionali e/o internazionali, che si rendessero disponibili dopo l'emanazione del presente bando, erogati all'Ateneo e/o direttamente al candidato. L'eventuale aumento delle borse di studio puo' determinare, previa richiesta del collegio dei docenti, l'incremento dei posti senza borsa, per un numero di posti pari all'aumento del numero delle borse ulteriormente finanziate nei limiti della offerta sostenibile per ciascun corso/scuola di dottorato. Di tale incremento sara' data comunicazione sul sito www.unical.it/portale/ricerca/dottorati alla pagina decreti e avvisi. Nel caso in cui le borse di studio siano finanziate da fondi di ricerca di singoli o gruppi di docenti, dovra' essere assicurata la copertura finanziaria per tutto il periodo della borsa e stipulato allo scopo apposito disciplinare con il dipartimento cui afferiscono i docenti che mettono a disposizione i propri fondi. 5. Il presente bando e' cofinanziato: dal Fondo sociale europeo attraverso il POR Calabria FSE 2007/2013, asse V Transnazionalita' e interregionalita', obiettivo operativo N.4 Promuovere la realizzazione e lo sviluppo di reti e progetti di cooperazione, a carattere transnazionale e interregionale, per l'acquisizione di nuove competenze ed esperienze, anche attraverso lo scambio di buone pratiche, per migliorare ed innovare le politiche e le azioni previste dal programma nell'asse IV - Capitale umano; dal PON R & C 2007/2013 - regioni convergenza - asse I Sostegno ai mutamenti strutturali - obiettivo operativo 4.1.1.1 Aree scientifico-tecnologiche generatrici di processi di trasformazione del sistema produttivo e creatrici di nuovi settori - azione II Interventi di sostegno della ricerca industriale e asse II - Sostegno all'innovazione - obiettivo operativo - Azioni integrate per lo sviluppo sostenibile e per lo sviluppo della societa' dell'informazione. 6. Le borse cofinanziate dal FSE devono concludersi entro il termine massimo previsto per l'ammissibilita' delle spese del POR Calabria FSE 2007/2013.